0

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale Prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

Scienze storiche, filosofiche, pedagogiche e psicologiche

Scienze Storiche, Filosofiche, Pedagogiche E Psicologiche
Triangolo rosso

Triangolo rosso

€ 14,00

In un manoscritto, ritrovato dopo quarant’anni, Rosario Palmeri espone in un modo inconsueto la sua esperienza di prigioniero politico nel Lager nazista di Bolzano nel 1944. Racconta delle atrocità commesse e vissute nel Lager, episodi inconcepibilmente assunti nella quotidianità e nell’orrore che segna la vita dei prigionieri. Il raccapriccio si imprime nelle loro menti, come quando passano accanto a un ragazzo assassinato che giace nel fango del piazzale steso come un Cristo. Rosario riesce a sopravvivere mantenendo vivo il ricordo dei suoi valori di uomo libero, concentrato a salvaguardare la sua dignità e sa riconoscere la stessa nei suoi compagni di sventura. È testimone delle efferate torture che si commettono nelle celle di isolamento e racconta il suo stupore quando spietati omicidi sono accettati come fatti normali. E, in questo clima di ordinaria follia, si emoziona guardando la fioritura di un ciliegio o raccontando l’umanità di alcuni suoi carcerieri. L’autore – Rosario Palmeri (1902-1983), Cavaliere al merito della Repubblica, è vissuto a Feltre dal 1926 al 1978. Congedato dall’Esercito col grado di Capitano, è stato sostenitore e promotore della resistenza antifascista e membro del Comitato di Liberazione Nazionale di Feltre. Persona di cultura enciclopedica e di vastissime conoscenze, appassionato conoscitore e cultore di piante officinali e della flora delle Prealpi, è stato co-fondatore del Circolo Filatelico Feltrino. Il curatore – Paolo Palmeri (Feltre, 1943) è stato Professore ordinario di Antropologia dello sviluppo all’Università di Roma Sapienza. Ha svolto ricerche antropologiche in Africa e nel sud-est asiatico. È autore di numerosi saggi sulla povertà e i problemi dello sviluppo nei paesi emergenti. Indice Premessa di Paolo Palmeri ISBN: 9788854952515 Collana: Scienze storiche Autore: Rosario Palmeri Edizione: 2020

Aggiungi al carrello

14,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Lager

Lager "Dora" – Nordhausen

€ 15,00

Questo libro nasce da esigenze di carattere personale e storico, perché non si è lavorato sulla memoria di un testimone lontano, ma su quella di un uomo la cui esistenza ci ha toccati da vicino. La prima parte non costituisce dunque un freddo esercizio filologico, bensì mira a una ricostruzione del modo di raccontare e di ricordare di Mario Ceretta, delle emozioni che egli riviveva scrivendo. Così la seconda sezione non ha pretese di saggio storico, ma tenta di ridare voce a chi non ne ha avuta o non ha voluto averne, di ricollocare al suo posto nella Storia un ‘disperso’ le cui parole sono state chiuse per decenni in un cassetto, per non dimenticare quell’approccio alla microstoria come ‘storia dal basso’ tanto caro a Peter Burke. Ai campi di sterminio sono sopravvissuti uomini e donne normali come Mario Ceretta. Che poi hanno dovuto sopravvivere a se stessi. G. Borriero - A. Magro Nato a Vicenza nel 1919, dopo il servizio militare Mario Ceretta è richiamato nel ’40. In seguito all’8 settembre viene internato a Mittelbau-Dora per lavorare nelle gallerie in cui il Reich produce i missili V2. Alla liberazione passa due anni in sanatorio, dove scrive la breve memoria qui riportata. La patologia polmonare contratta durante la prigionia lo stroncherà a soli 62 anni. Nessuno ha letto questa storia prima della sua morte. Edizione critica a cura di Giovanni Borriero Postfazione di Alessandra Magro Illustrazioni di Simona Boccolo Indice ISBN: 9788854952997 Collana: Scienze storiche Autore: Mario Ceretta Edizione: 2020

Aggiungi al carrello

15,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Il mediatore filosofico e l’esperienza delle mani

Il mediatore filosofico e l’esperienza delle mani

€ 12,00

L’autore propone una prospettiva conoscitiva della mediazione filosofica, prefigura quali sono gli ospiti dello spazio filosofico di mediazione e suggerisce una modalità di interazione tra il mediatore filosofico e i suoi interlocutori. Prendendo avvio da riflessioni su una parola, una nozione, un interrogativo, il mediatore filosofico accompagna i suoi ospiti ad affrontare questioni di più ampio respiro: In che direzione orientare la propria vita? In che modo facilitare la comprensione di se stessi e degli altri? In queste pagine viene sviluppato un tema particolare: l’esperienza delle mani. Gianvittorio Pisapia si è laureato in Filosofia e in Sociologia e si è specializzato in Criminologia clinica. Ha insegnato Criminologia, Sociologia della devianza, Criminologia e politica criminale nell’Università di Padova. Ha al suo attivo oltre 80 pubblicazioni di criminologia, sociologia e mediazione. Sul tema delle mani e del corpo ha pubblicato: Le tue mani parlano, le nostre mani narrano, Logos, Padova, 2013; La voce del corpo, il silenzio delle mani. Per una criminologia del corpo e Una criminologia del corpo per gli uomini maltrattanti, in “Rivista di psicodinamica criminale”, anno X, n. 2, giugno 2017; Le corps transgressé. Une perspective criminologique, Editions Bergame, Paris, 2018; Alla riscoperta del corpo, in “Ellin Selae”, n. 142, 2019; Le mani del corpo, in “Ellin Selae”, n. 147, 2020. www.associazioneitalianadimediazione.com Indice Anteprima ISBN: 9788854953024 Collana: Filosofia Autore: Gianvittorio Pisapia Edizione 2020 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

12,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
La parabola di Decio Bacchi

La parabola di Decio Bacchi

€ 14,00

Decio Bacchi è stato uno dei più importanti sindacalisti rivoluzionari italiani. Partito dal Polesine, dove era stato tra i più attivi dirigenti socialisti, dopo aver diretto la Camera del Lavoro di Arezzo ed essere stato impiegato nella FIOM diretta da Bruno Buozzi, con il suo trasferimento a Milano divenne uno dei principali leader rivoluzionari, seguendo, in un percorso che fu, oltre che politico, di autentica amicizia, Filippo Corridoni, fino a quando alla morte di quest’ultimo, volontario interventista nel conflitto italo-austriaco, fu il suo successore alla guida dell’Unione Sindacale Milanese. Dopo la guerra Bacchi, abbracciando il sindacalismo nazionalista, approdò al fascismo, ma da ‘amico personale’ di Mussolini, denunciò il malaffare presente ai vertici del corporativismo, fino a essere emarginato. La sua storia, una parabola politica simile a molte, presenta tuttavia una ricchezza di situazioni e particolarità che questo volume, frutto di una innovativa ricerca dell’autore, cerca di portare alla luce. Leonardo Raito (Rovigo, 1978) insegna Storia contemporanea all’Università dal 2005 (prima a Ferrara, poi a Padova, con esperienze a Koper, Pula e Valencia). Studioso di politica e conflitti contemporanei, editorialista per quotidiani nazionali, vanta oltre 80 pubblicazioni scientifiche, molte delle quali in riviste nazionali e internazionali. Tra i suoi molti volumi: Gaetano Boschi. Sviluppi della neuropsichiatria di guerra 1915-18 (Roma 2010), Comunisti ai confini orientali (Padova 2010), Terrorismo e mondo nuovo (Roma 2013), L’uomo solo al comando (Roma 2017), Paolo Spriano intellettuale militante (Padova 2017), La roccaforte sul Po. Storia politica e amministrativa di Polesella 1945-2015 (Padova 2019). Indice Nota dell'autore Recensione «Avanti!» on line ISBN: 9788854952348 Collana: Scienze storiche Autore: Leonardo Raito Edizione: 2020

Aggiungi al carrello

14,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Martin Buber e le categorie dell'etica

Martin Buber e le categorie dell'etica

€ 13,00

Questo studio monografico vuole essere una ricognizione del pensiero filosofico di Martin Buber (ruotante attorno alla fondamentale dimensione dell’interumano, della relazione io-tu) svolta con il filtro delle categorie dell’etica (dovere, bene, utile, virtù, libertà, responsabilità) per cercare di rinvenirvi significati, prese di posizione, accenni connessi a queste, al di là del linguaggio da lui usato (talvolta inusuale e comunque più tendente all’implicita testimonianza che alla speculazione e alla sistematicità) e al di là del suo stesso modo di intendere la filosofia, così alieno dalla tradizionale distinzione tra teoria della conoscenza, ontologia, antropologia, morale. Filosofia, quella di Buber, che pure è avvertita da molti come profondamente “etica”. Un’ampia parte del testo è dedicata alla ricostruzione del prolungato confronto intercorso tra Buber e Lévinas, poiché le risposte di Buber in tali occasioni racchiudono preziose indicazioni sulla sua etica e spunti per esplicitarla. Antonio Capuzzo è nato ed ha studiato a Padova e ora vive a Vicenza, dove è docente di Filosofia e Scienze Umane in una scuola secondaria di secondo grado. Ha pubblicato e curato negli anni diversi libri di poesia, tre libri-intervista sulla poesia e sull’insegnamento della filosofia (tra cui Amata Poesia, un’intervista con Lucia Gaddo Zanovello, Cleup, Padova 2009). Più di recente ha pubblicato il saggio La motivazione (Cleup, Padova 2018).   Indice Introduzione ISBN: 9788854953086 Collana: Filosofia Autore: Antonio Capuzzo Edizione 2020 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

13,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
I Melzi d’Eril a Correzzola

I Melzi d’Eril a Correzzola

€ 0,01

Il terzo volume della collana “Il Quaderno delle memorie” si addentra nelle vicende che portarono alla crisi del latifondo Melzi nell’ultima decade dell’Ottocento e alla successiva vendita alla Società Dominio di Correzzola dei conti Bonacossa, seguita dallo smembramento definitivo della grande proprietà. L’ esame di documenti del tutto inediti mette in luce le trasformazioni del territorio e le difficoltà della popolazione rurale, in un quadro storico denso di conflitti politici, parentesi belliche, crisi economiche e catastrofi naturali. Si ripercorre così un periodo cruciale per la comunità di Correzzola, che si lascia alle spalle lunghi secoli di dominazione e inizia un faticoso cammino di riscatto verso un nuovo assetto sociale ed economico. Con questa ricerca d’archivio, Maria Caterina Lovison offre un nuovo contributo alla storia del territorio di Correzzola tra Otto e Novecento indagando nel vissuto quotidiano della comunità rurale, in un periodo di transizione. Tra le sue pubblicazioni: Il Tenimento Melzi di Correzzola durante la Grande Guerra 1915-1918, Cleup (2018); Un contratto d’affitto a fuoco e fiamme nel Tenimento Melzi di Correzzola alla fine dell’Ottocento, in “Saccisica Studi e ricerche”, 3 (2008); Il giuramento di fedeltà dei Piovesi a Gian Galeazzo Visconti (1 gennaio 1389), in “Saccisica Studi e ricerche, 1 (2004)”; La fama di santità di Giovanni Alberto de’ Grandi (1690-1752) Abate di Candiana, Abate generale dei Canonici regolari, Vescovo di Chioggia, in “Quaderni di storia candianese, 5 (2009)”; La biblioteca del monastero di San Michele di Candiana. Gli inventari della soppressione 1783-1784, in “Quaderni di storia candianese, 2 (2000)”.   Presentazione Indice ISBN: 9788854952737 Collana: Il quaderno della memoria 2 Autore: Maria Caterina Lovison Edizione 2020 Stato: info presso Biblioteca comunale di Correzzola

Non disponibile
I significati dello scrivere a scuola nell’era digitale

I significati dello scrivere a scuola nell’era digitale

€ 15,00

Perché tante studentesse e tanti studenti non hanno voglia di scrivere? Da troppo tempo nella scuola italiana imparare a scrivere è solo “una faccenda che riguarda temi e consegne” (Corno, 2010). Per far sì che lo studente si riappropri della scrittura e del suo valore per la creazione del sé e l’affermazione della propria unicità, è importante soffermarsi sulle componenti motivazionali che entrano in campo in un compito di scrittura: piacevolezza, autopercezione di competenza, valore per l’espressione del sé, utilità. Uno studente motivato dà valore alla scrittura ed è desideroso di utilizzarla come un’attività significativa e come mezzo di espressione, comunicazione ed elaborazione. Obiettivo del presente studio è quello di analizzare come cambia la motivazione degli studenti verso il compito di scrittura con il progredire scolastico, cercando di offrire strade percorribili per favorire un atteggiamento più motivato nel contesto dei cambiamenti introdotti dalle nuove tecnologie. Paola Cortiana si è laureata in Letterature comparate e ha conseguito il dottorato di ricerca in Scienze Pedagogiche all’Università di Padova. Già formatrice e docente in scuole di diverso ordine e grado, ha fatto parte del Gruppo di Ricerca sulla Didattica della Lingua dell’ateneo patavino, dedicandosi all’educazione alla letteratura e alla didattica della lettura e della scrittura. Dal 2015 al 2020 è stata docente di Educazione al testo letterario nella facoltà di Scienze della Formazione Primaria di Padova. Attualmente si occupa di formazione degli insegnanti e pratiche didattiche presso il Dipartimento di Filosofia e Scienze dell’Educazione dell’Università di Torino. È coautrice del testo Viaggio nel libro e dintorni. Percorsi didattici di lettura e scrittura per la scuola primaria (Cleup 2018). Indice Prefazione Introduzione ISBN: 9788854952539 Collana: Scienze dell´educazione Autore: Paola Cortiana Edizione: 2020 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

15,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Id.E.A.

Id.E.A.

€ 22,00

Il volume rappresenta il punto di arrivo del progetto “Università al nido. Un nido per l’Università” (U.NI.QU.), promosso dalla Commissione per le Pari Opportunità dell’Ateneo di Padova in collaborazione con il Centro Interdipartimentale di Studi per i Servizi alla Persona (CISSPE). Esso dà compimento alla costruzione dello strumento di autovalutazione della qualità dei nidi Id.E.A. (Idea di Educazione e di Autovalutazione) che costituisce una guida per gli educatori nel processo di valutazione del loro servizio in quanto accresce la consapevolezza sugli aspetti della qualità che favoriscono lo sviluppo e le capacità di apprendimento dei bambini e delle bambine da zero a tre anni. Il testo intende alimentare prassi di ricerca educativa all’interno dei servizi, nella convinzione che l’abitudine alla riflessione e la capacità di analisi debbano diventare per gli educatori un habitus mentale in grado di favorire percorsi di sviluppo e innovazione. Maria Antonietta Ungaro, psicologa, pedagogista clinico e formatrice. È responsabile pedagogica dei servizi per l’infanzia del Comune di Abano Terme. Si occupa del coordinamento pedagogico territoriale e di progetti scolastici. Nadia Limberto, psicologa, mediatrice familiare, formatrice, esperta di teatro di comunità. Già funzionario nei Servizi Sociali e Scolastici del Comune di Padova, ora svolge attività nelle scuole e nei servizi sanitari. Mariolina Boldrin, filosofa e formatrice. È responsabile pedagogica presso la Cooperativa Progetto Now, responsabile delle procedure di autorizzazione/accreditamento, innovazione didattica ed educazione all’aperto. Indice Prefazione di Emilia Restiglian ISBN:9788854952690 Autori: Maria Antonietta Ungaro, Nadia Limberto, Mariolina Boldrin Edizione: 2020

Aggiungi al carrello

22,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
L'anima nera degli Stati Uniti

L'anima nera degli Stati Uniti

€ 28,00

Questo volume ricostruisce le vicissitudini dei neri negli Stati Uniti e le loro iniziative per superare il relegamento ai margini della nazione dalle colonie all’amministrazione Trump. I primi africani giunsero in America del Nord quasi contemporaneamente alla colonizzazione europea. Le vicende dei neri, quindi, sono un aspetto centrale della storia statunitense, anche perché essi costituirono la minoranza più numerosa del Paese fino all’inizio del XXI secolo. Inoltre, gli afro-americani subirono la schiavitù fino al 1865 e la segregazione nel Sud nei cent’anni successivi. Ancora oggi sono vittime di discriminazioni. Esaminare la loro esperienza permette di valutare quanto gli Stati Uniti si siano dimostrati all’altezza degli ideali di eguaglianza e libertà sui quali hanno fondato la propria esistenza e la pretesa di esportare il loro modello politico, economico e sociale. Stefano Luconi insegna Storia degli Stati Uniti d’America e Storia dell’America del Nord all’Università di Padova. Le sue pubblicazioni più recenti comprendono La corsa per la Casa Bianca. Come si elegge il Presidente degli Stati Uniti, dalle primarie dei partiti al voto di novembre (Firenze, goWare, 2020) e La “nazione indispensabile”. Storia degli Stati Uniti dalle origini a Trump (Milano, Mondadori Education, 2020). Indice Introduzione L'intervista a Stefano Luconi per Letture.org ISBN: 9788854952720 Collana: Scienze storiche Autore: Luconi Stefano Edizione 2020 Stato: fuori catalogo

Non disponibile