0

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale Prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

Narrativa

Narrativa
Gymel

Gymel

€ 16,00

“la logica del narrare va ben oltre il mero intrattenimento e si esplicita in una sorta di sfida che lo scrittore bolognese lancia ai lettori, offrendo loro la possibilità di dare un senso alle storie raccontate, permeate da atmosfere cupe in sintonia con il carattere sinistro degli ambienti” (Monica Florio) Chi o cosa è il Potere? (Canto antico). Con una formula matematica è possibile far entrare nella nostra realtà esseri di altre dimensioni (La Bestia). Un’accademia che rifiuta i ‘diversi’ (Gymel). Una setta segreta cui si accede attraverso terribili prove (Il Teatro). Chi muore lascia sempre qualche traccia di sé (La casa). La potenza dello Spirito (La capinera). Gli inganni della legge (L’Ordine). Un caso di necrofilia (Evocazione). Un bizzarro pittore (J.) e una misteriosa pittrice (Rivelazione). Questi alcuni dei racconti ambientati in luoghi reali: Bologna, Padova, Codigoro e la bassa ferrarese, Monzuno e dintorni, San Lazzaro di Savena. Luciano Nanni è nato a Bologna nel 1937. Dal 1971 risiede a Padova. Collabora a Literary con note critiche e rubriche di metrica e linguistica. Suoi testi poetici sono apparsi in riviste di avanguardia. Ha curato i manuali Musica strumentale da camera e Glossario di metrica italiana: dopo tre edizioni ora in www.metricaitaliana.it Il presente volume dell’opera omnia di narrativa comprende le annate 1970-1971 e 2013. http://luciano.nanni.literary.it Anteprima ISBN:9788867872916 Collana: Narrativa Autore: Nanni Luciano Edizione 2015 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

16,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Margherita Aldobrandeschi

Margherita Aldobrandeschi

€ 14,00

Margherita Aldobrandeschi è tutta racchiusa nei pochi fatti che di lei conosciamo, nei personaggi che la condizionano e nel contesto in cui si svolse la sua vita. La sua vita fu contrassegnata da una drammatica e contrastata discesa verso la dissoluzione del suo feudo, schiacciata da potenze più forti della sua contea e da poteri più grandi della sua tenace resistenza di donna. Erano anni turbolenti in cui i due schieramenti politici dei Guelfi e dei Ghibellini si affrontavano in sanguinose battaglie. Margherita fu strumento degli uomini e, da parte sua, ebbe la forza di usarli come un mezzo per sopravvive. Giancarlo Guidotti (Piancastagnaio-SI, 1945), laureato in Lettere moderne all’Università degli studi di Roma, vive e svolge la sua pro- fessione a Padova. Ha vinto numerosi concorsi letterari e collabora con importanti riviste letterarie. Ampio consenso della critica nazionale ed estera ha riscosso nel 1989 il suo saggio critico De Sanctis e il naturalismo francese. Tra le sue recenti pubblicazioni si ricordano: De Sanctis e il Naturalismo francese, Ed. Firenze Libri, 1989, Ghino di Tacco detto il Falco, Ed. Progetto, 2001, I Falchi dell’Amiata, Ed. Progetto, 2002, Colpi di Luce, Ed. Progetto, 2002, Ezzelino il Tiranno, cleup, 2006, Francesco Petrarca, cleup, 2008, Le Pagine di Francesco, Albatros Editore, 2010, Il Conte di Carmagnola, Editore Fondazione Mario Luzi, 2013. Introduzione ISBN:9788867873951 Collana: Narrativa Autore: Guidotti Giancarlo Edizione 2015 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

14,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Il rumore delle foglie secche

Il rumore delle foglie secche

€ 15,00

È un testo bellissimo, di grande respiro. Un libro che ha sicuramente la tipologia di un romanzo ma anche la brillantezza della migliore tradizione teatrale, anche perché, e qui sta la genialità della Scrittrice, la storia si svolge in un salotto, ed è perlopiù un dialogo ininterrotto, dove le domande e le risposte dei protagonisti sono in un certo senso smembrate da riflessioni kafkiane, e solo in parte vengono in superficie, mettendo in risalto elucubrazioni senza veli nella loro realtà quotidiana, degne di un artista dai pensieri reconditi. L’originalità consiste proprio in questo, e se si aggiunge, seppure marginale nel contesto della narrazione, una soffusa ironia, il nome impossibile della protagonista e un finale educativo, il libro non può che essere ottimo, sia nello stile che nel contenuto. Gli esordi editoriali di Alìda Casagrande risalgono al 1993 con la pubblicazione di un passo scelto del romanzo inedito Non mi cercheresti se già non mi avessi trovata nell’Antologia periodica “Spiragli 25” (Ed. Nuovi Autori). Poi esce il primo romanzo intero I giorni della tempesta (1994 Ed. Nuovi Autori). Nel 1997 con il racconto Anatomia di un suicidio, pubblicato nell’Antologia periodica “Spiragli 36” Ed. Nuovi Autori consegue il Premio “Spazio a chi sa scrivere” che le consente di pubblicare la raccolta di racconti A mani vuote (1997 Ed. Nuovi Autori), a cui seguono: Le passioni in grembo al tempo (2001 Ed. Laboratorio delle Arti), Fionde del sentimento (2001, vincitore del Premio “Laboratorio delle Arti 2000” sezione narrativa), Il chiaroscuro di ogni rovo (2003 Ed. Laboratorio delle Arti), Legami di sangue (2007 Ed. Cleup), L’Angelo del male (2009 Ed. Cleup), Il morso del serpente (2011 Cleup). Il morso del serpente – testo teatrale - lavoro con il quale partecipa al Concorso Autori Italiani 2013 Fondazione Teatro Carlo Terron, vincendo il Premio "Centro Attori Milano Compagnia La Contemporanea", per la sezione "Due Personaggi" ISBN:9788867873166 Collana: Narrativa Autore: Casagrande Alìda Edizione 2014 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

15,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Nobili, meno nobili e briganti

Nobili, meno nobili e briganti

€ 18,00

"Se non solleviamo la testa dalla terra... non riusciremo mai a vedere il cielo.” “Bisogna prepararsi perché prima o poi il vento arriverà, e allora anche tutta questa palude sarà scossa dall’inquietudine delle nuove idee...” Il ragazzo che aveva osato parole di rivolta non contava più di sedici anni e aveva la voce roca da uomo e il viso incartapecorito dalla sofferenza. I suoi muscoli vibravano quando le mani stringevano l’arnese prima di liberarlo con rabbia sulla terra riarsa. Tutte le zappe si alzavano sopra le schiene curve e si abbattevano ritmiche e precise ai piedi della canapa che stava ingiallendo sotto il solleone di quell’estate, mentre i cavalli dei nobili, diretti al Palazzotto, levavano nuvole di polvere bianca, lungo lo sterrato. Giuliano Menaldo nasce nel 1948 a Vo’ Euganeo. Frequenta le scuole primarie a Vo’ Vecchio in Villa Venier-Contarini, seguendo poi la formazione classica. Si iscrive a Medicina e Chirurgia all’Università di Padova, dove si laurea. Specialista in Chirurgia generale e in Otorinolaringoiatria e Chirurgia cervico-facciale, segue la carriera ospedaliera fino a conseguire, ancora quarantenne, le funzioni di Primario di Otorinolaringoiatria e di Direttore di Dipartimento chirurgico. L’accompagna fin da ragazzo la passione per la scrittura. Prefazione Anteprima ISBN: 9788867878550 Collana: Vicoli 29 Autore: Giuliano Menaldo Edizione 2017 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

18,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Il rumore dell'imperfetto amore

Il rumore dell'imperfetto amore

€ 15,00

“Ho letto il testo e mi ha divertito molto, soprattutto il ruolo della contessa Maria Rosa Delle Rose. Mi è piaciuto anche il dinamismo delle battute, potrebbe essere un buon testo teatrale.” Alessandro Sena Attore e regista teatrale Dopo Il rumore delle foglie secche, Il rumore dei cattivi pensieri, e Il rumore di ciò che era, ecco il quarto volume della saga: Il rumore dell’imperfetto amore, che ci narra lo svolgersi della vita dei nostri amati personaggi: Zeffria Alberti, Leone Pavesi e Maria Rosa contessa Delle Rose. Come nei tre precedenti, anche, e forse soprattutto, in questo libro, la storia si snoda in un modo straordinariamente avvincente e divertente, pur se immersa nella tragedia e offuscata da un’aria di tregenda. La trama, imprevedibile e sorprendente, ci fa immergere in un mondo di sentimenti e di situazioni talvolta tranquilli e lineari come terre di pianura, altre volte sassosi come declivi di collina e altre volte ancora, laceranti e ghiacciati come spuntoni di montagna. L’Autrice, grazie al proprio stile che la contraddistingue, uno stile originale che esce dai consueti e consumati schemi, con abile maestrìa prende per mano e accompagna lungo la narrazione i lettori, i quali si abbandoneranno, incantati e affascinati, alla lettura, ritrovando e riconoscendo un po’ di sé stessi in ognuno dei protagonisti. Gli esordi editoriali di Alìda Casagrande risalgono al 1993 con la pubblicazione di un passo scelto dal romanzo inedito Non mi cercheresti se già non mi avessi trovata nell’Antologia periodica Spiragli 25 (Ed. Nuovi Autori). I giorni della tempesta (1994 Ed. Nuovi Autori), Anatomia di un suicidio, racconto pubblicato nell’Antologia periodica Spiragli 36 (Ed. Nuovi Autori) con il quale consegue il “Premio Spazio a chi sa scrivere” che le consente di pubblicare la raccolta di racconti A mani vuote (1997 Ed. Nuovi Autori) a cui seguono Le passioni in grembo al tempo (2001 Ed. Laboratorio delle Arti) Fionde del sentimento (2001 Ed. Laboratorio delle Arti) vincitore del “Premio laboratorio delle Arti 2000 sezione narrativa”; Il chiaroscuro di ogni rovo (2003 Ed. Laboratorio delle Arti); Legami di sangue (2007 Ed. Cleup); Il morso del serpente (2011 Ed. Cleup); Il morso del serpente - testo teatrale - con il quale partecipa al Concorso Autori Italiani 2013 Fondazione Teatro Carlo Terron vincendo il “Premio Centro Attori Milano Compagnia La Contemporanea per la sezione Due personaggi” (la performance tratta da questo testo è stata presentata il 22 ottobre 2017 ad Orticia, per la regia di Alessandro Sena); I miei primi vent’anni di scrittura - io ce l’ho fatta e potete farcela anche voi - Vi insegno come (2014 Ed. Cleup); I volume - Il rumore delle foglie secche (2014 Ed. Cleup); II volume - Il rumore dei cattivi pensieri (2015 Ed. Cleup); III volume - Il rumore di ciò che era (2016 Ed. Cleup); IV volume - Il rumore dell’imperfetto amore (2017 Ed. Cleup); V volume - Il rumore di ... (2018 Ed. Cleup). ISBN:9788867876811 Collana: Narrativa Autore: Alida Casagrande Edizione 2017 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

15,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Venere nella conchiglia

Venere nella conchiglia

€ 14,00

Questo romanzo risponde a importanti domande legate all’arte del ’400 italiano, che nella Firenze medicea ebbe la sua espressione più alta. Quale fu la genesi umana e sociale del capolavoro di Sandro Botticelli La nascita di Venere, che svelò il nudo femminile integrale aprendo la strada a un’arte profana contrapposta a quella sacra? Come furono realizzate concretamente La nascita di Venere e l’opera gemella La Primavera? Chi fu veramente la donna più bella di Firenze, Simonetta Cattaneo Vespucci, amata da personaggi potenti, morta a soli ventitré anni? La giovane dama amò Botticelli e quale intesa segreta si stabilì tra lei e il grande artista? Chi fu davvero Amerigo Vespucci, l’uomo che diede il proprio nome al nuovo continente, appartenente alla famiglia Vespucci, avventurosa, pronta sempre ad imprese temerarie? Gian Paolo Prandstraller, sociologo e saggista, è autore di numerose opere sociologiche e di ricerche nel campo delle scienze sociali. Ha pubblicato inoltre i romanzi Erik il Rosso scopre la Groenlandia (2004), Le galline pavane di Galileo (2006), I laghi italiani di Corot (2010), Il vaso sacro di Uruk (2012), L’ultimo viaggio di Antonio (2014). Nota introduttiva ISBN:9788867878666 Collana: Narrativa Autore: Prandstraller Gian Paolo Edizione 2018 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

14,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
More veneto

More veneto

€ 14,00

Perché una donna dei nostri tempi subisce il fascino del libro di un’antica scrittrice dimenticata, nel quale si è imbattuta in biblioteca, tanto che questo caso influirà sulla sua vita? È quello che è successo a tante donne, che dagli anni Settanta in poi si sono appassionate alla riscoperta delle scrittrici cancellate nella storia tradizionale. La vicenda si svolge a Venezia, negli anni Ottanta, di febbraio, con la nebbia mattutina, l’acqua alta, il Carnevale, l’assalto del turismo di massa. Lorenza, una giornalista televisiva venuta da Firenze, in uno stato di profonda sofferenza per la crisi del suo matrimonio e la recente morte della madre, trova per caso il libro di un’antica scrittrice veneziana, Limpida Sorgente, e il suo mondo. I personaggi di un mondo scomparso si affiancano a quelli che animano il soggiorno veneziano della protagonista, intessendo la trama del romanzo, la compagna di università Dia e i suoi colleghi giornalisti, lo studioso statunitense Ted, la padrona di casa, il caposervizio Simone e il marito Ludovico. Il titolo More veneto ‒ «secondo l’uso dei veneziani» ‒ è la formula con cui si indica il peculiare modo veneziano di datazione in uso durante la Repubblica Serenissima e allude ironicamente alla singolarità di Venezia, quella storica e quella degli anni Ottanta, nella sua problematica attualità. Il ritrovamento del libro adombra la riscoperta del dialogo cinquecentesco Il merito delle donne di Moderata Fonte, rinvenuto da Anna Jaquinta, alla fine degli anni Settanta, nella Biblioteca Nazionale di Firenze. Sulle fonti storiche che informano sulla vita di questa scrittrice veneziana è costruito il personaggio di Limpida Sorgente. Daria Martelli è stata assistente universitaria e docente di lettere in ruolo nelle scuole secondarie superiori, ha collaborato al quotidiano Il Gazzettino, a numerose riviste e alla rai con testi culturali per trasmissioni. È autrice di narrativa, di teatro e di saggistica. Tra le opere di narrativa ricordiamo i racconti Il gioco dei tradimenti, i romanzi Le vite di Fabrizia e Il riso della soubrette; tra le opere teatrali il dramma Le streghe, rappresentato molte volte, anche nell’adattamento a monologo, elaborato dalla stessa autrice, Caterina. Una strega nel Cinquecento. Ha pubblicato presso Cleup il saggio di storia Polifonie. Le donne a Venezia nell’età di Moderata Fonte (seconda metà del secolo XVI); Donne perdute. Adattamento teatrale di Lettere dalle case chiuse, con l’introduzione dell’autrice, rappresentato più volte; Le parole di ieri sulla donna. Una ricerca di genere sulle nostre radici culturali; Scrittrice o scrittore? Una ricerca di genere sulla creatività letteraria. Dalla Società Dante Alighieri di Padova è pubblicato il saggio Per l’italiano in Italia, un’analisi dello stato attuale della lingua. www.dariamartelli.it Laura dei Libri - febbraio 2018 Il Gazzettino - 20 febbraio 2018 Giuria del "Premio il Paese delle donne" 2018 Il Gazzettino 29 marzo 2019 ISBN:9788867878635 Collana: Narrativa Autore: Martelli Daria Edizione: 2017 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

14,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello