0

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale Prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

Obiettivo sicurezza umana per la politica estera dell'Unione Europea

  • Autore: Mascia Marco
  • ISBN: 9788861295452
  • Collana: Scienze politiche
  • Data Edizione: 2010
  • Numero pagine: 324
L'inesorabile incedere dell'interdipendenza planetaria rende sempre più impellente il compito degli stati e delle organizzazioni internazionali inteso a garantire sicurezza dentro e fuori dai confini nazionali. La tendenza è ad allargare lo «spazio» da nazionale a internazionale e a concepire la sicurezza come multidimensionale per il soddisfacimento dei bisogni umani, assunti come esigenze prioritarie rispetto a quelle degli stati. Il vecchio concetto di sicurezza nazionale deve oggi confrontarsi con il nuovo concetto di sicurezza umana coltivato in seno alle Nazioni Unite che mette al centro i diritti fondamentali della persona e dei popoli e pone le premesse per il superamento della tradizionale politica di potenza.Muovendo dalla constatazione che l'Unione Europea si presenta sulla scena mondiale come un «attore civile» che usa risorse di soft-power per realizzare gli obiettivi dell'agenda della sicurezza umana, il volume indaga sulla complessa architettura istituzionale della Politica estera e di sicurezza comune (PESC) e della Politica di sicurezza e difesa comune (PSDC) dell'Unione Europea quali definite dal Trattato di Lisbona nel contesto di un considerevole patrimonio istituzionale e normativo di governance sopranazionale. Un'attenzione particolare è posta sulle relazioni dell'UE con la NATO e con le Nazioni Unite, sulle missioni militari e civili dispiegate dall'UE a partire dal 2003, nonchè sul dialogo politico e sul dialogo sui diritti umani che l'UE conduce con paesi terzi e gruppi regionali e sulla partecipazione delle organizzazioni della società civile in alcuni settori chiave della PESC/PSDC.Al termine della lettura di questo volume, si potrà forse convenire che la PESC/PSDC potrebbe essere il Cavallo di Troia che penetra nella fortezza statocentrica della high politics per accelerare la trasformazione della politica mondiale in direzione umanocentrica, per il rispetto della dignità e della vita di «tutti i membri della famiglia umana».

Autore
Marco Mascia è professore di Relazioni internazionali nell'Università di Padova, titolare della Cattedra Europea Jean Monnet 'Sistema politico dell'Unione Europea'. Nella stessa Università insegna anche Sicurezza internazionale e peacekeeping ed è Direttore del Centro interdipartimentale di ricerca e servizi sui diritti della persona e dei popoli e del Centro Europeo di Eccellenza Jean Monnet. È autore, tra l'altro, presso la CEDAM dei volumi: L'associazionismo internazionale di promozione umana. Contributo all'analisi dei nuovi attori della politica internazionale (1991), Il Comitato delle Regioni nel sistema dell'Unione Europea (1996), Le relazioni internazionali nell'era dell'interdipendenza e dei diritti umani (insieme con Antonio Papisca, 3° ed., 2004), Il sistema dell'Unione Europea. Appunti su teorie, attori e processi (2° ed., 2005). Presso l'Editore Marsilio ha pubblicato il volume La società civile nell'Unione Europea. Nuovo orizzonte democratico (2004) e curato il volume Dialogo interculturale, diritti umani e cittadinanza plurale (2007).




ISBN:9788861295452
Collana: Scienze politiche
Autore: Mascia Marco
Edizione 2010
Stato: Disponibile
 
20,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

Quantità massima acquistabile per il prodotto raggiunta

Vai al carrello