0

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale Prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

Scienze Sociali

Scienze Sociali
Identità e integrazione

Identità e integrazione

€ 17,00

Il binomio identità-integrazione rappresenta uno dei nodi sociali più complessi e difficili da inquadrare senza creare equivoci, anche per la complicità di pregiudizi esasperati da realtà contingenti di carattere storico-ambientale, spesso coltivate di proposito. Non si può comunque prescindere dall’identità: essa appartiene alla persona, è la sua storia. Su questo concetto si sofferma la prima parte del lavoro, dando spazio adeguato al problema, con la consapevolezza che si tratta di una questione insondabile e inafferrabile nella sua completezza. Il secondo aspetto affronta l’innesto tra identità e integrazione. È lo sfondo che tocca il vissuto di tutti i dislocati, ma forse non solo. È un aspetto difficile da vivere per il soggetto e difficile da comprendere dall’esterno ed è causa di conflitti esistenziali e sociali. Anna Genco, già professore ordinario di Pedagogia sociale nell’Università di Padova. Tra i suoi lavori: Responsabilità sociale e cultura organizzativa in prospettiva sociale (Cleup 2003), Capitale sociale ed educazione in «Rassegna di Pedagogia. Pädagogische Umschau» (LXV, 2007), Sostenibilità e partecipazione in «Studium Educationis» (n. 2, 2010).   Autore: Anna Genco ISBN:9788854950450 Collana: Scienze sociali Edizione: 2019

Aggiungi al carrello

17,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

Quantità massima acquistabile per il prodotto raggiunta

Vai al carrello
Come se fossero Dei

Come se fossero Dei

€ 17,00

Il testo racconta le esperienze di vita di uomini e donne appartenenti alla comunità dei Maragatos. È il risultato di una ricerca etnografica svolta nel corso di due anni nei territori che ospitano la rotta francese del Camino de Santiago. La relazione con la cultura locale, le forme d’interazione e le esperienze soggettive costituiscono i principali ambiti nei quali sono state esplorate le dimensioni del genere. Una particolare attenzione è stata rivolta alla messa a confronto delle narrazioni maschili e femminili con la dimensione delle pratiche di vita quotidiana attraverso cui gli uomini e le donne ‘fanno il genere’. Inoltre, si è dedicato spazio ad alcuni aspetti metodologici del fare etnografia, quali la relazione con le persone coinvolte, la stesura delle note di campo e il dialogo tra teoria e prassi empirica. Davide Rissone è dottorando in Scienze Sociali all’Università di Genova. I suoi interessi riguardano i mutamenti culturali dei territori investiti da processi di trasformazione sociale e in questo ambito, in special modo, si occupa delle metamorfosi delle dinamiche di genere. Altro interesse riguarda la sfera della salute, della malattia, dei processi sanitari, incluse le dinamiche lavorative ed organizzative. Una particolare attenzione dedica agli aspetti metodologici ed epistemologici delle metodologie della ricerca sociale, in particolare quella di tipo qualitativo. Indice Anteprima ISBN:9788854950009 Collana: Scienze sociali Edizione 2018 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

17,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

Quantità massima acquistabile per il prodotto raggiunta

Vai al carrello
Le strategie della comunicazione (CLONE)

Le strategie della comunicazione (CLONE)

€ 22,00

ISBN:8871782909Collana: Scienze socialiAutore: Kermol Enzo Edizione 03/1999Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

22,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

Quantità massima acquistabile per il prodotto raggiunta

Vai al carrello
Scrittrice o scrittore?

Scrittrice o scrittore?

€ 14,00

La creatività è stata sempre considerata la più alta qualità umana. Ed è stata sempre negata alla metà femminile dell’umanità, sia nella cultura dotta sia in quella popolare. Oggi che la recente liberazione del costume ha liberato anche le risorse femminili e le donne stanno dimostrando una straordinaria creatività in tutti i campi, è utile rivolgere uno sguardo di genere anche su questa potenzialità umana e sulle condizioni della sua liberazione, illuminando i suoi meccanismi profondi e insieme gli aspetti oscuri della storia delle donne. L’analisi fa emergere la condizione storico-sociale della “scrittrice”, che per essere tale non è esente dalla comune condizione femminile, ma anche il senso dell’essere donna quale è stato fino a tempi recenti. Scrittrice o scrittore? può essere considerato la continuazione del precedente saggio della stessa autrice, Le parole di ieri sulla donna, del quale adotta lo stesso approccio antropologico e storico-sociale, in una ricerca tra passato e presente. La copertina del libro riporta l'immagine della scultura I segreti dell’anima di Romeo Sandrin. Daria Martelli è stata assistente universitaria e docente di lettere in ruolo nelle scuole secondarie superiori, ha collaborato al quotidiano Il Gazzettino, a numerose riviste e alla RAI con testi culturali per trasmissioni. È autrice di narrativa, di teatro e di saggistica. Tra le opere di narrativa ricordiamo i racconti Il gioco dei tradimenti, i romanzi Le vite di Fabrizia e Il riso della soubrette; tra le opere teatrali il dramma Le streghe e il suo adattamento a monologo, elaborato dalla stessa autrice, Caterina. Una strega nel Cinquecento. Ha pubblicato presso Cleup il saggio di storia Polifonie. Le donne a Venezia nell’età di Moderata Fonte (seconda metà del secolo XVI); Donne perdute. Adattamento teatrale di Lettere dalle case chiuse, con l’introduzione dell’autrice; Le parole di ieri sulla donna. Una ricerca di genere sulle nostre radici culturali. Dalla Società Dante Alighieri di Padova è pubblicato il saggio Per l’italiano in Italia, un’analisi dello stato attuale della lingua. Indice Prefazione Introduzione RECENSIONI "Il Gazzettino" di Padova 21 agosto 2015 "Il Gazzettino" di Padova 27 dicembre lauradeilibri, Scrittrice o scrittore?, 4 gennaio 2016 "Leggere Donna", a. XXXVI n. 170, gennaio-marzo 2016 Lucia Zaramella, GRIBS-GRILLI www.dariamartelli.it ISBN:9788867874385 Collana: Scienze sociali Autore: Martelli Daria Prefazione: Gabriella Imperatori Edizione 2015 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

14,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

Quantità massima acquistabile per il prodotto raggiunta

Vai al carrello
L'ascolto: un approdo sicuro

L'ascolto: un approdo sicuro

€ 15,00

Con la collaborazione del Laboratorio di Statistica Applicata dell’Università Cattolica di Milano in atto da più di due anni, Telefono Amico Italia ha elaborato statisticamente i dati raccolti tramite i contatti telefonici, con l’obiettivo di individuare i principali indicatori relativi al disagio emotivo (cause, forme, target) attraverso l’analisi e il confronto delle domande di ascolto degli appellanti. I risultati emersi inducono a raccogliere in un unico volume il frutto delle riflessioni e degli approfondimenti svolti attorno a questa preziosa fonte informativa, ancora poco nota nel mondo della ricerca scientifica e in quello della società civile. Una più diffusa conoscenza, anche scientifica, del servizio svolto da TAI, gratifica il lavoro prezioso dei volontari e favorisce l’arduo compito di raccolta fondi per il finanziamento delle attività dell’associazione. Giulia Rivellini è professore associato di Demografia dell’Università Cattolica di Milano, dove insegna Statistica Sociale nella Facoltà di Scienze Politiche e Sociali. Emiliano Sironi è ricercatore in Demografia e Statistica Sociale dell’Università Cattolica di Milano, dove insegna Statistica nella Facoltà di Economia. Dario Briccola, presidente di Telefono Amico Italia dal 2011, membro del consiglio direttivo dal 2006 ad oggi. Lodovica Vendemiati, giornalista pubblicista, responsabile Ufficio Stampa e Comunicazione per Telefono Amico Italia. Indice Prefazione DISPONIBILE ANCHE IN FORMATO EBOOK                ISBN:9788867874613 Collana: Scienze sociali Autori: Giulia Rivellini, Emiliano Sironi Dario Briccola, Lodovica Vendemiati Prefazione: Diana Rucli Edizione 2015 Stato: Disponibile  

Aggiungi al carrello

15,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

Quantità massima acquistabile per il prodotto raggiunta

Vai al carrello
I bambini tra cittadinanza e investimento

I bambini tra cittadinanza e investimento

€ 13,00

Il nido conta? Secondo i sostenitori dell’investimento sull’infanzia, avere un’esperienza in un nido d’infanzia di qualità favorisce la costruzione di abilità spendibili nel corso della vita. Posizioni sostenute da studiosi autorevoli e fatte proprie da istituzioni politiche internazionali. Quanto queste convinzioni rischiano di essere semplicemente dei miti oppure produrre “effetti perversi” nella loro declinazione propositiva? Con uno sguardo disincantato, ma non disinteressato, l’autore propone una rassegna ragionata degli studi e i risultati di un’indagine originale. Gli esiti della ricerca indicano che sì, il nido in effetti sembra contare, in particolar modo per i figli delle famiglie a rischio di esclusione sociale. Un’influenza che emerge a certe condizioni di qualità del nido, connesse proprio al difficile, ma possibile sforzo di costruire, nella riflessione e nell’implementazione delle politiche, dei punti condivisi tra diverse prospettive di welfare. Valerio Belotti è professore aggregato di Politiche per l’infanzia e l’adolescenza nel Dipartimento FISPPA dell’Università di Padova. Da anni la sua attività si caratterizza per gli studi, le ricerche, la progettazione e l'implementazione di politiche nazionali e locali per bambini e ragazzi. Autore di numerose pubblicazioni è stato per anni coordinatore scientifico del Centro nazionale di documentazione e analisi per l'infanzia e l'adolescenza, istituito con legge 451 del 1997. Indice Prefazione ISBN:9788867875689 Collana: Scienze sociali Autore: Valerio Belotti Prefazione: Laura Balbo Edizione 2016 Stato: disponibile

Aggiungi al carrello

13,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

Quantità massima acquistabile per il prodotto raggiunta

Vai al carrello