0

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale Prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

Scienze dell'antichità, filologico-letterarie e storico-artistiche

Scienze dell'antichità, Filologico-Letterarie e Storico-Artistiche
I nomi di Śiva

I nomi di Śiva

€ 24,00

I nomi di Śiva è uno studio comparativo sugli inni sanscriti dei mille nomi del dio contenuti nel Mahābhārata e nei Purāṇa. Con la recitazione di tali inni, il devoto magnifica la divinità nelle sue innumerevoli manifestazioni, si identifica con essa, la propizia, la invoca come oggetto d’amore, fa esperienza della sua forma manifesta e si eleva verso l’unica Realtà ineffabile, l’Assoluto impersonale al di là di ogni qualificazione. Śiva è raffigurato nelle vesti dell’asceta dimorante nelle grotte, sui picchi montani, nei cimiteri: i capelli attorti, vestito con una pelle di animale, ricoperto di cenere, una serpe come cordone sacro, il teschio in mano, il bastone fatto con una tibia. Così come nelle vesti dello splendido e giovane uomo, la falce lunare in cima al capo, tra i capelli il divino fiume Gange. Ma è anche il fiammeggiante dio impegnato in battaglia (e nella distruzione cosmica), dall’inquietante e pericolosa schiera di esseri nottivaghi al seguito. Laura Liberale è dottore di Ricerca in Studi indologici. Per le Edizioni dell’Orso ha pubblicato I mille nomi di Gaṅgā (2003), I Devīnāmastotra hindū. Gli inni purāṇici dei nomi della Dea (2007) e il contributo al volume collettivo, a cura di Stefano Piano, Luoghi dei morti (fisici, rituali e metafisici) nelle tradizioni religiose dell’India (2005), dal titolo Lo śmaśāna della tradizione hindū. Indice Prefazione Presentazione ISBN:9788867878932 Collana: Scienze filologiche e letterarie Autore: Liberale Laura Edizione 2018 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

24,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Rassegna di poeti, scrittori e artisti

Rassegna di poeti, scrittori e artisti

€ 20,00

Dalla Prefazione Editoriale Sul significato dell’arte (6): La Rassegna di poeti, scrittori e artisti – Immagini e parole (Cleup Editrice Università di Padova) si riferisce ai poeti, agli scrittori e agli artisti del Premio Letterario Nazionale ‘Franz Kafka Italia ®’ e del Premio Nazionale di Poesia ‘Secondo Umanesimo Italiano ®’. È costituita da un curriculum degli stessi, da una breve citazione tratta dalle opere letterarie, dalla riproduzione dell’immagine delle opere di arti visive, da una recensione per ciascuna opera, da due studi introduttivi (…). Rita Mascialino (Genova GE febbraio 1946) è presidente dell’Accademia Italiana per l’Analisi del Significato del Linguaggio Meqrima. Ha prodotto una teoria per una traduzione delle opere letterarie immanente al significato oggettivo del testo delle stesse ed una teoria estetica di taglio evoluzionistico. Ha fondato il movimento di pensiero del ‘Secondo Umanesimo Italiano ®’ come Avanguardia della Critica per l’analisi e interpretazione del significato dei testi letterari e di arti visive. È critico letterario e di arti visive presso una Galleria di Udine. È scrittrice di saggi, articoli, narrativa e poesia. È fondatrice del Premio Letterario Nazionale ‘Franz Kafka Italia ®’ e del Premio Nazionale di Poesia ‘Secondo Umanesimo Italiano ®’ con Celebrazione a Udine, PALAZZO KECHLER. Ha conseguito diversi riconoscimenti in ambito nazionale. Conduce la Rubrica di Critica Cinematografica ‘LA SETTIMA ARTE’ (CLSD Centro Lunigianese di Studi Danteschi). www.accademiaitalianameqrima.it www.franzkafkaitalia.it www.secondoumanesimoitaliano.it www.spazialitadinamica.it www.ritamascialino.com www.facebook.com/Rita-Mascialino YouTube Rita Mascialino Twitter Rita Mascialino ISBN:9788867879717 Collana: Scienze filologico-letterarie Autore: Mascialino Rita Edizione 2018 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

20,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Collected notes on underground cinema, art and performance

Collected notes on underground cinema, art and performance

€ 25,00

Traduzione dal libro: Scritti Sparsi. 1964 – 2014   La cultura degli anni ’60-’70 è stata per l’autore stimolo grandissimo per avvicinare personaggi dell’arte, del cinema e della letteratura. In Italia è il tempo in cui da Napoli, a Milano, a Padova si aggregano intellettuali e artisti che vogliono mutare e rinnovare i canoni dell’estetica. Nascono così gruppi e cooperative in cui la sperimentazione diviene la parola d’ordine. Vedi la Cooperativa del Cinema Indipendente che si crea a Napoli nel 1967 con Adamo Vergine e a Padova nel 1970 con lo stesso Luginbühl, oppure il Gruppo N che sperimenta una nuova arte, quella cinetica e programmata, o il gruppo poetico dei Novissimi tra cui Sanguineti e Balestrini. L’autore ricorda incontri con personaggi come Pier Paolo Pasolini o Sylvano Bussotti allora invitati dal Centro Universitario Cinematografico dell’Università di Padova, oppure ci fa assaporare l’atmosfera parigina pregna di vivaci interessi della libreria Shakespeare & Company o della vecchia cantina Tabou, dove artisti e intellettuali nostalgici dell’esistenzialismo, si ritrovavano. Molti sono i ricordi anche famigliari che riaffiorano nella mente di dell’autore. La scrittura, a volte polemica ma sempre attenta a persone e fatti, ci riporta al periodo in cui le ultime avanguardie hanno operato.   Sirio Luginbühl (1937-2014) fino da giovane ha rivolto i suoi interessi alle esperienze di avanguardia nel campo della letteratura e del cinema. Nel 1970 fonda la Cooperativa Cinema Indipendente. Nel 1974 scrive Cinema underground oggi, la prima opera che si occupa del cinema sperimentale europeo. Nel 1988 per promuovere opere su pellicola o nastro fuori dai normali circuiti, costituisce la CINEMA&VIDEO INDIPENDENTE PADOVA. I suoi film sono stati presentati a Festival internazionali. Ha pubblicato: Cinema underground oggi (Mastrogiacomo editore; Lo schermo negato, Shakespeare&Co (; Videotape, arte, tecnica, storia (Mastrogiacomo editore. Nel 2013 è stato invitato a L’Avanguardia Intermedia, al Mart di Trento e Rovereto.   La curatrice: Flavia Randi, laureata in Filosofia, si occupa di didattica e pubblica articoli su vari riviste della scuola. A metà degli anni ’80 inizia la sua lunga collaborazione con il Comune di Padova nell’ambito del ViviPadova – Un’aula grande come la città. Pubblica guide per ragazzi per il Museo Nazionale Atestino, per il Museo Archeologico Nazionale di Altino e Padova una città per i ragazzi. Nel 2009 ha scritto Dove si posò l’Arca. L’Armenia, A.D.L.E , testo illustrato da Sirio Luginbühl Attualmente si occupa dell’archivio e dei film del marito Sirio. Biografia Introduzione ISBN:9788867879731 Collana: Storia dell´arte - Museologia Autore: Sirio Luginbühl Curatore: Flavia Randi Edizione 2018 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

25,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Alberto Bortoluzzi. L'eredità dello sguardo

Alberto Bortoluzzi. L'eredità dello sguardo

€ 18,00

Catalogo della mostra Alberto Bortoluzzi. L’eredità dello sguardo 15 novembre 2018 – 13 gennaio 2019 Padova, Galleria Cavour     Se esiste – come esiste – un genius loci, un’ispirazione naturale che possiamo dire venga dal colore e dalla luce, capace di dare forma alla pittura di un territorio, può dirsi lo stesso di un talento od una vocazione che collega le generazioni di una famiglia di artisti? Su questa suggestione è nata, nell’intento dei suoi organizzatori e curatori, questa mostra intitolata non a caso “L’eredità dello sguardo”. Per la sua prima importante personale Alberto Bortoluzzi espone i suoi lavori assieme a quelli dello zio Millo junior, di cui è stato allievo, e del bisnonno Millo senior. Siamo nel solco di una tradizione paesaggistica tipicamente veneta, espressa nei canoni di epoche differenti. Di Millo Bortoluzzi senior, che fu giovanissimo docente di paesaggio all’Accademia di Belle Arti di Venezia e fu presente alle prime edizioni della Biennale, gli stessi musei civici cittadini conservano una pregevole veduta degli anni ’20. Di Millo Bortoluzzi junior si segnalano le valli ve­nete, le lagune, i casoni nei paesaggi dai colori spesso accesi e il segno corsivo. Al giovane Alberto, che fonde gli echi di sguardi familiari con il dinamismo e la libertà formale contemporanee, va l’augurio di un personale successo, a partire da questa originale e interes­sante esposizione. Andrea Colasio, Assessore alla Cultura del Comune di Padova     Alberto Bortoluzzi nasce a Padova il 6 ottobre 1988. Erede di una importante tradizione artistica familiare, è pronipote di Millo Bortoluzzi Senior e nipote ed allievo di Millo Bortoluzzi Junior nel cui studio muove i primi passi verso la pittura. Nel 2008 si diploma presso il Liceo Artistico “A. Modigliani” di Padova. Nel 2013 si diploma in pittura con competenze in restauro presso l’Accademia di Belle Arti di Venezia dove, nel 2016, consegue il secondo diploma in discipline pittoriche. Dopo aver esposto i suoi lavori in alcune mostre a Padova e provincia, nel 2017 inaugura la Giorgio Chinea Art Cabinet di Padova con una sua personale, divenendo di fatto il primo artista della galleria con cui collabora già dal 2016 con diversi progetti tra cui “Regine d’Ampezzo” presentato a Cortina nell’inverno del 2017. Lavora nel suo studio a Padova in via Vescovado n. 62. L'eredità dello sguardo ISBN:9788867879991 Collana: Storia dell´arte - Museologia Curatore: Giorgio Chinea Edizione: 2018 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

18,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Cornelia Mora Taboga

Cornelia Mora Taboga

€ 17,00

All’interno della storia minore della città di Padova si incontrano protagonisti estremamente interessanti, con un valore intrinseco spesso superiore a quanto si possa immaginare. Cornelia Mora Taboga fa parte di quella schiera di persone considerate appartenenti ad una “storia minore” della città, capace, però, con le sue peculiarità, di farsi conoscere come giornalista, pittrice, scenografa, regista teatrale, costumista. Il suo impegno nell’arte della rappresentazione, nella creazione di scene con pitture e bozzetti per il teatro ha delineato uno scenario che viene ancora oggi sostenuto dalla testimonianza di chi è stato protagonista degli eventi riconducibili a lei. Questo libro ricorda gli elementi salienti di questa donna del ’900 e li fissa in modo indelebile, per consentire una lettura critica dell’eredità, diretta ed indiretta, che ha portato nel Veneto, in generale, e a Padova, in particolare, un nuovo modo di concepire l’arte e il teatro. Alessandro Giuriati (Padova, 1972), laureato in Architettura a Venezia, si è avvicinato alla letteratura per passione, trovando in essa una modalità di espressione della sua personalità. Tra le sue pubblicazioni, la raccolta poetica Quadri di autore sconosciuto (Cleup 2014) e la raccolta di racconti Lontano dallo stato di veglia (Mediagraf 2016). Indice Prefazione ISBN:9788867879762 Collana: Musica - Discipline dello spettacolo Autore: Alessandro Giuriati Edizione 2018 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

17,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
El nóvo dissionario padovan-italian, italian-padovan

El nóvo dissionario padovan-italian, italian-padovan

€ 25,00

ll Dissionario Padovan/Italian, giunto alla seconda edizione, raccoglie vocaboli, frasi, luoghi, nomi, proverbi, modi di dire e verbi. Il libro è corredato da una ricca galleria di fotografie rielaborate graficamente che ritraggono le mura cinquecentesche della città con i suoi baluardi, i torrioni e le porte.   Giorgio Fontana nasce nel 1939 a Padova dove attualmente vive. Dopo la guerra si trasferisce con la famiglia dal quartiere Arcella al centro città, dove cresce all’ombra dei suoi amati Servi; da oltre cinquant’anni abita nel quartiere di San Bellino. Coltiva fin da giovane l’inclinazione e l’interesse per la scrittura in dialetto padovano, prediligendo il tono ironico a quello più impegnato e profondo, comunque presente nelle sue opere. Le sue pubblicazioni: Soto i Porteghi (1968), Padovando (1995), Dissionario Padovan/ Italian (2010), Ripadovando: ‘ncora ricordi, imagini, rime e ciàciare varie su Padova e i padovani (2013). Per i tipi della Cleup: La strana storia de Pinochio, buratin padovan fabricà in Gheto (2018). Sommario, Presentazione, Prefazione, prime pagine ISBN: 9788854950146 Collana: Glottologia, Linguistica, Lingue e Letterature straniere Autore: Pier Giorgio Fontana Edizione 2018 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

25,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Flora, fauna, zombie e supereroi

Flora, fauna, zombie e supereroi

€ 16,00

Flora, fauna, zombie e supereroi Catalogo della mostra Serra Dei Giardini, Venezia 1 dicembre 2018 – 11 dicembre 2018 Flora, fauna, zombie e supereroi è una mostra in cui i partecipanti agli atelier della Fondazione Martin Egge Onlus presentano le loro creazioni. La scoperta, da parte dei ragazzi degli atelier della Fondazione, di questa nuova realtà per loro - la Serra dei Giardini Castello - ha messo al lavoro ogni autore, offrendo spunti tematici alle invenzioni di ognuno. Invenzioni che hanno assunto la forma di animali veri e fantastici attraverso il progetto Zoographer di Matteo Stocco e che nel corso della mostra vedremo animarsi in proiezioni digitali. Ciascun autore trova in "Flora, fauna, zombie e supereroi" il suo spazio soggettivo che mette in gioco esponendo e continuando a dialogare con l’ambiente della Serra nei momenti degli atelier programmati, di pittura e di video-animazione, che lo vedranno partecipe. La Fondazione Martin Egge Onlus si occupa di bambini, adolescenti e giovani adulti con disturbi dello spettro autistico. In particolare la Fondazione realizza delle attività in atelier artistici basati su criteri inclusivi miranti a facilitare i legami sociali tra i partecipanti. Flora, fauna, zombie e supereroi è un progetto della Fondazione Martin Egge Onlus, in collaborazione con Microclima e Zoographer. Indice Presentazioni ISBN:9788854950191 Collana: Storia dell´arte - Museologia Progetto: Fondazione Martin Egge Onlus (in collaborazione con Microclima e Zoographer) Coordinamento: Chiara Mangiarotti Edizione: 2018 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

16,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Mascherare la Maschera

Mascherare la Maschera

€ 18,00

Questo catalogo dovrebbe servire per una mostra espositiva, resa attraverso un’organizzazione complessiva. Nelle immagini proposte è contenuto un abbozzo iconico, da completare e migliorare tutti assieme. Si è prodotta un’anagogia attraverso l’arte figurativa. La cosa di per sé non è affatto originale, originale è il tipo di proposta e i modi con cui è presentata. L’amicizia tra il pittore-scultore Gian Pietro Ceoldo e lo scrivente, ha reso immaginabile e possibile questo tentativo, iconograficamente molto diverso da tutte le altre interpretazioni visive su questo tema, ottenute da altri autori. Diverso perché risulta ‘otticamente inverso’ (invertito rispetto alla tradizione è il posto dell’osservatore). Il tratto di vita vissuta dai due co-autori, dialogando per mezzo di Gesù e sul senso dell’arte, ha concesso di pensare in immagini, che fanno vedere una forma storica del mistero della crocefissione. La crocefissione è il soggetto proposto e l’oggetto analizzato in icone e parole, intese a far meditare, anche occultando. Al pensare icone e parole ha contribuito originariamente Adelfino, partendo da un progetto su bozzetti; a renderle nella forma illustrata nel catalogo, Gian Pietro. Ora i due contributi sono una cosa sola. Adelfino Frison (Padova,1948), dopo aver intrapresi e abbandonati, a fine anni ’60, gli studi in Architettura allo I.U.A.V. di Venezia, nel 1975 si è laureato a Padova in Scienze Agrarie. Presso quella Università è stato tecnico del Centro di contabilità e di gestione per le imprese agricole. Nel 2000 è diventato ricercatore di Economia e Estimo presso il Dipartimento TeSAF dell’Università patavina, tenendo corsi, tra i quali quelli di Economia dei mercati dei prodotti agroalimentari e di Cultura professionale, collaborando a progetti di ricerca nel settore dei prodotti agroalimentari, pubblicando libri e ricerche su riviste specializzate. È consulente di imprese agrarie. È studioso senior dell’ateneo patavino. È curatore di mostre d’arte figurativa, di cui pubblica i cataloghi, e crea opere di pittura e di scultura. Dal 2002 è baccelliere in teologia. In questa scheda ha parlato di sé in terza persona, perché non si conosce bene (figurarsi gli altri...). Introduzione ISBN: 9788854950375 Collana: Storia dell'arte - Museologia Autore: Adelfino Frison Edizione: 2019 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

18,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello