0

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale Prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

Turismo e Natura 2000 tra opportunità ed esigenze di tutela

Esperienze di Carta Europea del Turismo Sostenibile nelle Aree Protette (CETS) in 9 Parchi Nazionali

  • Autore: Giuseppe Dodaro, Luca Dalla Libera, Massimo De Marchi (a cura di)
  • ISBN: 9788867873616
  • Collana: Geografia e discipline demoetnoantropologiche
  • Data Edizione: 2015
  • Numero pagine: 160
  • Stato: non disponibile

La Carta Europea del Turismo Sostenibile nelle Aree Protette (CETS) è un’iniziativa della Federazione EUROPARC per la realizzazione di un programma di buone pratiche di turismo sostenibile nelle aree protette. La Carta rappresenta uno strumento volontario e contrattuale tra l’Ente di gestione di un parco, le imprese turistiche, la popolazione locale, per lo sviluppo di un turismo in armonia con la gestione sostenibile delle risorse naturali dell’area protetta. Nel 2011 il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, dopo aver riconosciuto e apprezzato il lavoro svolto da alcuni parchi nazionali “pionieri” che per primi avevano già raggiunto la certificazione CETS e il generale impegno di Federparchi sulla Carta in Italia, decideva di promuoverne la diffusione nella rete dei parchi.

Il presente lavoro ci concentra sui 9 parchi nazionali che ad oggi hanno ultimato il percorso ottenendo felicemente il riconoscimento da Europarc. Dal punto di vista ambientale i 9 Parchi presentano valori di assoluto rilievo nel panorama nazionale e sono certamente rappresentativi della grande eterogeneità di aspetti naturali che contraddistingue il nostro Paese.

Anche riguardo agli aspetti turistici i 9 Parchi rappresentano un campione significativo. Al loro interno ricadono sia destinazioni ancora poco note, che necessitano di efficaci percorsi di valorizzazione, che comprensori con dinamiche turistiche consolidate.

Le interazioni tra il patrimonio naturale, le attività delle imprese del turismo, i turisti e le popolazioni locali, sono molteplici e sono evidenti i benefici di una governance integrata e i vantaggi di strategie condivise.

Quanto questo patto di alleanza tra turismo e biodiversità, sia effettivamente realizzata e quanto invece ci sia ancora da fare, è l’oggetto dell’analisi che viene presentata in questo volume.
 

Giuseppe Dodaro, naturalista, si occupa prevalentemente di ecologia applicata a supporto di processi di pianificazione territoriale e di studi inerenti la capacità di carico turistica in aree a elevata valenza ambientale. È uno degli esperti di Federparchi per l’applicazione della Carta Europea per il Turismo Sostenibile nelle Aree Protette

 

Luca Dalla Libera, socio-economista, è amministratore di Agenda 21 Consulting, società di consulenza specializzata nei temi della sostenibilità dello sviluppo e delle politiche ambientali. Direttore dell'area "Cooperazione e sviluppo partecipato" ha approfondito le questioni legate al turismo sostenibile ed al rapporto con la finanza etica anche in contesti internazionali.

 

Massimo De Marchi, geografo, è docente di valutazione di impatto ambientale, ecologia e legislazione ambientale presso l'Università di Padova. Si occupa di problematiche connesse ai conflitti ambientali, ai processi di pianificazione e valutazione partecipata del territorio e delle risorse naturali in Europa, America Latina e Africa.

 

Indice, Introduzione


ISBN:9788867873616
Collana: Geografia e discipline demoetnoantropologiche
Curatori: Giuseppe Dodaro, Luca Dalla Libera, Massimo De Marchi
Edizione 2015
Stato: non Disponibile

28,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello