0

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale Prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

Scienze giuridiche

Scienze Giuridiche
Diritto penale d'impresa

Diritto penale d'impresa

€ 19,00

Il diritto penale d’impresa è sicuramente tra quelle tematiche che influenzano direttamente o indirettamente vari aspetti importanti del nostro vivere in una società di relazioni: l’economia, la cultura d’impresa, il rispetto dell’ambiente. Le norme in questo settore spesso si sono avvicendate parallelamente all’alternarsi delle maggioranze governative. Il fine di questo progetto è il fornire elementi di cognizione delle più aggiornate discipline normative sulla materia, facilitando il discorso con l’esposizione di casi che spesso sono giunti agli onori delle cronache. Sotto la guida di esperti penalisti, i contenuti di questo libro sono stati scritti da studenti e neolaureati delle Facoltà di Giurisprudenza di Napoli e di Roma, nell’ambito del Legal Research Group “Diritto penale d’impresa: approfondimento normativo e indagine giurisprudenziale, il fenomeno dell’impresa mafiosa, reati ambientali, profili fiscali, indagine comparatistica” realizzato dalle sezioni di Napoli e Roma di ELSA – The European Law Students’ Association, una delle più grandi ed importanti associazioni di studenti in materie giuridiche a livello mondiale, attiva in 42 Paesi d’Europa, con oltre 38.000 iscritti in più di 300 Università. ELSA NAPOLI - ELSA ROMA Legal Research Group si compone di un numero variabile di studenti e/o neolaureati che decidono di intraprendere un’attività di ricerca su un argomento giuridico determinato con l’obiettivo finale di pubblicarne i risultati per sottoporli all’attenzione della comunità scientifica. I gruppi di lavoro (locali, nazionali od internazionali) rappresentano una preziosa occasione per fare squadra, per imparare ad affrontare insieme l’approfondimento scientifico in modo completo e innovativo, colmando i vuoti lasciati dai tradizionali programmi accademici attraverso metodologie di ricerca, analisi e trattazione basate sulla collaborazione costante tra i loro componenti. Indice e Presentazione ISBN:9788867874095 Collana: Scienze giuridiche Curatori: Gianluca Barbetti, Claudio Esposito Scalzo Claudio Forte, Gaia Iappelli Edizione 2015 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

19,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Casi e pareri di diritto civile 2015

Casi e pareri di diritto civile 2015

€ 26,00

Concepito in chiave innovativa per essere uno strumento operativo realmente utile ed efficace nella preparazione della prova scritta di diritto civile per l’esame d’avvocato, il testo si compone di un’ampia scelta di tracce (i Casi), corredate da uno svolgimento completo e realistico del tema proposto (il Parere), da un abstract delle problematiche giuridiche che vengono di volta in volta in luce (il Punto), da una bibliografia essenziale e, infine, dal testo della pronuncia di riferimento (la Sentenza). Proprio per il carattere di ausilio eminentemente pratico, caratteristica peculiare dell’opera, tutti i casi sono stati costruiti e sviluppati sulla base della giurisprudenza della Suprema Corte di Cassazione degli ultimi due anni: una giurisprudenza, dunque, che copre un lasso di tempo evidentemente significativo ai fini della preparazione dello scritto, selezionata in un libro che ha l’ambizione di servire davvero, nei fatti, all’esercizio e alla preparazione dei candidati a cui è rivolto. In questo modo, al praticante che si appresti a sostenere l’esame di Stato viene offerto, allo stesso tempo, sia uno sguardo ampio e attuale sul diritto vivente, sia una variegata esemplificazione di svolgimento di pareri rispondente ad un modello pensato per essere aderente alle concrete possibilità di un candidato medio in sede d’esame. Realizzato appositamente per i praticanti avvocati che si trovino in prossimità degli scritti, il testo vuole coniugare rigore e semplicità, chiarezza e sintesi, nel perseguimento del suo preciso obiettivo: aiutare per davvero i candidati a superare, con serenità e consapevolezza, la prova scritta di diritto civile, attraverso una esercitazione realistica, fondata non su una casistica puramente astratta o meramente dottrinale, ma sulla concretezza delle pronunce della Corte di Cassazione più recenti e, dunque, di sicuro interesse ai fini dell’esame. Marco Azzalini è avvocato in Padova e docente di Istituzioni di diritto privato nell’Università degli Studi di Bergamo. Autore di numerosi articoli su rivista, svolge attività di ricerca in materia di obbligazioni e contratto, nonché di diritti fondamentali della persona. Riccardo Mazzariol è assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Diritto privato dell’Università di Padova. Svolge la professione legale nel Foro di Treviso, è docente presso la Scuola di Specializzazione in Professioni legali delle Università di Ferrara, di Padova e di Trieste e collabora con la Scuola Superiore dell’Avvocatura. Autore di vari articoli su rivista, la sua principale area d’indagine è rappresentata dalla materia successoria e dal campo delle obbligazioni e dei contratti. ISBN:9788867874811 Collana: Scienze giuridiche Autore: Azzalini M., Mazzariol R. (a cura di) Edizione 2015 Stato: Disponibile presso Ordine degli Avvocati di Treviso

Non disponibile
Lesioni micro e macro permanenti

Lesioni micro e macro permanenti

€ 13,00

A lungo la giurisprudenza aveva ritenuto che la lesione all’integrità della salute potesse dar luogo al solo risarcimento del danno patrimoniale. Infatti, soltanto il danno con conseguenze economiche negative veniva considerato rilevante dai giudici e il risarcimento riguardava solo le spese sostenute e la diminuzione del reddito da lavoro (ad es. per i costi delle cure farmacologiche o degli esami diagnostici, per l’incapacità lavorativa durante il tempo necessario per guarire dalle lesioni, ecc.). Tale orientamento, non solo apparentemente iniquo, doveva essere superato in quanto si presentava la necessità di dare una tutela piena e diretta al bene della salute. Per il disposto dell’articolo 32 della Costituzione la salute, quale diritto autonomo e assoluto, rientra a pieno titolo tra i valori fondamentali e inviolabili della persona. Pertanto, il suo risarcimento non potrà esaurirsi nella sola attitudine dell’individuo a produrre ricchezza, ma si collegherà alla somma di tutte le funzioni naturali dell’essere umano. Su tali considerazioni, si afferma un nuovo tipo di danno ovvero il c.d. danno biologico che consiste nella lesione fisica e psichica in sé e per sé considerata. Le lesioni all’integrità della salute possono dar vita a due categorie d’invalidità: l’invalidità temporanea che corrisponde al numero di giorni necessari per guarire dalle lesioni; e l’invalidità permanente che consiste, invece, nella diminuzione della capacità psico-fisica non eliminabile nel tempo in conseguenza di danni non transitori. Le menomazioni all’integrità della salute comprese tra 1 e 9 punti percentuali d’inabilità permanente vengono definite lesioni micro-permanenti, mentre quelle comprese tra 10 e 100 punti percentuali sono cc.dd. lesioni macro-permanenti. Per la liquidazione delle lesioni micro e macro permanenti in materia di responsabilità civile auto vengono disposte dalla legge apposite tabelle. Mentre in difetto di previsioni normative si applicano i parametri tabellari elaborati dai più autorevoli uffici giudiziari, primo fra tutti il Tribunale di Milano (Cass. n. 12408/2011, n. 14402/2011,n. 13/2013). Francesca Boscolo è autrice di volumi giuridici editi dalla Cleup (Cooperativa Libraria Editrice Università di Padova) e collaboratrice alla stesura di manuali giuridici a cura del Magistrato Sandro Merz pubblicati dalla casa editrice Cedam (Casa Editrice Dott. Antonio Milani). Tra le opere si ricordano: Il risarcimento del danno ambientale-Profili di analisi ed. Cleup 2015; Il danno e il suo corretto risarcimento ed. Cleup 2014; L’abolizione della Tares e la nuova IUC ed. Cleup 2014; Formulario commentato dei contratti ed. Cedam 2014; Manuale pratico e formulario del recupero crediti ed. Cedam 2013; Manuale pratico e formulario della responsabilità e della liquidazione del danno nell’infortunistica stradale ed. Cedam 2011; Manuale pratico dei beni immobili ed. Cedam 2008; Manuale pratico e formulario delle società ed. Cedam 2007; Manuale pratico dei contratti ed. Cedam 2006; Manuale pratico dei beni immobili ed. Cedam 2005; Manuale pratico del recupero crediti ed. Cedam 2005. Indice ISBN:9788867874538 Collana: Scienze giuridiche Autore: Francesca Boscolo Edizione 2015 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

13,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Risarcimento del danno ambientale -20%

Risarcimento del danno ambientale

€ 25,00 € 20,00

La mediaticità spesso eclatante delle notizie sui danni ambientali, e le conseguenti inchieste penali, non offre quasi mai sufficiente informazione anche sui diritti a essere risarciti, qualora si sia vittima degli stessi. Questo libro, promosso da Studio 3A, società specializzata a livello nazionale nella valutazione delle responsabilità civili e penali, a tutela dei diritti dei cittadini, è una risposta sintetica ma efficace a questo naturale interrogativo, che consente al lettore una presa di coscienza di come il territorio in cui vive, lavora e cresce i figli è soprattutto un suo patrimonio, sia se correlato alla sua salute fisica, sia alla sua attività professionale. Vengono infatti descritti prima i fondamenti del diritto da cui attingere per vedersi tutelati, poi le conseguenti poste risarcitorie a cui qualunque cittadino ha diritto quando si ritrova vittima di un danno da inquinamento. Puntuale e compiuto è il richiamo a una breve storia del danno ambientale nel nostro ordinamento, come attuale e chiara è la descrizione del duplice profilo, civilistico e penalistico, della materia, che vede espressi rimandi a quanto previsto dall’introduzione del Codice dell’ambiente nel 2006, oltre che alla recente novella legislativa dell’estate 2015, che prevede nuove fattispecie di reato in tema di danno all’ambiente: argomenti a cui vengono dedicati specifici capitoli. Infine, vero cuore del libro, oltre che principale messaggio dell’autrice, rileva quale indubbio beneficio alla curiosità e alla giusta necessità di sapere per il lettore, l’ampia descrizione di tutte le tipologie di voci di danno che possono emergere e che vanno valutate quando si è vittima di un disastro ambientale, piccolo o grande che sia. Il libro, al riguardo, ha il pregio di introdurre il lettore nella materia, guidandolo da una visione ampia di cosa s'intenda per danno e diritto al risarcimento nell’ordinamento italiano, e quindi dalla descrizione della bipolarità del danno in Italia, fra patrimoniale e non patrimoniale, fino alla specificità della materia ambientale. Francesca Boscolo, nata a Venezia, laureata alla Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Padova, è autrice di volumi giuridici editi da Cleup e collaboratrice alla stesura di manuali giuridici a cura del Magistrato Sandro Merz pubblicati dalla casa editrice Cedam. Tra le sue pubblicazioni si segnalano: Lesioni micro e macro permanenti ed. Cleup 2015; Il danno e il suo corretto risarcimento ed. Cleup-Studio3A 2014; L’abolizione della Tares e la nuova IUC ed. Cleup 2014; Formulario commentato dei contratti ed. Cedam 2014; Manuale pratico e formulario del recupero crediti ed. Cedam 2013; Manuale pratico e formulario della responsabilità e della liquidazione del danno nell’infortunistica stradale ed. Cedam 2011; Manuale pratico dei beni immobili ed. Cedam 2008; Manuale pratico e formulario delle società ed. Cedam 2007; Manuale pratico dei contratti ed. Cedam 2006; Manuale pratico dei beni immobili ed. Cedam 2005; Manuale pratico del recupero crediti ed. Cedam 2005. Indice Prefazioni ISBN:9788867874965 Collana: Scienze giuridiche Autore: Francesca Boscolo Edizione 2015 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

20,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Multilevel governance. Profili costituzionali

Multilevel governance. Profili costituzionali

€ 20,00

Che cos’è la multilevel governance? È un concetto descrittivo oppure un principio giuridico? Quali sono i suoi effetti sull’ordinamento costituzionale italiano? In quale modo impatta sulla vita quotidiana di istituzioni e cittadini? Il volume si confronta con queste e altre domande, individuando la genesi di ciascun interrogativo, dando atto del dibattito sul punto, proponendo delle risposte e analizzando dei casi pratici, focalizzando il tema sui rapporti tra Regioni, istituzioni statali e UE. La governance a più livelli è tema di stretta attualità: riguarda l’esercizio del potere nel difficile coordinamento tra unità e autonomia, tra pluralismo e approcci globali. La prospettiva costituzionale permette di analizzarlo non solo secondo il punto di vista degli enti pubblici, ma pure alla luce di quei principi giuridici che rendono possibile la visibilità e la responsabilità del potere stesso nei confronti dei cittadini, così come nell’ottica dei principi fondamentali, con particolare riguardo alla natura e al ruolo delle Regioni nel servire la comunità. Il volume rappresenta l’aggiornamento e la riorganizzazione della tesi di dottorato discussa nell’aprile 2014. Alessandro Simonato, Dottore di ricerca in Giurisprudenza all’Università di Padova, si è occupato in vari lavori del rapporto tra Regioni, Stati e UE. A tali ricerche ha affiancato ulteriori articoli durante la collaborazione con le cattedre di Diritto costituzionale, Giustizia costituzionale e Diritto pubblico comparato, prediligendo tematiche multidisciplinari. Abilitato all’esercizio della professione forense, nella propria attività lavorativa si occupa di fondi europei. Indice Ouverture... DISPONIBILE ANCHE IN FORMATO EBOOK ISBN: 9788867876587 ISBN: 9788867875481 Collana: Scienze giuridiche Autore: Alessandro Simonato Edizione 2016 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

20,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Diritto Tributario Europeo

Diritto Tributario Europeo

€ 30,00

Il Codice sistematico di Diritto Tributario Europeo, nella sua prima parte, riproduce le Direttive ed i Regolamenti UE di maggiore applicazione pratica, tra cui la VI Direttiva "fusioni e scissioni" e la Direttiva che disciplina la Cooperazione Amministrativa tra Stati membri. Tale parte è completata dalla riproduzione di documenti di importanza fondamentale, quali la "Dichiarazione dei diritti dell'uomo e del Cittadino" (1789), la Dichiarazione Universale dei diritti dell'Uomo (1948), la "Convenzione per la salvaguardia dei Diritti dell'uomo e delle libertà fondamentali (1950) e la "Carta di Nizza" (2000). Nella seconda parte sono state selezionate alcune tra le più importanti decisioni della Corte di Giustizia UE, suddivise per argomenti ed evidenziate nei passaggi di maggior rilievo, tra cui spiccano le sentenze sotto indicate. Completano il tutto gli indici cronologici ed analitici, suddivisi in base agli argomenti trattati dalle decisioni della Corte ed in base ai principi dalla stessa espressi. Alcune delle sentenze - Axel Kittel; Banca Antoniana spa; Cadbury Schweppes; Collée; Gabor Toth; Garage Molenheide ecc. Giovanni Moschetti è Professore a contratto di Diritto tributario all’Università di Padova e insegna nella sede di Rovigo nel corso di laurea di Diritto dell’Economia. È autore di diversi articoli e note e di due monografie: "Diniego di detrazione per consapevolezza” nel contrasto alle frodi Iva (Cedam 2013); Il principio di proporzionalità come “giusta misura” del potere nell’evoluzione del diritto tributario (Cedam 2015). Indice dei temi trattati Introduzione ISBN:9788867875405 Collana: Scienze giuridiche Curatore: Giovanni Moschetti Collborazione: Stefano Artuso Edizione 2016 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

30,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Diritto e politiche dello Sport nell'Unione europea

Diritto e politiche dello Sport nell'Unione europea

€ 18,00

Gli aspetti più rilevanti dello sport, per l’Unione europea, riguardano l’elemento economico, le libertà individuali e il valore sociale. Aspetti di fronte ai quali, attraverso le pronunce della Corte di giustizia, l’autonomia dello sport ha dovuto inevitabilmente segnare il passo. È davvero ancora così? Con il Trattato di Lisbona, e l’art. 165 del TFUE, l’Unione Europea ha associato per la prima volta nei Trattati lo sport alla “specificità”. Questo volume nasce con l’obiettivo di fornire una visione del fenomeno sportivo all’interno delle politiche dell’Unione europea, attraverso un’analisi critica dell’evoluzione dei rapporti, dagli atti delle istituzioni alla giurisprudenza della Corte di giustizia rilevante in materia di libera circolazione, di concorrenza, nonché di diritti televisivi.   Jacopo Tognon, avvocato, è Arbitro del CAS/TAS di Losanna e Presidente della Corte Federale, sezione II, della Federazione Ciclistica Italiana, del Tribunale Federale della Federazione Italiana Palla Tamburello e dei Collegi Arbitrali presso la Lega Serie B di calcio. È esperto della EACEA nel quadro del programma Erasmus + Sport e consulente dell’Unità progetti speciali del CONI. È direttore di sessione per UEFA nell’ambito del programma Football Law Programme. È docente Jean Monnet nell’Università di Padova del Corso Diritto e Politica Europea dello Sport. È direttore della rivista “GiustiziaSportiva.it”. Indice Introduzione ISBN:9788867875290 Collana: Scienze giuridiche Autore: Jacopo Tognon Edizione 2016 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

18,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Immigrazione e diritto di asilo

Immigrazione e diritto di asilo

€ 17,00

Immigrazione, asilo, clandestino, profugo, migrante: termini e concetti che rimbalzano quotidianamente su ogni media, che riempiono agende politiche e programmi elettorali, che destano di certo interesse, ma che generano allo stesso tempo confusione e spesso preoccupazioni, più o meno legittime, nell’opinione pubblica. Sul fenomeno migratorio si catalizzano paure e pulsioni xenofobe, spesso fomentate da campagne mediatiche ed elettorali pregne di immagini stereotipate, che quasi aspirano a confinare tale fenomeno nei limiti della contemporaneità. Al contrario, invece, la storia delle migrazioni coincide con la storia umana, della quale esse sono sempre state un aspetto costante, influente e imprescindibile; contribuiscono all’evoluzione della società, sorreggono la crescita dell’economia internazionale, si pongono alla base fondante di interi Stati e potenze mondiali, arricchiscono culture e civiltà. Il volume traccia un’attenta analisi giuridica sul fenomeno migratorio, soffermandosi sul percorso amministrativo necessario affinché uno straniero ottenga la piena tutela dei propri diritti all’interno del territorio italiano. L’intento è quello di porre all’attenzione del lettore il tema da un punto di vista giuridico, mantenendone al contempo viva la discussione e l’attenzione sociale. I contenuti di questo volume sono stati interamente scritti da studenti e neolaureati provenienti dalle Facoltà di Giurisprudenza di tutta Italia, nell’ambito del Legal Research Group, progetto promosso e realizzato dall’associazione ELSA Italia, sezione nazionale di ELSA – The European Law Students’ Association, una delle più grandi e importanti associazioni di giovani giuristi al mondo, attiva in 43 Paesi europei, con oltre 40.000 soci. Indice Introduzione ISBN:9788867874392 Collana: Scienze giuridiche Curatori: Chiara Moretto, Federica Simonelli, Nicola Cicchelli Edizione 2016 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

17,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello