header



Home :: Poesia :: Frantumi

Frantumi

Chi è, dunque, il poeta Pagliani? Quale la sua personalità in un’epoca di scacco e non rassegnato anelito dei valori e della poesia? Nei suoi componimenti si può cogliere il suo autoritratto, il suo modo di porsi nei confronti della società e del mondo. Egli non è l’eroe, il personaggio del giorno, l’intellettuale di calviniana memoria che mira a far sentire le sue opinioni attraverso i media; egli si pone contro le false sicurezze della società tecnologica, contro l’uomo forte che pare dominare il mondo e contro la massa felice dell’inquieta inerzia del consumo, preferendo le piccole cose crepuscolari, come santini e tabernacoli, così come di stampo crepuscolare è la sua maschera di istrione e di pagliaccio deriso e battuto, che si compiace della solitudine e del crisma dolce-amaro dell’eremita e del martire, forte e debole al tempo stesso. Ma egli è anche il solo che sa immedesimarsi nella realtà del mondo, sa darle un nome, sa riscattarla dall’indeterminatezza e ritrovare in essa la sua stessa sofferenza...

(dalla Prefazione)
 

“Poesia colta quella di Rocco Pagliani, poesia di concetti profondi, di sentimenti veri, di emozioni vive e toccanti, ma anche di oggetti, di oggetti concreti, che si trasfigurano in immagini evocative e assurgono alla dimensione di simboli universali e significanti messaggi”.

Antonio Garbetta


“Si avverte tangibile nei componimenti di Rocco Pagliani una cupa solitudine, una disperazione senza confini, anche se di quando in quando un tenue raggio di luce illumina la desolazione dei paesaggi. In versi asciutti e pregnanti è dipinto un mondo di macerie e sullo sfondo si muove un eroe dell’Esistere in attesa di un evento vivificante”.

Vincenzo Giordano

 

Rocco Pagliani, nato a Foggia nel 1948, risiede ed opera a Padova sin dal 1975. Laureato in Lettere Classiche presso l’Università “La Sapienza” di Roma, ha conseguito l’abilitazione all’insegnamento di Materie Letterarie, Latino e Filosofia nei Licei. Dopo un’esperienza lavorativa pluriennale presso un noto Istituto di Credito, è tornato all’insegnamento nelle scuole pubbliche, congedandosi nel 2016 per sopraggiunti limiti d’età. Il suo esordio in ambito letterario risale alla pubblicazione della sua prima silloge dal titolo Brandelli (Cleup, Padova, 2012). Dal Dicembre 2014 al Giugno 2018 gli sono stati conferiti diversi premi, per liriche inedite, dalle Giurie di Concorsi di Poesia Nazionali e Internazionali.  Sono in corso di revisione ultima, per una prossima  pubblicazione, una sua traduzione commentata del racconto Cane e Padrone di Thomas Mann, un suo saggio sull’intellettualismo etico della Grecia antica e, come coautore, uno studio sul profilo geomorfologico ed ecosistemico della Zona Umida di Margherita di Savoia (BAT).


Anteprima

 


ISBN:9788867879540
Collana: Poesia
Autore: Rocco Pagliani
Edizione 2018
Stato: Disponibile

Codice 9788867879540
Autore Rocco Pagliani
Titolo Frantumi
ISBN 9788867879540
Collana Poesia
Data Edizione 2018
Numero pagine 128
Illustrato a colori
Stato disponibile
 
Prezzo: 20.00
QuantitÓ

: *
: *
: *
Ricopia le lettere o i numeri che vedi nella figura:


*
Cahiers de recherche de l'Ecole doctorale en linguistique franšaise N. 7/2013 La complicitÓ del tempo Il tempo di marmo
€18.00
€12.00
€10.00
 
Indicatori e metodi per l´analisi dei percorsi universitari e post-universitari 6 - Disagio giovanile,famiglia,comunitÓ La programmazione della produzione in raffineria
€15.00
€18.00
€10.50
 
Elementi di ottica per astronomi Un viaggio, un uomo, un cane Ci˛ che resta della speranza
€12.00
€8.50
€15.00

Valutazione prodotto

Effettua l'accesso per votare

Recensione dei clienti

Non ci sono ancora recensioni su questo prodotto