0

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale Prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

Scienze Sociali

Scienze Sociali
Relativismo

Relativismo

€ 12,00

L’assoluto non esiste. Nulla è eterno, stabile, definitivo, tutto è transitorio, relativo, superabile. L’uomo odierno deve prendere atto che la realtà ha questi attributi ed adeguare ad essi la propria vita. La scienza è un mezzo potente per conseguire tale finalità perché aiuta a vivere meglio, combattere il dolore, rivalutare il piacere, superare la paura della morte. L’essenza di questo libro è un’epistemologia e un’etica coerenti col nostro tempo. Gian Paolo Prandstraller, sociologo, saggista, scrittore, docente nell’Università di Bologna, ha effettuato ricerche sociologiche anticipatrici e fondamentali. È autore di numerosi articoli e saggi pubblicati su giornali, riviste, enciclopedie e altri spazi culturali. È stato relatore su temi riguardanti le professioni intellettuali in molti convegni, congressi e dibattiti concernenti il lavoro professionale e creativo e sulle forze sociali che lo esperiscono. Tra le sue numerose pubblicazioni ricordiamo: L’uomo senza certezze e le sue qualità (1991), Relativismo e fondamentalismo (1996), Il lavoro professionale e la civilizzazione del capitalismo (2003), L’imprenditore quaternario (2010). Indice Presentazione DISPONIBILE ANCHE IN FORMATO EBOOK           ISBN:9788867876631 Collana: Scienze sociali Autore: Gian Paolo Prandstraller Edizione 2017 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

12,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Violenza a scuola

Violenza a scuola

€ 14,00

Uno dei modi per studiare le organizzazioni è cercare di cogliere il senso che gli attori attribuiscono e/o riconoscono alle loro azioni, il processo dinamico e relazionale attraverso il quale viene interpretato l’agire quotidiano e attraverso il quale vengono costruiti i significati. Il lavoro di ricerca qui presentato si sviluppa entro questa prospettiva e analizza i punti di vista dei diversi attori istituzionali (i professionisti delle agenzie educative, del sistema giudiziario, dei servizi sociali, i giornalisti e le famiglie) entro le loro ‘culture’, rispetto a un caso sensazionale di violenza sessuale all’interno di una scuola superiore. La ricerca ha ricevuto il riconoscimento del Premio della Carta di Treviso dall’Ordine dei Giornalisti del Veneto, per l’attenzione al tema dei diritti dell’infanzia e delle pratiche di autoregolamentazione dei giornalisti, e rende conto dei primi e promettenti passi che l’autrice ha mosso nell’ambito della Sociologia dei processi culturali e comunicativi, con l’attenzione di chi, lavorando da tempo nel mondo dei servizi e delle politiche sociali, riconosce la funzione e il valore del sapere dell’esperienza nel dialogo intra-organizzativo e inter-istituzionale. Morena Tartari, dottore di ricerca in Sociologia dei processi comunicativi e interculturali, insegna Sociologia della comunicazione all’Università di Padova. I suoi interessi di ricerca riguardano i processi di costruzione sociale dei problemi pubblici, in particolare quelli relativi all’infanzia, e il ruolo delle culture organizzative e professionali, nonché delle relazioni tra individui, organizzazioni e istituzioni nella definizione di tali problemi. È psicologa e psicoterapeuta ad approccio strategico-interazionista. Indice Prefazione ISBN:9788867876976 Collana: Scienze sociali Autore: Morena Tartari Prefazione: Salvatore La Mendola Edizione 2016 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

14,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Oltre l'evento l'esperienza

Oltre l'evento l'esperienza

€ 12,00

Sempre più attori del settore pubblico e del non profit ricorrono al marketing sociale per promuovere temi, diritti e problemi che richiedono l’attenzione e l’attivazione degli individui. Il successo che questo campo della comunicazione sta conoscendo rafforza la necessità, per studiosi e professionisti, di interrogarsi se e quali mutamenti vengono generati con queste campagne sociali. Questo volume non contiene istruzioni per l’uso; a partire da problematiche osservate in situazione propone alcune riflessioni sull’argomento per riflettere insieme sul valore del domandarsi prima del fare e del ripensarci quando si è fatto. Parole come esperienza, relazione, solidarietà, responsabilità sono delle coordinate che possono risultare utili per progettare e realizzare processi comunicativi più consapevoli e generativi. Carla Bertolo, Ph.D., è ricercatrice all’Università di Padova. Gli interessi prevalenti di ricerca riguardano i mutamenti nel rapporto individuo società nelle pratiche di vita e i processi comunicativi nelle organizzazioni. Tra le sue pubblicazioni: Soggettività e Yoga (2013); Fragilità del soggetto e azione collettiva (2012, in Farro A., Sociologia in movimento); La rappresentazione della violenza contro le donne (2011); Comunicazioni sociali (2008). Indice e Introduzione ISBN:9788867873234 Collana: Scienze sociali Autore: Bertolo Carla Edizione 2014 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

12,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Verso la fine del silenzio

Verso la fine del silenzio

€ 20,00

Questo volume aggiorna ed integra estesamente la riflessione sul fenomeno della violenza maschile nei confronti delle donne proposta in un lavoro pubblicato lo scorso anno dal titolo La protezione delle donne vittime di violenza nella prospettiva dei diritti umani. Una riflessione in chiave operativa (Cleup 2013). Anche questo nuovo lavoro, come il precedente, assume la discriminazione sessuale, ovvero la distanza in termini di potere e di risorse che ancora separa gli uomini dalle donne, come punto di partenza per parlare della violenza. L’inquadramento delle problematiche da cui questo fenomeno da un lato origina e che dall’altro genera, permette di mettere in evidenza la drammaticità senza semplificazioni che la diffusione e la pervasività della violenza maschile sottende, così come le molteplici forme che questa può assumere nelle sue dimensioni tanto particolaristiche quanto universali. Ne deriva che considerare la violenza alla luce del paradigma diritti umani implica pensare a degli orientamenti di tipo operativo e a delle modalità di organizzazione dei sistemi d’intervento che materialmente mettano al centro la persona e i suoi bisogni. Sistemi d’intervento perciò, che per essere implementati richiedono l’assunzione del carattere precipuo dell’orizzonte dei diritti umani e il lavoro di rete multi-agenzia come snodi essenziali per lo sviluppo di prassi funzionali a favorire il contrasto della violenza e a tutelare effettivamente le vittime. Non vi è dubbio che negli ultimi mesi si sia assistito all’adozione di politiche orientate a rafforzare la criminalizzazione delle condotte di violenza, soprattutto con riferimento alle situazioni che si vengono a creare all’interno delle relazioni di intimità. Si tratta di orientamenti di law e policy making che se da un lato hanno indiscutibilmente favorito l’attivazione del sistema giudiziario, dall’altro danno conto dello spessore dei processi di presa in carico e protezione delle vittime e perciò della centralità del lavoro di rete e dell’approccio multidisciplinare. Il volume prende in esame alcune questioni che attengono al profilo della promozione dei diritti umani delle donne e della loro tutela rispetto alla violenza maschile privilegiando una prospettiva orientata alla dimensione operativa. Paola Degani insegna Women’s Human Rights e Politiche pubbliche e diritti umani presso il dipartimento di Scienze Politiche Giuridiche e Studi Internazionali dell’Università di Padova e da anni conduce attività di ricerca presso il Centro di Ateneo per i Diritti Umani della stessa Università. È componente del Tavolo di coordinamento regionale per la prevenzione e il contrasto alla violenza contro le donne della Regione del Veneto. Per la Cleup ha pubblicato tra gli altri i volumi: Diritti umani e traffico di persone a scopo di sfruttamento sessuale. Ipotesi interpretative, monitoraggio del fenomeno e strategie di contrasto nell’azione della comunità internazionale (2003) e Condizione femminile e Nazioni Unite. Recenti sviluppi della politica internazionale per i diritti umani delle donne (2010). Roberto Della Rocca, Vice Questore Aggiunto della Polizia di Stato. È attualmente Dirigente della Squadra Mobile della Questura di Verona. Da anni collabora nelle attività di formazione e di ricerca che il Centro di Ateneo per i Diritti Umani dell’Università di Padova realizza sui temi dell’immigrazione, della tratta di persone, con particolare riferimento alle situazioni collegate allo sfruttamento sessuale e della violenza contro le donne. Con Paola Degani ha pubblicato per la Cleup La protezione delle donne vittime di violenza nella prospettiva dei diritti umani. Una riflessione in chiave operativa (2013). Indice, Introduzione ISBN:9788867873302 Collana: Scienze sociali Autore: Degani Paola, Dalla Rocca Roberto Edizione 2014 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

20,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Veneto Territorio Ambiente Identità

Veneto Territorio Ambiente Identità

€ 18,00

Analizzare il Veneto è oggi sempre più importante sia per capire il Localismo sia per spiegare la Globalizzazione. Questo saggio fa seguito a due ricerche dello stesso autore: CiboGlocale. I consumi alimentari dei Veneti tra incertezza e senso di comunità (Cleup, 2011) e Venezia e Venicity. VenetoShire, Megacity e Greencity di Terraferma (Cleup, 2014). In questo lavoro si concentra l’attenzione sul tema dell’ambiente, partendo da una premessa tutta orientata sul futuro. La ricerca vuole esplorare la distanza oggi verificabile tra un campione di giovani studenti della scuola dell’obbligo e i loro genitori. Esistono differenze importanti tra queste due generazioni? Lo sforzo, quindi, è quello di capire in quale direzione la comunità veneta dei giovani e dei loro genitori si sta orientando. Teniamo presente che i genitori di questa generazione sono quelli che fisiologicamente stanno investendo nel futuro proprio e dei futuri adulti. Molto si è scritto sulla cultura di questo territorio e sulla sua propensione al fare, ma in realtà poco si conosce sulla moderna trasmissione dei saperi e delle tradizioni. In questa ricerca si procede a scoprire la Comunità Glocale Veneta nel confronto tra due generazioni strategiche, gli adolescenti e i loro genitori. Ma soprattutto si vuole capire verso quale futuro si vuole andare.   Silvio Scanagatta è Professore di Sociologia dell’Educazione dell’Università di Padova. Ha diretto molte ricerche sui giovani, sugli adolescenti e su studi inerenti alla cultura veneta. Nelle sue ricerche si è molto interessato dei diritti di cittadinanza e della scuola. È attualmente anche Vice Presidente del Comitato Regionale delle Comunicazioni (CORECOM) per il Veneto. Indice e Prefazione ISBN:9788867872411 Collana: Scienze sociali Autore: Scanagatta Silvio Prefazione: Maurizio Conte Edizione 2014 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

18,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Con i loro occhi con la loro voce

Con i loro occhi con la loro voce

€ 16,00

Parlare di immigrazione in modo diverso non è facile, soprattutto volendo evitare di cadere in luoghi comuni o generalizzazioni che, comunque, non offrono una sincera immagine della realtà. Con i loro occhi con la loro voce è un libro che parla di immigrazione attraverso testimonianze dirette, vive, toccanti. È un mosaico di esperienze dai tanti riflessi, racconti e immagini che potrebbero aprire la nostra mente a significati inaspettati anche per chi conosce o crede di conoscere. Nel testo, scritto con la testa e con il cuore, le parole procedono vibranti e catturano l’attenzione e la sensibilità del lettore. Al di là dell’età, del colore e della condizione, l’altro ritorna ad essere ciò che è, persona portatrice di capacità e limiti, di esigenze e di sogni legittimi, profondi. Lucio Simonato (Thiene-VI, 1966) ha sempre lavorato in ambito sociale (dal 2001 per il Comune di Schio). Dopo la laurea in Governo delle Amministrazioni, ha conseguito la laurea magistrale in Scienze del Governo e Politiche Pubbliche all’Università di Padova. Per passione e interesse personale ha condotto uno studio nel quale ha approfondito il tema dell’immigrazione che lo ha portato a scrivere questo libro, sua prima pubblicazione. Indice e prefazione ISBN:9788867872367 Collana: Scienze sociali Autore: Lucio Simonato Prefazione: Valter Zanin Edizione 2014 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

16,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Venezia e Venicity

Venezia e Venicity

€ 15,00

Venezia e Venicity è nato da una domanda diffusa. Come è possibile che l’area veneta, comunemente ritenuta per molti decenni la zona più sottosviluppata del Settentrione, diventi improvvisamente una specie di motore dello sviluppo economico italiano? Il percorso storico, antropologico e sociologico ha finito per rovesciare il problema, contestando il concetto di ‘miracolo’ e chiedendosi quali siano state le variabili strutturali che hanno impedito che lo sviluppo della Serenissima avesse continuità con la realtà attuale. È risultato subito chiaro che la discontinuità dello sviluppo di questa regione ha prodotto solo apparentemente un buco storico, ma ha invece evidenziato sul percorso che dopo l’unificazione del Paese ha visto il Veneto escluso dalle grandi direttrici dei potentati nazionali. La sua quasi patologica assenza dai salotti delle decisioni nazionali è lo specchio di un Paese non ancora unificato e ha lasciato invece uno sfogo naturale nella volontà di fare antropologica di una popolazione che si è dedicata soprattutto alla produzione di ricchezza. La crisi attuale quindi è tutta dentro una assenza di classe di decisori che valorizzi la potenza economica della regione. Silvio Scanagatta è Professore di Sociologia dell’Educazione dell’Università di Padova e Presidente del Corso di Laurea Magistrale di Scienze del Servizio Sociale. Nell’ultimo decennio si è occupato di diritti di cittadinanza, dirigendo vari gruppi di ricerca. È attualmente anche Vice Presidente del Comitato Regionale delle Comunicazioni (CORECOM) per il Veneto. Indice e Prefazione ISBN:9788867871919 Collana: Scienze sociali Autore: Scanagatta Silvio Edizione 2014 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

15,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Negoziare i consumi

Negoziare i consumi

€ 16,00

Questo non è un libro sui consumi dei bambini, tanto meno uno studio di marketing rivolto ai bambini. È una riflessione, basata su una specifica e variegata ricerca, che intende comprendere come nella quotidianità si costruiscono le interazioni tra bambini e genitori relativamente alle attività di consumo. È ormai un fatto assodato che i bambini sono allo stesso tempo formidabili consumatori ed eccezionali centri di influenza dei comportamenti di consumo familiari. Meno conosciute sono la natura e le forme di interazione che presiedono queste attività. Al di là delle diffuse, quanto gratuite, immagini di bambini reucci e di genitori remissivi oppure di bambini vittime del marketing, il libro offre un’analisi che punta a mettere in primo piano come il consumo sia una pratica sociale a forte impronta negoziale in cui i bambini si dimostrano esperti, ingegnosi e attivi. Contributi di Claudia Andreatta, Valerio Belotti, Italo De Sandre, Lucia Napoli, Caterina Satta, Morena Tartari. Valerio Belotti insegna Politiche per l’infanzia e l’adolescenza all’Università di Padova dove fa parte del direttivo della Scuola di dottorato in Scienze sociali. È stato per diversi anni coordinatore scientifico del Centro nazionale di analisi e di documentazione per l’infanzia e l’adolescenza. Attualmente è membro del comitato scientifico della rivista «MinoriGiustizia» di cui, nel 2013, ha curato un numero monografico dedicato alla “voce dei bambini”. ISBN:9788867870776 Collana: Scienze sociali Curatore: Valerio Belotti Edizione 2013 Stato: disponibile

Aggiungi al carrello

16,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Migrazioni, Genere, Accoglienza

Migrazioni, Genere, Accoglienza

€ 12,00

Il Progetto “SPEAK OUT! Empowering migrant, refugees and ethnic minority women against gender violence in Europe”, realizzato col sostegno finanziario del Programma Daphne dell’Unione Europea, ha coinvolto Padova, Madrid, Barcellona, Helsinki e l’Olanda (Amsterdam e L’Aia). Il team italiano, composto dai gruppi di lavoro coordinati da Franca Bimbi (Università di Padova, Dipartimento FISPPA, capofila europeo del Progetto), Antonella Ferrandino (Comune di Padova, Unità di Progetto Accoglienza e Immigrazione), Alberta Basaglia (Fondazione Franca e Franco Basaglia), Alisa Del Re (Centro Interdipartimentale di ricerca e studi politiche di genere), ha promosso il Corso Mentor di comunità per la prevenzione e il contrasto della violenza di genere, a cui hanno partecipato donne migranti, d’origine migrante e rifugiate. Il profilo della Mentor costituisce una proposta innovativa nel panorama europeo. Le partecipanti al Corso hanno prodotto“storie di lei” sulla violenza e sui modi per uscirne, ed una Carta della Mentor di comunità in undici lingue. Inoltre hanno dato vita ad un’associazione per sviluppare autonomamente la prospettiva del Progetto. Il sistema locale di welfare ha partecipato alla ricerca di sfondo, ai seminari di formazione ed ai convegni arricchendo le reti antiviolenza del territorio. Maria Grazia Peron, capo di gabinetto del Sindaco di Padova, è presenza femminile autorevole in un luogo delle decisioni ed è impegnata da molti anni sui temi dell’eguaglianza di genere. FORMATO PDF | gratutitamente scaricabile ISBN:9788867870363 Collana: Scienze sociali Curatore: Maria Grazia Peron Edizione 2013 Stato: Disponibile in copia cartacea e in PDF scaricabile gratuitamente

Aggiungi al carrello

12,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello