0

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale Prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

Quaderni dell'associazione M.a.s.ter., Dire & Fare per lo sviluppo locale

Quaderni dell'associazione M.a.s.ter., Dire & Fare per lo sviluppo locale
Socialità in movimento

Socialità in movimento

€ 17,00

In un momento in cui tutti ambiscono essere 'centro', il volume porta alla luce, per converso, il fermento di un territorio di transito, quello del Miranese e della Riviera del Brenta, parte di una città diffusa in via di mutazione, variegata, ricca di fermenti e di una socialità composita. Gli interventi della pubblicazione cercano di portare alla luce questa ricchezza, presentando i risultati del progetto J-Step, focalizzato sulla realtà giovanile, utilizzando il driver delle tecnologie e la leva dei social media e della creatività per contribuire a raccogliere gli spunti di cambiamento. Per rappresentare questa realtà è stata fatta la scelta precisa di collezionare diverse prospettive disciplinari: geografica, politologica, psicologica, sociologica, tecnologica ed economica. È con la pluralità dei punti di vista che diventa possibile infatti dar conto della complessità dei fenomeni indagati, partendo da un campo di analisi di particolare interesse: quello della cultura giovanile nella città diffusa. Antonio Candiello opera presso imprese e la Pubblica Amministrazione come consulente in tema di IT Governance, qualità ed innovazione, svolgendo attività diricerca sull'e-Government, sulle reti di calcolo distribuite Grid Computing e in progetti europei per l'armonizzazione delle infrastrutture ICT. Andrea Marella opera in Italia in qualità di counsellor strategico per le PMI, coltivando la tematica della sostenibilità, seguendo la scuola dell'economia della conoscenza. È docente a contratto del master in Governance dello sviluppo sostenibile dell'Università di Padova. ISBN:9788861298194 Collana: Quaderni dell´Associazione M.A.S.TER., Dire & Fare per lo sviluppo locale Autore: Candiello Antonio - Marella Andrea Edizione 2011 Stato: Disponibile  

Aggiungi al carrello

17,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

Quantità massima acquistabile per il prodotto raggiunta

Vai al carrello
Sguardo al futuro

Sguardo al futuro

€ 15,00

La ricerca Evoluzione distrettuale e sviluppo locale: percorsi e politiche per la calzatura veneta, realizzata nel biennio 2007-2008, è il risultato di una fruttuosa collaborazione tra l'A.C.RI.B. (Associazione Calzaturifici Riviera del Brenta), la Consulta del distretto della calzatura della Riviera del Brenta e l'Università di Padova, realizzata grazie al lavoro di rete svolto dall'Associazione M.A.S.TER. e al programma POLI.S.DOC – Azioni integrate per lo sviluppo glocale nel Nordest, con il contributo della Regione del Veneto.La ricerca ha voluto coniugare l'analisi delle reti di impresa distrettuali con le dinamiche di sviluppo del territorio, ritenendo che rispondere alle sfide della globalizzazione dell'economia oggi sia più agevole attraverso un 'ritorno al territorio', in una prospettiva glocale. Attraverso un'analisi articolata in più fasi, cercando di coniugare l'approccio quantitativo con quello qualitativo e con i punti di vista dei diversi attori, la ricerca intende fornire strumenti di analisi della situazione del distretto calzaturiero della Riviera del Brenta e delle dinamiche economiche del territorio, nel quadro nazionale e internazionale, per supportare iniziative di intervento distrettuale costruite nellaprospettiva di uno sviluppo sostenibile e di qualità. Curatore:Patrizia Messina è docente di Scienza politica dell'Università di Padova, Dipartimento di Studi storici e politici, dove insegna Governo Locale e Regolazione dei distretti produttivi locali. È direttore del Master interateneo 'Regolazione dello Sviluppo Locale' e del Laboratorio di ricerca Dire & Fare per lo Sviluppo locale. Coordina il Centro di documentazione e servizi informativi per le politiche di sviluppo glocale POLI.S.DOC (http://polisdoc.cab.unipd.it); è Presidente dell'Associazione not for profit M.A.S.TER. Mediatori e Animatori per lo Sviluppo del Territorio.Fra le pubblicazioni recenti, i volumi: Regolazione politica dello sviluppo locale. Veneto ed Emilia Romagna a confronto (Utet 2001); Introduzione alla Scienza politica (CLEUP 2002 nuova ed.); Sistemi locali e spazio europeo (Carocci 2003); con C. Baccetti, L'eredità. Le subculture politiche della Toscana e del Veneto. (De Agostini 2009); L'associazionismo intercomunale. Strumenti e politiche delle Regioni.ISBN:9788861294714Collana: Quaderni dell´Associazione M.A.S.TER., Dire & Fare per lo sviluppo localeAutore: Messina Patrizia Edizione 1Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

15,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

Quantità massima acquistabile per il prodotto raggiunta

Vai al carrello
Innovazione e sostenibilità

Innovazione e sostenibilità

€ 17,00

Innovazione e sostenibilità costituiscono oggi due imperativi imprescindibili, strettamente correlati, per le politiche di sviluppo del territorio. Dal punto di vista del governo locale, affrontare queste problematiche significa comprendere che l'innovazione, oggi più che mai, non riguarda solo le imprese e i processi produttivi, ma deve essere più correttamente intesa come il risultato di un processo complesso di cambiamento del modo di regolazione, in cui il ruolo svolto dall'attore pubblico regolatore, a diversi livelli, va acquistando una rilevanza crescente. Si tratta di una vera e propria rivoluzione per il modo di regolazione del Veneto, tradizionalmente caratterizzato dal prevalere da una regolazione sociale del mercato, ad opera soprattutto delle associazioni di rappresentanza degli interessi, e dalla marginalità dell'attore politico locale. Cambiamenti profondi dello stile amministrativo e della cultura di governo del territorio costituiscono, oggi più che mai, la vera sfida per la sostenibilità dei modelli locali di sviluppo del Veneto. Il quinto numero dei «Quaderni dell'Associazione M.A.S.TER.» è dedicato a un'analisi di queste problematiche, riprendendo quanto prodotto dal Laboratorio D&F 2008 che ha scelto di focalizzare l'attenzione, in chiave comparata, su due contesti particolarmente rappresentativi del tradizionale 'modello Veneto', la Marca trevigiana e il Vicentino, facendo emergere interessanti differenze. Il curatore: Patrizia Messina è Professore di Scienza politica nell'Università di Padova, Dipartimento di Studi storici e politici, dove insegna Governo Locale e Governo dei distretti. Coordina il Centro di documentazione e servizi informativi per le politiche di sviluppo glocale POLI.S.DOC (http://polisdoc.cab.unipd.it) è direttore del Master interateneo 'Regolazione dello sviluppo locale' e del Laboratorio di ricerca Dire & Fare per lo Sviluppo locale. È Presidente dell'Associazione not for profit M.A.S.TER. Mediatori e Animatori per lo Sviluppo del Territorio. Fra le pubblicazioni recenti, i volumi: Regolazione politica dello sviluppo locale. Veneto ed Emilia Romagna a confronto (Torino, Utet 2001); Introduzione alla Scienza politica (Padova, CLEUP 2002 nuova ed.); Sistemi locali e spazio europeo (Roma, Carocci 2003); con C. Baccetti, L'eredità. Le subculture politiche bianca e rossa della Toscana e del Veneto (Torino, De Agostini 2009); L'associazionismo intercomunale. Strumenti e politiche delle Regioni italiane. Il caso Veneto (Padova, CLEUP 2009). ISBN:9788861294271 Collana: Quaderni dell´Associazione M.A.S.TER., Dire & Fare per lo sviluppo locale Autore: Messina Patrizia Edizione 2009 Stato: Disponibile  

Aggiungi al carrello

17,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

Quantità massima acquistabile per il prodotto raggiunta

Vai al carrello
Reti di impresa e reti di città

Reti di impresa e reti di città

€ 16,00

Nell'era della società  della conoscenza e dell'economia importanza strategica decisiva ripensare in modo nuovo ai processi produttivi (distretti) e allo spazio urbano (città), ridisegnando le politiche pubbliche in una prospettiva integrata e ´di sistema´, già  a partire dalla dimensione locale, raccordandola ai livelli di governance sovralocali. Affrontare oggi, nel contesto del Veneto, il tema della politiche per la ´messa in rete´ non solo delle imprese (distretti) ma anche delle città (territori), significa, di fatto, ripensare dalle fondamenta il modello locale di sviluppo dominante e proporre un modo di regolazione che sia in grado di garantirne la sostenibilità , a partire dalle risorse e dagli attori che vivono nel territorio. Non solo le piccole imprese e i distretti industriali, ma anche i Comuni, sia i capoluoghi sia soprattutto quelli piccoli e medi, individuando nelle città  di medie dimensioni una leva per lo sviluppo e l'innovazione. Il quarto numero dei ´Quaderni dell'Associazione M.A.S.TER.´ è dedicato a un'analisi di queste problematiche, riprendendo quanto prodotto dal Laboratorio D&F 2007 che ha scelto di focalizzare l'attenzione su tre casi studio rilevanti: il Sistema Padova-Venezia, ´Bilanciere del Veneto´, a cui è stata aggiunta l'analisi del distretto produttivo della calzatura della Riviera del Brenta; l'Area metropolitana di Verona, con particolare attenzione al progetto di pianificazione strategica della città  metropolitana, promosso dalla Giunta Zanotto; il progetto di Area vasta del ´Pentagono del Veneto centrale´, promosso ´dal basso´ a partire da un'aggregazione di piccoli e medi comuni dell'area che, attraverso lo strumento delle Intese Programmatiche d'Area (IPA), propongono una visione alternativa dell'area del Veneto centrale rispetto a quella prevista dal nuovo Piano Territoriale Regionale di Coordinamento (PTRC). Patrizia Messina è Professore associato di Scienza politica nell'Università  di Padova, Dipartimento di Studi storici e politici, dove insegna Governo Locale e Governo dei distretti. Coordina il Centro di documentazione e servizi informativi per le politiche di sviluppo glocale POLISDOC (http://polisdoc.cab.unipd.it) e il Laboratorio Dire & Fare per lo Sviluppo locale presso il Master ´Regolazione dello sviluppo locale´. è il Presidente dell'Associazione not for profit M.A.S.TER. Mediatori e Animatori per lo Sviluppo del Territorio. Fra le pubblicazioni recenti, i volumi: Regolazione politica dello sviluppo locale. Veneto ed Emilia Romagna a confronto (Torino, Utet 2001); Introduzione alla Scienza politica (Padova, Cleup 2002 nuova ed.); Sistemi locali e spazio europeo (Roma, Carocci 2003). ISBN:9788861292543 Collana: Quaderni dell´Associazione M.A.S.TER., Dire & Fare per lo sviluppo locale Autore: a cura di Messina Patrizia Edizione 2008 Stato: Disponibile  

Aggiungi al carrello

16,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

Quantità massima acquistabile per il prodotto raggiunta

Vai al carrello
Dalla città alle reti urbane

Dalla città alle reti urbane

€ 17,00

Il tema delle politiche urbane mette in evidenza la peculiarità del caso veneto e del Nord Est. Lo sviluppo del Veneto, a differenza del modello fordista del Nord Ovest (grande fabbrica, grande città), è stato caratterizzato infatti dal fenomeno dell'economia diffusa, tipico della ´Terza Italia´ della piccola impresa. La rapida crescita economica che ha portato ai fenomeni della campagna industrializzata e urbanizzata, ha fatto emergere un modello di sviluppo urbano di tipo policentrico, privo di un centro politico regolatore. Un modello che è stato innestato sulla sostanziale frattura fra la città, Venezia ´la dominante´, e la campagna, che ha da sempre caratterizzato il Veneto ´bianco´, con gli altri sei capoluoghi di provincia alla ricerca di un ruolo e di una legittimazione. Affrontare il tema della progettazione di Aree Vaste, in questo contesto, significa quindi ripensare il modello di sviluppo del Veneto e proporre un ´modo di regolazione´ che sia in grado di garantirne la sostenibilità, tenendo conto delle risorse del territorio: non solo a partire dai distretti industriali, ma anche dai Comuni, dai governi locali, individuando strumenti amministrativi più adeguati ad operare nella logica delle reti di governance anche multilivello, in grado di far dialogare attori pubblici e privati. I casi delle Unioni di Comuni, delle Città o Aree metropolitane e della pianificazione strategica costituiscono i casi studio su cui è stata focalizzata la ricerca del Laboratorio D&F 2006. Patrizia Messina è professore di Scienza politica all'Università di Padova, Dipartimento di Studi storici e politici. Coordina il Laboratorio Dire & Fare per lo Sviluppo locale presso il Master Regolazione politica dello sviluppo locale. è  Presidente dell'Associazione no profit M.A.S.TER. Mauro Salvato è docente a contratto di Analisi delle politiche pubbliche e del Master Regolazione politica dello sviluppo locale presso l´Università di Padova. Consulente organizzativo di amministrazioni pubbliche e associazioni di rappresentanza degli interessi. è membro dell'Associazione M.A.S.TER. ISBN:9788861291683 Collana: Quaderni dell´Associazione M.A.S.TER., Dire & Fare per lo sviluppo locale Autore: Messina P., Salvato M. Edizione 2007 Stato: Disponibile  

Aggiungi al carrello

17,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

Quantità massima acquistabile per il prodotto raggiunta

Vai al carrello
Eco dai Monti

Eco dai Monti

€ 17,00

Il secondo numero dei Quaderni dell´Associazione M.A.S.TER. presenta una raccolta di saggi dedicata all´analisi delle politiche per le aree montane, progetto realizzato nell´ambito del Laboratorio Dire &Fare per lo sviluppo locale 2005. L´attenzione alle aree montane vuole essere un tentativo di sottolineare, da un lato, la necessità di cominciare a tener conto della pluralità dei modelli locali di sviluppo che caratterizzano il Nordest e, dall´altro, la necessità di utilizzare variabili specificamente Territoriali nell´implementazione delle politiche. Questa esigenza risulta essere ancora più chiara se si tiene conto del fatto che l´area montana, mentre è periferica per il modello Veneto e del Friuli-Venezia-Giulia, focalizzato sulla pianura e sulla pedemontana, non lo è certo per il Trentino-Alto Adige, una regione quasi del tutto montuosa. Questa differenza del vincolo territoriale, insieme alle diverse dinamiche che hanno caratterizzato la costruzione sociale del territorio nelle tre regioni, ha contribuito a definire anche la costruzione di diversi modelli istituzionali di governo regionale che incidono notevolmente sulle politiche locali, non solo della montagna. Dando voce agli attori locali delle aree analizzate, la ricerca mette in luce la necessità di uscire dallo stereotipo della montagna ISBN:8861290078Collana: Quaderni dell´Associazione M.A.S.TER., Dire & Fare per lo sviluppo localeAutore: Messina P., Marella A. Edizione 2006Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

17,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

Quantità massima acquistabile per il prodotto raggiunta

Vai al carrello