0

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale Prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

Un'iniezione di diritti

L’ospedale è un luogo in cui la dignità e la vulnerabilità umana emergono in modo evidente, in particolare se la persona ricoverata è minore d’età, in quanto le fragilità si sommano, intrecciando quella del minore e dei suoi familiari e ponendola di fronte all’umanità dei professionisti della salute.

In questo contesto, risulta di forte attualità il tema dei diritti che possono essere riconosciuti al minore ricoverato, connesso a quello dei suoi bisogni esistenziali a partire da un intreccio fra le riflessioni dottrinali e la letteratura di ambito antropologico, medico e psicologico.

Ogni malato, prima di essere un caso clinico, è una persona, a cui va ricordato che la malattia non è tutto, che esiste ancora una ‘parte sana’ da non dimenticare. Tutto questo evidenzia la necessità di un diritto vivente, ma anche vitale, impegnato, attento all’umano.

 

Christian Crocetta è Professore aggiunto di Diritto minorile e dei servizi alla persona presso l’Università iusve di Mestre (ve), sede aggregata dell’Università Pontificia Salesiana di Roma, in cui riveste anche l’incarico di Coordinatore del Dipartimento di Pedagogia.

Fra le sue ultime pubblicazioni: Lineamenti di diritto privato del terzo settore (Padova 2013); I diritti e l’autonomia decisionale del minore in ospedale (Basilea 2014); Minori stranieri non accompagnati: nozione giuridica e quadro normativo (Milano 2014) e Il noi familiare nel diritto di famiglia italiano. Note a margine di uno studio su Charles Taylor (Padova 2014).


Indice Introduzione




ISBN:9788867874019
Collana: Scienze giuridiche
Autore: Christian Crocetta
Edizione 2015
Stato: Disponibile

18,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello