0

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale Prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

Catalogo

L'anima nera degli Stati Uniti

L'anima nera degli Stati Uniti

€ 28,00

Questo volume ricostruisce le vicissitudini dei neri negli Stati Uniti e le loro iniziative per superare il relegamento ai margini della nazione dalle colonie all’amministrazione Trump. I primi africani giunsero in America del Nord quasi contemporaneamente alla colonizzazione europea. Le vicende dei neri, quindi, sono un aspetto centrale della storia statunitense, anche perché essi costituirono la minoranza più numerosa del Paese fino all’inizio del XXI secolo. Inoltre, gli afro-americani subirono la schiavitù fino al 1865 e la segregazione nel Sud nei cent’anni successivi. Ancora oggi sono vittime di discriminazioni. Esaminare la loro esperienza permette di valutare quanto gli Stati Uniti si siano dimostrati all’altezza degli ideali di eguaglianza e libertà sui quali hanno fondato la propria esistenza e la pretesa di esportare il loro modello politico, economico e sociale. Stefano Luconi insegna Storia degli Stati Uniti d’America e Storia dell’America del Nord all’Università di Padova. Le sue pubblicazioni più recenti comprendono La corsa per la Casa Bianca. Come si elegge il Presidente degli Stati Uniti, dalle primarie dei partiti al voto di novembre (Firenze, goWare, 2020) e La “nazione indispensabile”. Storia degli Stati Uniti dalle origini a Trump (Milano, Mondadori Education, 2020). Indice Introduzione ISBN: 9788854952720 Collana: Scienze storiche Autore: Luconi Stefano Edizione 2020 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

28,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
La fiaba

La fiaba

€ 22,00

La fiaba popolare di tradizione orale costituisce un genere della narrativa popolare, accanto a favole, novelle, storielle, leggende, racconti. Sulla base dell’analisi strutturale della fiaba di Propp vengono individuate morfologicamente due varietà distinte: la fiaba magica, maschile, con l’eroe cercatore, e la fiaba d’incantesimo, femminile, con l’eroina vittima. Vladimir Propp ha dimostrato che la fiaba risale ai riti di iniziazione delle società primitive: ma come i miti iniziatici, di carattere sacrale e sottoposti a rigide interdizioni, si sono trasformati in fiabe, cioè in racconti dichiaratamente fantastici? Qui si avanza l’ipotesi che la fiaba tragga origine dal contatto e dalla simbiosi tra le società di caccia-raccolta e le società produttive sedentarie.    Glauco Sanga (Milano, 1947) ha insegnato Etnolinguistica, Etnologia, Storia delle tradizioni popolari all’Università Ca’ Foscari di Venezia e nelle Università di Pavia, Bergamo, Zurigo, Los Angeles UCLA. Ha studiato il gergo e la cultura dei marginali, i canti e le fiabe popolari, i dialetti italiani, le colonie italiane nei Balcani, l’antropologia alpina, l’origine della lingua e della scrittura, la rima dell’antica poesia italiana. Ha fondato le riviste «La ricerca folklorica» e «Rivista italiana di dialettologia», e ha pubblicato Dialetto e folklore (Milano 1979); Dialettologia lombarda (Pavia 1984); La rima trivocalica (Venezia 1992); Nature Knowledge (Oxford 2004); Animal Names (Venezia 2005).   Indice Introduzione ISSN: 2531-5498 ISBN: 9788854952805 Collana: Etnografie, 7 Autore: Glauco Sanga Stato: disponibile dal 28 settembre 2020

Aggiungi al carrello

22,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Dinamica di gruppo per lo sviluppo delle life skills

Dinamica di gruppo per lo sviluppo delle life skills

€ 19,00

Empatia, comunicazione efficace, autoconsapevolezza, problem solving e assertività sono alcune delle life skills richieste ai cittadini della società contemporanea e menzionate nei descrittori del Companion Volume del Quadro di Riferimento Europeo per le lingue (2018) per la formazione di tutti coloro che apprendono una L2. Attraverso l’analisi dei descrittori di competenza di alcuni dei più recenti documenti europei, il volume mette in luce alcune delle competenze chiave richieste e offre un percorso di formazione per coloro che si occupano di educazione linguistica, fornendo degli strumenti adeguati a gestire consapevolmente gruppi di apprendimento e a rispondere alle seguenti domande: In che modo la conoscenza della dinamica di gruppo può facilitare l’apprendimento di una lingua seconda? Come affrontare i conflitti in classe? Come comunicare efficacemente in classe? Ma soprattutto come sviluppare le life skills trasversalmente all’apprendimento linguistico? Ivana Fratter è Dottore di ricerca in Linguistica, CEL di Italiano come L2 (Università di Padova), docente a contratto, counsellor in campo socio-educativo, counsellor professionista iscritta al CNCP (Coordinamento Nazionale Counsellor Professionisti), formatrice di insegnanti. Nadia Fratter è Psicologa, Psicoterapeuta, Analista Transazionale, docente presso la Scuola di Specializzazione per Psicoterapeuti IFREP (Istituto di Formazione e Ricerca per Educatori e Psicoterapeuti) di Roma, docente e supervisore in formazione PTSTA-P dell’EATA (Associazione Europea per Analisti Transazionali).   Indice Introduzione ISBN: 9788854952751 Collana: Glottologia, Linguistica, Lingue e letterature straniere Autrici: Ivana Fratter, Nadia Fratter Edizione 2020 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

19,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Un tesoro di bambina -5%

Un tesoro di bambina

€ 17,00 € 16,15

In un continuo e ritmico andirivieni di passato che riemerge dal presente, con uno stile fotografico se non anche cinematografico, tra i paesaggi della laguna veneta, le valli di Comacchio e il padovano, vissuti e realtà anche distanti tra loro si collegano in piani sfalsati di esistenza e danno una logica spiegazione a fatti della vita ed eventi della Storia degli ultimi ottant’anni che coinvolgono la protagonista. La narrazione prende per mano il lettore e lo accompagna ad esplorare il lungo il percorso di una vita seguendo il filo rosso che lega un tesoro di bambina al suo destino. Guerrina Ferroni Stellin è nata a Venezia nel 1927 da genitori di antica famiglia comacchiese. Vive a Padova dove si è trasferita da piccola, trascorrendo però lunghi soggiorni a Comacchio, l’amata terra delle sue radici, pur continuando a sentirsi sempre orgogliosamente padovana. A Padova compie i suoi studi laureandosi in Lettere antiche nel 1951 con una tesi in archeologia patavina. Si dedica per trentacinque anni con entusiasmo all’insegnamento delle Lettere e del Latino. Nel 2006 pubblica il suo primo libro di narrativa autobiografica Lettere e vita di due innamorati per sempre. A questo fa seguito Un tesoro di bambina, anch’esso autobiografico, confermando che non è mai troppo tardi per realizzare le proprie aspirazioni. Indice Premessa Il latte di... anguilla ISBN: 9788854952232 Collana: Narrativa Autore: Guerrina Stellin Edizione 2020 Stato: disponibile    

Aggiungi al carrello

16,15

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
L'ultimo nodo

L'ultimo nodo

€ 15,00

Marchi e De Virdis sono due amici. Luna, beh, lei a questo punto non c’entra ancora: lei è la figlia di De Virdis, ma Marchi questo non lo sa. La osserva, nascosto dietro la tenda del suo salone. Non si è ancora deciso ad aprirle la porta. Luna è orfana. Orfana di un padre assente, un padre egoista, un padre traditore. L’amante? Una donna che non ha un nome, non ha un volto né un dove: vive in un ciuffo di capelli rossi e una strana coperta di lino. Sono le prove tangibili della sua esistenza, ma il crimine, Luna, glielo vuole leggere negli occhi. Come un segugio si mette alla ricerca: “Il posto è questo – pensa – ma che ne può sapere un vecchio parrucchiere di Torino? Sarà lui, poi? C’è nessuno?”. Alberto Lunardi (1987) vive a Piove di Sacco. È co-founder e direttore creativo di una giovane start-up innovativa pluripremiata e di successo. Affascinato da ogni forma d’arte letteraria, fin dall’adolescenza scrive storie, poesie e canzoni. Nel 2012 lascia l’Italia e parte in viaggio alla scoperta del mondo, compiendo al contempo un percorso introspettivo che lo porterà ad approfondire in modo pragmatico la scrittura. L’ultimo nodo è il suo romanzo d’esordio e il suo inno all’amore.   Incipit ISBN: 9788854952386 Collana: Vicoli Autore: Alberto Lunardi Edizione 2020 Stato: Disponibile    

Aggiungi al carrello

15,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
PLaNCK! N. 21 - Settembre 2020

PLaNCK! N. 21 - Settembre 2020

€ 7,00

PLaNCK! N. 21 - Settembre 2020 Rivista quadrimestrale ISSN 2284-0761 italiano/inglese LETTERA AI PIÙ GRANDI Scienza e sport: un legame imprescindibile   È il 1924 e siamo in Inghilterra, per la precisione all’Università di Cambridge, in un campo d’atletica leggera in terra battuta. Gli atleti, tra cui Eric Liddell e Harold Abrahams, si stanno allenando per le Olimpiadi. Tocca ai 100 metri piani e prima di partire ogni atleta deve scavare nella terra delle buche in cui posizionerà i piedi per la partenza. Ecco, questo si vede in una scena di Momenti di gloria, un film del 1981 diretto da Hugh Hudson tratto storia vera degli universitari di Cambridge che si allenavano per le Olimpiadi di Parigi del 1924. Una scena alquanto strana se pensiamo ai campi di atletica così come li conosciamo, realizzati non in terra battuta ma con materiali molto più “comodi” per la corsa (il più diffuso si chiama “tartan”), o se pensiamo ai moderni blocchi di partenza, comparsi per la prima volta nel 1927 e che di certo sono tutt’altro rispetto a delle semplici buche nella terra. Ecco, questo è solo un esempio di come siano cambiate alcune tecnologie dell’atletica leggera, e di come negli anni siano cambiate, più in generale, le tecnologie nello sport. Oggi troviamo materiali innovativi nei campi sportivi o negli attrezzi utilizzati dall’atleta, modelli di scarpe che aiutano a migliorare il gesto sportivo. Troviamo anche tecnologie che aiutano lo sportivo in maniera “indiretta”, e cioè che non sono un aiuto al gesto sportivo in sé ma aiutano chi fa sport a controllare il proprio corpo in modo da conoscerlo al meglio e poter sfruttare questa conoscenza per migliorare il gesto sportivo. Un esempio di queste “tecnologie indirette” sono i cardiofrequenzimetri che monitorano il battito cardiaco, oppure anche i sensori per il monitoraggio della qualità del sonno, il miglior recupero per chi pratica sport. Insomma, tecnologia e sport, o meglio, più in generale, scienza e sport, hanno un legame strettissimo, ce l’hanno sempre avuto e negli ultimi vent’anni possiamo dire che questo rapporto è imprescindibile. La scienza, nello sport, aiuta l’atleta a migliorare le sue prestazioni, questo è l’obiettivo. Obiettivo che è possibile raggiungere con lo studio e la ricerca della scienza che c’è dietro lo sport, dalla scienza che spiega il funzionamento del gesto atletico, alla scienza che spiega il funzionamento del nostro corpo. Solo così la tecnologia può intervenire per risolvere problemi e migliorare la performance dello sportivo. In questo rapporto, però, bisogna porre alcune attenzioni. La prima è la distinzione tra quelle tecnologie che sono un supporto al gesto atletico e quelle che invece tenderebbero quasi a falsarlo. Banalizzando un po’: le scarpe possono essere migliorate di molto per aiutare nella corsa ma non possono arrivare ad avere delle “molle”. La seconda attenzione riguarda qualcosa di molto importante che c’è in ogni sport e che nessuna tecnologia potrà mai sostituire: il fattore umano. La tecnologia ci aiuta e ci aiuterà sempre di più a superare i nostri limiti, a raggiungere nuovi record, ma nello sport molto è dettato dal fattore umano. Senza la passione, la dedizione e una forte motivazione, nessuna tecnologia può venirci più di tanto in aiuto. Antonio La Torre   Antonio La Torre è docente di “Metodi e Didattiche delle Attività Sportive” presso la Scuola di Scienze Motorie del Dipartimento di Scienze Biomediche per la Salute all’Università degli Studi di Milano. È stato allenatore personale di Ivano Brugnetti, campione olimpico ad Atene nel 2004 per i 20 km di marcia e campione mondiale nei 50 km di marcia a Siviglia nel 1999. Nella sua carriera si è occupato anche degli insegnamenti di “Teoria e Metodologia dell’Allenamento degli Sport Individuali e Discipline Atletiche” e di “Metodi di Valutazione delle Capacità Motorie”. Dal 2018 è direttore tecnico della Federazione Italiana di Atletica Leggera (FIDAL). Sommario Per essere sempre aggiornati su attività, eventi e contattare la redazione di PLaNCK! www.planck-magazine.it   Comitato Scientifico Dipartimento di Fisica e Astronomia prof. Alberto Carnera prof. Ornella Pantano prof. Giulio Peruzzi prof. Cinzia Sada prof. Antonino Milone   Dipartimento di Scienze Chimiche Dr. Massimo Bellanda Dr. Laura Orian Dr. Giacomo Saielli Dr. Elisabetta Schievano   REDAZIONE E COLLABORATORI Direttore Responsabile: Andrea Frison Coordinatrici editoriali: Agnese Sonato e Marta Carli Redazione: Agnese Sonato, Marta Carli, Andrea Frison, Marco Maggioni, Serena Maule, Kira Karelina, Sarah Libanore, Martina Tardivo, Marco Barbujani, Gianluca Pozza, Bianca Maria Scotton, Laura Paneghetti, Francesco Zani Fumetto Disegnatrice: Bianca Maria Scotton Assistente colorist: Gioia Beghin Sceneggiatrici: Bianca Maria Scotton, Agnese Sonato Versione inglese: Laura Paneghetti Segreteria di redazione e pubbliche relazioni: Serena Maule Progetto grafico: Stefano Pozza, Andrea Frison e Francesco Zani Impaginazione: Francesco Zani A questo numero hanno collaborato: Ilaria Ampollini, Pamela Pergolini, Francesco Coghi, Manuel Ballatore e Stefano Bertacchi ISBN: 9788854951594 Collana: PLaNCK! Autore: Associazione Accatagliato Edizione 2020 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

7,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
I disturbi di deglutizione e la gestione del paziente disfagico

I disturbi di deglutizione e la gestione del paziente disfagico

€ 26,00

Il volume vuole fornire nozioni e informazioni per una corretta gestione clinica dei disturbi di deglutizione. Nasce dalla richiesta sempre crescente di valutazione e presa in carico clinico-riabilitativa di pazienti in diverse fasce d'età e diversi contesti clinici. Rispetta l’approccio multidisciplinare al disturbo, considerando la prospettiva valutativa e di presa in carico delle principali figure professionali di riferimento nella gestione del paziente e caregivers. I principali aspetti della presa in carico e i principali strumenti di valutazione clinica e strumentale sono proposti in modo schematico e funzionale, adatto alla pratica clinica e a unostudio accademico.   Daniele Farneti, audiologo foniatra e ORL, è responsabile del Centro Disfagie dell’Ospedale di Rimini. Docente a contratto nelle principali Università della Romagna si dedica alla deglutologia dal 1994. Autore di pubblicazioni scientifiche e libri sull'argomento, si occupa in particolare di indagini strumentali di endoscopia radiologica, organizzando corsi internazionali. È socio fondatore e attuale Segretario del Gruppo Italiano di Studio sulla Disfagia (GISD), socio fondatore dell'European Society for Swallowing Disorders (ESSD) e coordinatore della Commissione Disfagie della Union of European Phonistricians (UEP). Elisabetta Genovese, professore ordinario di Audiologia e Foniatria all’Università di Modena e Reggio Emilia, è direttore della Scuola di Specializzazione in Audiologia e Foniatria. Socio fondatore del Gruppo Italiano di Studio sulla Disfagia (GISD) e attuale past-president, collabora alla Commissione Disafgie della Union of European Phonistricians (UEP). Ha partecipato attivamente a gruppi di studio multidisciplinari pubblicando articoli e libri sull'argomento. Indice Premessa ​​​​​​​ ISBN: 9788854951266 ISSN: 2724-1815 Collana: ORL AF & L - Otorinolaringoiatria Audiologia Foniatria & Logopedia 5 Curatori: Daniele Farneti, Elisabetta Genovese Edizione 2020 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

26,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello