0

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale Prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

Ithaca - Scienze dell'interpretazione

«ITHACA Collana di Scienze dell’Interpretazione»
diretta da Franco Biasutti, Alessandra Coppola e Claudia Corti
 
Comitato scientifico:
R. Bassi (Padova)
G. Bonamente (Perugia)
G. Bultrighini (Chieti)
G. Cantillo (Federico II – Napoli)
L.G. Clubb (Berkeley)
M. Domenichelli (Firenze)
K. Duesing (Koeln)
K. Elam (Bologna)
G. Gigliotti (Torvergata – Roma)
M. Leigh (St. Anne’s – Oxford)
G. Vanotti (Vercelli)
 
La Collana è articolata in tre sezioni: 1. Storia; 2. Filosofia; 3. Letteratura
Responsabili delle tre sezioni:
1. Storia: prof. Alessandra Coppola, ordinario di Storia Greca, Università di Padova
2. Filosofia: prof. Franco Biasutti, ordinario di Filosofia morale, Università di Padova
3. Letteratura: prof. Claudia Corti, ordinario di Letteratura inglese, Università di Firenze
 
Carattere interdisciplinare della Collana
La Collana si articola su più ambiti di ricerca: scienze storiche, scienze filosofiche, scienze linguistico-letterarie. Si intende proporre in questo modo la creazione di un laboratorio interdisciplinare, al cui interno possano venir confrontate le esperienze in atto in più settori scientifici, integrando le metodologie proprie delle diverse discipline di riferimento, che sono tutte scienze interpretative.
Ad una molteplicità di oggetti (il documento storico, il testo filosofico, il testo letterario) si fa corrispondere una omogeneità di orientamenti e di metodi, che possano formare la base teorico-scientifica dei lavori pubblicati nella Collana.
 
Delineazione dei campi di indagine:
Storia: ricerche di storia civile e politica, con particolare attenzione ai rapporti tra storiografia e ideologia, privilegiando il periodo antico (greco e romano) e moderno-contemporaneo.
 
Filosofia: ricerche riguardanti i problemi etico-politici, la storia delle idee in campo morale, senza trascurare comunque le grandi questioni teoretico-speculative del sapere filosofico.
 
Letteratura: ricerche aventi per oggetto le letterature straniere moderne, con particolare riferimento alle aree inglese, francese e tedesca, in un arco storico che va dalla modernità al contemporaneo.

 
Profanazioni

Profanazioni

€ 26,00

Partendo dal concetto di “profanazione”, intesa come uscita dalla sfera del sacro di elementi che vengono così restituiti al libero uso degli uomini (attraverso differenti modalità di alterazione, eversione, violazione) – accezione che sta alla base di Profanazioni, il libro del filosofo Giorgio Agamben – il Convegno Internazionale Profanazioni, svoltosi presso l’Università di Padova nei giorni 14 e 15 novembre 2017, ha proposto un’indagine intrecciata e a più voci, e ha attraversato in modo trasversale e diacronico l’archeologia, il cinema, il teatro, la letteratura, l’arte. Si è in tal modo cercato di tracciare percorsi e approcci disciplinari diversi: dalla paura della profanazione nei contesti nel mondo antico, alla censura cinematografica, dalle riscritture del mito che rompono gli schemi tradizionali e infrangono la “sacralità” dei testi originali, alle “eresie” nel campo del teatro, della scrittura letteraria e della tradizione golemica, dalle effrazioni e de-sacralizzazioni della riflessione artistica novecentesca, alle forme alternative/profanatorie di sussistenza sperimentate sul corpo vivo della città contemporanea. Nell’accezione comune “profanare” significa “violare ciò che è sacro”, e “profano” (dal latino pro davanti e fanum luogo sacro) è propriamente ciò che sta davanti al sacro recinto, quindi ciò che non è consacrato o non è più sacro (sacer). Nel compiere una profanazione si può agire colpevolmente violando persone o cose, luoghi o dottrine, con l’infrangere regole e ritualità, il macchiarsi di atti proibiti, il rivelare misteri religiosi, il dileggiare dottrine. Ma esiste anche una diversa interpretazione del lemma, che ne mette in risalto la capacità di disattivare i dispositivi del potere, restituendo all’uso comune gli spazi che esso aveva confiscato. È questo il campo semantico entro il quale si sono articolate le analisi dei relatori. Indice Introduzione ISBN:9788867879250 Collana: ITHACA - Scienze dell´Interpretazione Curatori: Caterina Barone, Francesco Puccio Edizione 2018 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

26,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Gli Obizzi e la collezione di Antichità al Catajo

Gli Obizzi e la collezione di Antichità al Catajo

€ 38,00

Il Palazzo Catajo (presso Battaglia Terme, Padova), fatto erigere nel ’500 dalla famiglia Obizzi, ospitò una ricca collezione d’arte che si precisò soprattutto alla fine del ’700, grazie al marchese Tommaso, come un vero e proprio museo. Una cospicua sezione di antichità classiche venne a costituire una celebratissima raccolta che si impose presto fra i contemporanei. Per questioni di eredità, tutta la collezione Obizzi fu poi smembrata: le antichità si trovano ora in maggior parte presso il Kunsthistorisches Museum di Vienna, e in misura minore presso la Galleria Estense di Modena. Questo volume racconta la storia della famiglia e presenta i documenti relativi alla formazione e composizione della collezione di antichità classiche, sulla base della documentazione d’archivio, degli inventari e delle testimonianze dei visitatori del museo. «100 e più Statue, 12 Torsi, 182 Busti, 30 Teste, 15 Erme, 20 e più Urne cinerarie Etrusche, 8 Sarcofaghi, e 9 Cinerari Romani di marmo figurati, 64 Bassorilievi, 30 e più Edicole sepolcrali figurate, 5 iscrizioni Euganee, presso a 100 Romane, e 20 Greche; senza dire di un buon numero di frammenti e di que’ tanti oggetti minori esposti entro 15 Armadj, e di presso a 100 Colonne de’ più vaghi e pregevoli marmi antichi, le quali ridotte a perfetto polimento ornano la grande Sala del Museo. Questa è lunga 73 metri e larga 5, 80: e i Monumenti vi sono simmetricamente disposti lungo le pareti tutto all’intorno, e in un filare posto nel mezzo di essa, con tale spessezza, che non vi rimane quasi nulla di spazio vuoto...» Ecco l’eccezionale ricchezza della galleria di antichità di Tommaso Obizzi, da una descrizione del 1842.   Indice Introduzione ISBN:9788867875924 Collana: ITHACA - Scienze dell´Interpretazione Curatore: Alessandra Coppola Edizione 2017 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

38,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Natura, morale e seconda natura nell'aristotelismo di Giacomo Zabarella e John Case

Natura, morale e seconda natura nell'aristotelismo di Giacomo Zabarella e John Case

€ 17,00

Il volume offre un contributo alla comprensione dello sviluppo storico e dottrinale della tradizione della filosofia pratica aristotelica nella seconda metà del sedicesimo secolo, con specifico riferimento a due personalità che hanno caratterizzato questo periodo: il padovano Giacomo Zabarella e l’oxoniense John Case. Pur giungendo a esiti diversi, che tuttavia si illuminano a vicenda, entrambi i pensatori considerano l’habitus nel suo specifico significato etico strettamente collegato non tanto alla natura originaria, quanto alla consuetudo, per mezzo della quale si determina l’acquisizione stabile dei criteri di comportamento e, dunque, la formazione di una “seconda natura”. Elisa Cuttini (Udine, 1969) è Dottore di ricerca in filosofia presso l’Università di Padova. In qualità di docente a contratto, ha insegnato Filosofia morale e Storia della filosofia medievale nelle Università di Udine e della Calabria. Ha pubblicato saggi sul pensiero medievale e rinascimentale, e i volumi: Ritorno a Dio. Filosofia, teologia, etica della “mens” nel pensiero di Bonaventura di Bagnoregio (2002) e Unità e pluralità nella tradizione europea della filosofia pratica di Aristotele. Girolamo Savonarola, Pietro Pomponazzi e Filippo Melantone (2005). Indice e introduzione ISBN:9788867872282 Collana: ITHACA - Scienze dell´Interpretazione Autore: Elisa Cuttini Edizione 2014 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

17,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Alessandro Magno in Sidone. Drama per Musica

Alessandro Magno in Sidone. Drama per Musica

€ 28,00

L’Alessandro Magno in Sidone scritto da Aurelio Aureli e musicato da Marc’Antonio Ziani ebbe al suo tempo un buon successo in terra veneta, dove fu rappresentato in rapida successione nei teatri di Venezia (1679), Verona (1680), Vicenza (1681) e Padova (1706), ma conobbe una celebrità anche a livello nazionale con le esecuzioni di Napoli (1679) e di Milano (1680). Alcune arie di quest’opera sono state eseguite nel Concerto tenuto a Padova, il 5 maggio 2009, nella Sala dei Giganti del Palazzo del Liviano, nell’ambito del Convegno internazionale “Alessandro Magno in Età moderna”. L’interesse suscitato da quella rappresentazione ha suggerito la pubblicazione integrale del lavoro di Aureli e Ziani, di cui si riproduce qui il libretto sulla base della versione veneziana del 1679 e, in forma anastatica, lo spartito conservato presso la Biblioteca Marciana di Venezia. Daniela Goldin Folena è professore ordinario e titolare di Filologia medievale e umanistica e di Storia del melodramma presso l’Università di Padova. Ha insegnato nelle Università di Venezia, Heidelberg, McGill (Montreal). Ha pubblicato volumi e saggi sulla librettistica italiana tra Sei e Novecento, sul rapporto tra melodramma italiano e teatro europeo, sul rapporto tra arte e letteratura tra Medioevo e Rinascimento, sulla traduzione tra Medioevo e Ottocento, sulla retorica medievale, su Petrarca, Boccaccio e sulla tradizione manoscritta della letteratura latina classica e medievale ISBN:9788861299535 Collana: ITHACA - Scienze dell´Interpretazione Autori: Aurelio Aureli, Marco Antonio Ziani Curatore: Daniela Goldin Folena Edizione 2012 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

28,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello