0

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale Prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello
In vetrina
10 Storie di Orientamento Scolastico per genitori e ragazz*

10 Storie di Orientamento Scolastico per genitori e ragazz*

€ 13,00

La scelta della scuola secondaria di secondo grado è una delle prime grandi scelte che un preadolescente deve affrontare. Già il fatto di scegliere in mezzo al turbinio di emozioni e cambiamenti dell’adolescenza rappresenta una sfida, se ci aggiungiamo la complessità dell’offerta formativa, del mondo del lavoro in continuo cambiamento, l’impresa sembra quasi impossibile. Ma i modi e gli strumenti per fare una scelta consapevole ci sono. Il primo tra tutti è partire da se stessi. Conoscersi, accettarsi, indagare cosa piace, cosa riesce bene e con adeguata fatica o facilità. I preadolescenti e adolescenti però non sono molto allenati a questo tipo di lavoro (spesso nemmeno gli adulti si “guardano dentro” per il timore di trovare fantasmi e scheletri) su di sé. Ecco quindi in aiuto di genitori e figli una raccolta di racconti di studentesse e studenti esattamente come loro: indecisi, “incasinati”, impauriti o super arrabbiati, tanto da non poter vedere lucidamente cosa li renda forti, speciali, capaci. 10 storie di orientamento e riorientamento per immedesimarsi, per non sentirsi soli e sbagliati. Spunti di riflessione e vere e proprie schede di approfondimento con esercizi per accompagnare le famiglie ad una scelta adeguata, ponderata, convinta. Le autrici si augurano una società con dispersione scolastica pari a zero: per questo hanno messo in campo la loro esperienza e competenza per guidare e sostenere tutte le studentesse e gli studenti e i loro genitori durante il percorso verso la scuola secondaria di secondo grado. CHIARA PAGNIN Pedagogista – Pedagogista Clinico® si occupa di percorsi educativi di aiuto alla persona individuali e di gruppo, di metodo di studio e di orientamento scolastico, universitario, professionale e ri-orientamento. Collabora a progetti in contesti aziendali che la portano a pubblicare Storia di un modello per il riconoscimento e la validazione delle competenze formali e informali dei lavoratori in Generare valore. La validazione delle competenze nelle organizzazioni (2011) e La gestione delle risorse umane nelle organizzazioni: il contributo delle pratiche di validazione e certificazione in L’Esperienza valida. Teorie pratiche per riconoscere e valutare le competenze (2013) entrambi editi da Carocci. È consulente pedagogica in nidi e scuole dell’infanzia dove si occupa, anche, di formazione e progettazione per competenze. ELEONORA SOFFIATO Psicologa e Psicoterapeuta ad indirizzo sistemico relazionale. Si occupa di adolescenti, adulti, coppie e famiglie e tratta diversi temi tra cui il bullismo e il cyberbullismo. Specializzata in orientamento scolastico lavora dal 2010 presso le scuole secondarie di Io e IIo grado di Padova e provincia. È stata referente del servizio “Sportello di orientamento e ri-orientamento” presso la Provincia di Padova. Nel 2012 Chiara Pagnin e Eleonora Soffiato hanno ideato e fondato il progetto Expo delle Professioni®.   Indice Introduzione   ISBN: 9788854952614 Collana: Scienze psicologiche Autori: Chiara Pagnin, Eleonora Soffiato Edizione 2020 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

13,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
La Fabbrica di maraschino Francesco Drioli di Zara (1759-1943)

La Fabbrica di maraschino Francesco Drioli di Zara (1759-1943)

€ 30,00

Questo volume raggiunge l’obiettivo di riunire, almeno sulla carta, le tre porzioni dell’archivio della Fabbrica di Maraschino “Francesco Drioli” (Tvornica Maraskina “Francesco Drioli”), conservate due in Italia, già oggetto di descrizione inventariale, e una a Zara, della quale era disponibile un elenco. La ripristinata unitarietà dell’archivio, effettuata grazie alla ricostruzione delle serie, consente di comprende meglio, rispetto al passato, le vicende della famiglia e della fabbrica, ma anche della città di Zara e degli aspetti più significativi del commercio internazionale in un periodo di lunga durata, a partire dal 1759 fino al 1943, in contesti statuali differenti. Le informazioni di carattere politico, amministrativo, economico, sociale, tecnologico, urbanistico, artistico e perfino religioso emergono numerose e dettagliate dalla descrizione dell’archivio e consentono ulteriori significative ricerche, talune veramente innovative. Giorgetta Bonfiglio-Dosio si occupa di archivi dal 1969, in ruoli differenti: è stata funzionario e primo dirigente nell’amministrazione degli Archivi, professore ordinario di Archivistica all’Università di Padova, vicepresidente del Comitato tecnico-scientifico degli archivi e componente del Consiglio superiore beni culturali, consigliere nazionale dell’Associazione Nazionale Archivistica Italiana, consigliere e presidente dell’ANAI-Sezione Veneto; è attualmente, dopo il pensionamento, professore a contratto di Archivistica nelle Università Ca’ Foscari di Venezia, Macerata, Firenze, direttore scientifico della rivista «Archivi», socia di numerose accademie e società scientifiche. Indice Premessa ISBN:9788854952331 Collana: Invenire, 5 Autore: Giorgetta Bonfiglio-Dosio Edizione 2020 Stato: Disponibile  

Aggiungi al carrello

30,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Nuove identità di una società multietnica

Nuove identità di una società multietnica

€ 22,00

La ricerca empirica esplora, per la prima volta in Italia, il vissuto nella madrasa, con l’obiettivo di comprendere in che modo le identità etniche delle nuove generazioni musulmane s’intrecciano con le appartenenze religiose in rapporto al Paese di origine, alla tradizione familiare, nel continuo confronto tra educazione scolastica italiana e quella pomeridiana della madrasa. L’analisi si svolge in tre realtà educative romane: la Jame-E-Masjid-Madrasah, la scuola El Nilo e la scuola primaria Carlo Pisacane. L’educazione familiare e religiosa è alla base della crescita e s’interseca con il nuovo senso di appartenenza delle nuove generazioni, ponti tra culture e tradizioni differenti. La ricerca dimostra quanto sia necessario ripensare i sistemi educativi italiani laici e religiosi affinché siano alla base della valorizzazione delle peculiarità di ognuno.   Katiuscia Carnà è Dottoressa in Ricerca Educativa e Sociale nell’Università di Roma Tre e mediatrice culturale in diverse istituzioni e associazioni romane. Si è specializzata in Lingue e Civiltà Orientali all’Università La Sapienza di Roma e alla Jadavpur University in Kolkata (India). Ha conseguito un Master Internazionale in Sociologia, teoria, ricerca e metodologia all’Università di Roma Tre e un Master in Religioni e mediazione culturale a La Sapienza di Roma. È co-autrice di Kotha. Donne bangladesi nella Roma che cambia (Ediesse, 2018) e di Roma. Guida alla riscoperta del Sacro (Edup, 2015). Attualmente è assegnista di ricerca nel Dipartimento di Scienze della Formazione all’Università di Roma Tre ed è responsabile del settore educazione per conto di AMU ONLUS (ONG).   Indice Prefazione di Marina D'Amato Introduzione di Roberto Cipriani Postfazione di Massimiliano Fiorucci Autrice: Katiuscia Carnà ISBN: 9788854952492 Collana: Scienze sociali Edizione: 2020

Aggiungi al carrello

22,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Sturzo interprete di Blondel

Sturzo interprete di Blondel

€ 19,00

Dopo l’entusiasmo giovanile con cui accolse L’Action, Luigi Sturzo manifesta un nuovo interesse per la filosofia di Maurice Blondel sin dai primi anni del suo esilio londinese. Tale interesse si intensifica a cominciare dal 1934, quando ha inizio una feconda corrispondenza tra i due pensatori, interrotta dalla guerra. È in questo periodo che Sturzo pubblica tre «penetranti» scritti: A french philosopher (1934); Un problème d’orientation sociale dans la «pensée» de Maurice Blondel (1935); Maurice Blondel’s «La Pensée». The Philosophy of «L’élan spirituel» (1936). Quasi ignorati dalla critica blondeliana e poco considerati dagli studiosi di Sturzo, questi saggi (qui analizzati e riproposti nella redazione originaria in lingua italiana, fino ad ora inedita), testimoniano non solo una insolita perspicacia interpretativa della filosofia di Blondel; essi rivelano anche un profondo legame con il pensiero del filosofo francese, che dà ragione della singolare modalità con cui Sturzo utilizza le tesi blondeliane nelle sue maggiori opere di sociologia scritte in questi anni.   Anna Vittoria Fabriziani, già professore associato di Storia della filosofia all’Università di Padova, si occupa soprattutto di temi riguardanti la filosofia francese tra Ottocento e Novecento, con una preminente attenzione al dibattito epistemologico e ai modelli di spiegazione dell’azione umana. Tra i suoi scritti recenti: Blondel e i neotomisti. Momenti di un dibattito epistemologico, Soveria Mannelli 2005; Per una «logica della sensazione». Il giovane Blondel tra psicofisiologia e filosofia, Padova 2012; Per una epistemologia della testimonianza. L’approccio «antiriduzionista» di Ernest Naville (in E. Naville, La logica della testimonianza, a cura di A.V. Fabriziani, Padova 2015).   Indice Prefazione ISBN: 9788854952416 Collana: La filosofia e il suo passato, 73 Autore: Anna Vittoria Fabriziani Edizione 2020 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

19,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Il silenzio e la voce

Il silenzio e la voce

€ 15,00

«La meditazione e il silenzio, sono elemento fondamentale costituente di questi versi, in cui ogni parola sembra scolpita con adamantina nitidezza in un materiale duro ma splendente, incorruttibile e sano; un silenzio e un isolamento che possono talora incutere timore, un timore che nasce dal confronto con ciò che ancora si conserva inespresso, irrisolto.» Maria Palladino «Che cosa distingue i poeti se non come dato fondamentale il lessico? Può darsi il cemento linguistico che tiene la struttura e le conferisce un senso, ancor prima di un significato, ponendosi talora come elemento visivo; da qui la duplice dimensione della poesia, la cui enunciazione fonica rappresenta la relazione per così dire impalpabile e sovente non riconducibile a una determinata forma. In Dessì quest’ultimo requisito si sviluppa e si organizza in diversi strati.» Luciano Nanni Francesco Dessì è nato a Sassari il 1945, dal 1960 risiede a Padova. L’inclinazione per la letteratura e il vivo interesse per la poesia lo fanno avvicinare all’ambiente culturale della città, dove ne segue i movimenti e le forme pensiero. Dal 1980 al 1981 frequenta Corsi di Letteratura applicata e, in seguito, sempre nello stesso ambito, collabora allo studio di Ricerche Storiche. Ha partecipato a numerose manifestazioni letterarie e concorsi di poesia, vincendo importanti premi, sia per l’edito che l’inedito. Dal 1980 fa parte del Gruppo letterario Formica Nera. Ha pubblicato Dialoghi. Poesie, Gruppo letterario Formica Nera, Padova (1983) e Conversazioni Parallele. Poesie, Editoriale Padova, Padova (1987). Indice Presentazione di Maria Palladino Prefazione di Luciano Nanni ISBN: 9788854951730 Collana: Poesia Autore: Francesco Dessì Edizione 2020 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

15,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Profilo storico, geomorfologico ed ecosistemico delle Saline di Margherita di Savoia

Profilo storico, geomorfologico ed ecosistemico delle Saline di Margherita di Savoia

€ 26,00

In questo volume, frutto di specifiche competenze acquisite in anni di ricerche e di aggiornamento scientifico, si intendono mettere in luce, in termini sintetici e divulgativi, gli aspetti storici, morfologici, climatologici, evoluzionistici e floro-faunistici di un paesaggio alofilo dalle condizioni biologiche estreme, come quello delle Saline di Margherita di Savoia (BT), un ambiente del tutto peculiare, non facilmente riscontrabile altrove, che ha assunto rilievo internazionale con la Convenzione di Ramsar per la salvaguardia delle Zone Umide, ratificata dal Parlamento Italiano nel 1976. Poiché il Sistema delle Saline è, per sua intrinseca natura, assai fragile sotto il profilo ecosistemico, per cui una minima perturbazione rischia di compromettere equilibri consolidatisi nei millenni fino ai giorni nostri, si auspica e si propugna di tale patrimonio naturalistico non solo la valorizzazione, anche ai fini della creazione di un nuovo modello di sviluppo socio-economico, ma soprattutto la tutela e la conservazione attraverso un’intensa e continua attività di educazione delle masse, affinché le risorse naturali, a tutt’oggi sfruttate in maniera indiscriminata, diventino o ridiventino un irrinunciabile fondamento della cultura e della coscienza individuale e collettiva. Antonio Garbetta è nato a Margherita di Savoia (FG) nel 1944; attualmente risiede a Padova, dove lavora. Laureato in Scienze Biologiche nel 1971 presso l’Università di Padova, ha lavorato, per alcuni anni, in qualità di assistente volontario in “Analisi Chimico-Cliniche” presso il Laboratorio Centrale di Analisi dell’Ospedale Civile di Padova; in seguito ha svolto l’attività di docente di “Scienze Naturali” presso l’Istituto Tecnico commerciale Statale per il Turismo “L. Einaudi” di Padova. Biologo, libero professionista, grazie ai numerosi studi, iscritto nel marzo del 1996 a Monaco di Baviera nell’Elenco dei Biologi Europei con l’acquisizione del titolo professionale di “Eurobiologo”. Ha conseguito nel 1980 il “Certificato Internazionale di Ecologia Umana”, mediante un corso biennale, presso l’Università degli Studi di Padova, presso la quale ha acquisito numerosi “Perfezionamenti” universitari in ambito scientifico. Nel marzo 1982 si iscriveva all’Albo dei Consulenti Tecnici, n. ruolo 604, presso il Tribunale Civile e Penale di Padova, categoria industriale, settore “Inquinamenti Ambientali”. È iscritto a varie società accademiche nell’ambito della “Biologia Ambientale”. Ha scritto vari lavori e pubblicazioni su riviste specializzate e su Atti Congressuali ed ha tenuto conferenze e seminari nell’ambito della Regione Veneto su tematiche relative alla “Gestione dell’Ambiente e del Territorio” di rilevante attualità. Prefazione Introduzione Indice ISBN: 9788854952553 Collana: Scienze storiche Autore: Antonio Garbetta Edizione: 2020 Stato: Disponibile  

Aggiungi al carrello

26,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Studi sul Rinascimento

Studi sul Rinascimento

€ 27,00

Questa raccolta di studi di Fernando Bandini documenta un campo settoriale e specifico della sua attività di storico della lingua e della letteratura. Bandini ha dedicato alla cultura rinascimentale vicentina, alla ricostruzione di una storia letteraria e dialettale poco frequentate dalla critica, com’è quella degli epigoni di Ruzante trapiantati dagli Euganei ai Berici, mezzo secolo di fedeltà, con studi monografici essenziali e interventi analitici, magari discontinui e frammentari ma sempre acuti e raffinati. Per Bandini la storia letteraria di Vicenza inizia con il Rinascimento e con Trissino, anche se la qualità artistica che a questi manca è raggiunta dai “pavani vicentini” della sua cerchia, a partire dagli autori delle Quattro parti delle rime in lingua rustica padovana, Giovan Battista Maganza, Agostino Rava, Marco Thiene, ossia, con nomenagia pavana, Magagnò, Menon, Begotto: con un catalogo di autori che si allarga progressivamente fino a tutto il Seicento e oltre. Fernando Bandini (Vicenza, 1931-2013) è stato professore di «Filologia romanza» e poi di «Stilistica e metrica italiana» all’Università di Padova dal 1972 al 1996. È riconosciuto come uno dei grandi poeti del Novecento (In modo lampante, 1962, Per partito preso, 1965, Memoria del futuro, 1969, La mantide e la città, 1979, Santi di Dicembre, 1994, Meridiano di Greenwich, 1998, Dietro i cancelli e altrove, 2007, Quattordici poesie, 2010, Un altro inverno, 2012). Poeta in latino, è stato vincitore del Certamen poeticum Hoeufftianum di Amsterdam e del Certamen vaticanum. La sua intera opera poetica è ora raccolta in Tutte le poesie, a cura di R. Zucco, Mondadori (Oscar Baobab), Milano 2018. È stato acuto interprete letterario (Groto, Foscolo, Nievo, Leopardi, di cui ha dato un finissimo commento dei Canti riedito a più riprese dal 1975, Pascoli, i poeti simbolisti e liberty). Critico militante, ha scritto su Jahier, Moretti, Montale, Noventa, Sereni, Raboni, padre Turoldo, con particolare attenzione alla linea veneta: Valeri, Piovene, Parise, Meneghello, Comisso, Rigoni Stern, Neri Pozza. Nel 2010 è stato insignito del Premio del Presidente, nell’ambito del Premio Viareggio; nel 2012 ha vinto il Premio Librex Montale. È stato Presidente dell’Accademia Olimpica di Vicenza dal 2003 al 2011. Indice Un ricordo personale di Fernando Bandini di Gaetano Thiene, Presidente dell'Accademia Olimpica di Vicenza ISBN:9788854951259 Collana: Romanistica Patavina Autore: Fernando Bandini Edizione 2020 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

27,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Dinamica di gruppo per lo sviluppo delle life skills

Dinamica di gruppo per lo sviluppo delle life skills

€ 19,00

Empatia, comunicazione efficace, autoconsapevolezza, problem solving e assertività sono alcune delle life skills richieste ai cittadini della società contemporanea e menzionate nei descrittori del Companion Volume del Quadro di Riferimento Europeo per le lingue (2018) per la formazione di tutti coloro che apprendono una L2. Attraverso l’analisi dei descrittori di competenza di alcuni dei più recenti documenti europei, il volume mette in luce alcune delle competenze chiave richieste e offre un percorso di formazione per coloro che si occupano di educazione linguistica, fornendo degli strumenti adeguati a gestire consapevolmente gruppi di apprendimento e a rispondere alle seguenti domande: In che modo la conoscenza della dinamica di gruppo può facilitare l’apprendimento di una lingua seconda? Come affrontare i conflitti in classe? Come comunicare efficacemente in classe? Ma soprattutto come sviluppare le life skills trasversalmente all’apprendimento linguistico? Ivana Fratter è Dottore di ricerca in Linguistica, CEL di Italiano come L2 (Università di Padova), docente a contratto, counsellor in campo socio-educativo, counsellor professionista iscritta al CNCP (Coordinamento Nazionale Counsellor Professionisti), formatrice di insegnanti. Nadia Fratter è Psicologa, Psicoterapeuta, Analista Transazionale, docente presso la Scuola di Specializzazione per Psicoterapeuti IFREP (Istituto di Formazione e Ricerca per Educatori e Psicoterapeuti) di Roma, docente e supervisore in formazione PTSTA-P dell’EATA (Associazione Europea per Analisti Transazionali).   Indice Introduzione ISBN: 9788854952751 Collana: Glottologia, Linguistica, Lingue e letterature straniere Autrici: Ivana Fratter, Nadia Fratter Edizione 2020 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

19,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
L'ultimo nodo

L'ultimo nodo

€ 15,00

Marchi e De Virdis sono due amici. Luna, beh, lei a questo punto non c’entra ancora: lei è la figlia di De Virdis, ma Marchi questo non lo sa. La osserva, nascosto dietro la tenda del suo salone. Non si è ancora deciso ad aprirle la porta. Luna è orfana. Orfana di un padre assente, un padre egoista, un padre traditore. L’amante? Una donna che non ha un nome, non ha un volto né un dove: vive in un ciuffo di capelli rossi e una strana coperta di lino. Sono le prove tangibili della sua esistenza, ma il crimine, Luna, glielo vuole leggere negli occhi. Come un segugio si mette alla ricerca: “Il posto è questo – pensa – ma che ne può sapere un vecchio parrucchiere di Torino? Sarà lui, poi? C’è nessuno?”. Alberto Lunardi (1987) vive a Piove di Sacco. È co-founder e direttore creativo di una giovane start-up innovativa pluripremiata e di successo. Affascinato da ogni forma d’arte letteraria, fin dall’adolescenza scrive storie, poesie e canzoni. Nel 2012 lascia l’Italia e parte in viaggio alla scoperta del mondo, compiendo al contempo un percorso introspettivo che lo porterà ad approfondire in modo pragmatico la scrittura. L’ultimo nodo è il suo romanzo d’esordio e il suo inno all’amore.   Incipit ISBN: 9788854952386 Collana: Vicoli Autore: Alberto Lunardi Edizione 2020 Stato: Disponibile    

Aggiungi al carrello

15,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
I disturbi di deglutizione e la gestione del paziente disfagico

I disturbi di deglutizione e la gestione del paziente disfagico

€ 26,00

Il volume vuole fornire nozioni e informazioni per una corretta gestione clinica dei disturbi di deglutizione. Nasce dalla richiesta sempre crescente di valutazione e presa in carico clinico-riabilitativa di pazienti in diverse fasce d'età e diversi contesti clinici. Rispetta l’approccio multidisciplinare al disturbo, considerando la prospettiva valutativa e di presa in carico delle principali figure professionali di riferimento nella gestione del paziente e caregivers. I principali aspetti della presa in carico e i principali strumenti di valutazione clinica e strumentale sono proposti in modo schematico e funzionale, adatto alla pratica clinica e a unostudio accademico.   Daniele Farneti, audiologo foniatra e ORL, è responsabile del Centro Disfagie dell’Ospedale di Rimini. Docente a contratto nelle principali Università della Romagna si dedica alla deglutologia dal 1994. Autore di pubblicazioni scientifiche e libri sull'argomento, si occupa in particolare di indagini strumentali di endoscopia radiologica, organizzando corsi internazionali. È socio fondatore e attuale Segretario del Gruppo Italiano di Studio sulla Disfagia (GISD), socio fondatore dell'European Society for Swallowing Disorders (ESSD) e coordinatore della Commissione Disfagie della Union of European Phonistricians (UEP). Elisabetta Genovese, professore ordinario di Audiologia e Foniatria all’Università di Modena e Reggio Emilia, è direttore della Scuola di Specializzazione in Audiologia e Foniatria. Socio fondatore del Gruppo Italiano di Studio sulla Disfagia (GISD) e attuale past-president, collabora alla Commissione Disafgie della Union of European Phonistricians (UEP). Ha partecipato attivamente a gruppi di studio multidisciplinari pubblicando articoli e libri sull'argomento. Indice Premessa ​​​​​​​ ISBN: 9788854951266 ISSN: 2724-1815 Collana: ORL AF & L - Otorinolaringoiatria Audiologia Foniatria & Logopedia 5 Curatori: Daniele Farneti, Elisabetta Genovese Edizione 2020 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

26,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello