0

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale Prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

Varia

Varia
Giochiamo ragionando

Giochiamo ragionando

€ 20,00

È risaputo che per ottenere risultati importanti o, quantomeno, gratificanti nel gioco del bridge, bisogna disporre di un efficace Sistema dichiarativo oltre che possedere una approfondita padronanza nella manovra della carta. L’autore, in questo suo lavoro, sottolinea con vigore l’assoluta rilevanza di tali aspetti tecnici, ma si adopera anche ad indicare i passaggi e gli elementi che innescano i processi cognitivi rivolti a perfezionare tali competenze. Da ciò ne scaturisce un elaborato, originale ed interessante, che induce il lettore alla attenta valutazione del problema, lo stimola alla riflessione e lo guida concretamente alla strutturazione razionale e ragionata del piano di gioco. L’autore, Paolo Clair, insegnante di Educazione Fisica, a vent’anni ha conosciuto lo sport del bridge e se ne è perdutamente innamorato… Dopo aver conseguito la qualifica di Maestro ed ottenuto, poi, anche quella onorifica di Professore, ha iniziato la collaborazione con la FIGB rivestendo importanti ruoli ed incarichi. Componente del direttivo tecnico della Divisione “Bridge a Scuola”, membro della Commissione “Scuola Bridge” e Coordinatore della “Divisione Giovanile”. A livello internazionale ha rappresentato l’Italia nelle Commissioni “pro-Youth” e “University” della EBL e, in qualità di Segretario, nello “Youth Committee” della WBF sino a tutto il 2022. Indice Prefazione ISBN: 9788854957015 Collana: Varia Autore: Paolo Clair Edizione 2024 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

20,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Giorno dopo giorno

Giorno dopo giorno

€ 10,00

Il racconto di Liliana Ziliotto spazia dai ricordi della sua infanzia fino all’attualità più calda. L’autrice collega con maestria i diversi passaggi tematici, parlando di Asiago e di Cortina d’Ampezzo, dove le “maestose montagne al tramonto spesso si tingono di rosa”, della sua infanzia ma anche della guerra in Ucraina, tema che fa emergere tutta la sua umanità. L’autrice si chiede infatti il motivo dell’invio di armi, che allontana la pace mentre “i soldati di entrambi i paesi sono esausti”. Si interroga sulle ragioni dell’invasione da parte della Russia, paese ricco di storia, di letteratura e di musica, e ricorda i russi come un popolo gentile e sorridente, idea ricavata nel corso dei suoi tre viaggi nel paese più grande al mondo. Lo sguardo di Liliana verso l’Europa è a tutto campo. Racconta anche lo storico insediamento di Carlo d’Inghilterra, con qualche riferimento bibliografico, e nel volume non manca una riflessione su importanti eventi sportivi – come la vittoria dell’Argentina all’ultima Coppa del Mondo in Qatar – e musicali – come l’edizione 2023 del Festival di Sanremo. L’autrice riflette anche sull’attualità più struggente, ovvero la tragedia di Cutro che ha causato la morte di tanti migranti in mare e l’alluvione che ha colpito l’Emilia Romagna. Liliana dimostra una meravigliosa lucidità nell’analisi dell’attualità, condotta con lo sguardo della saggezza e dell’esperienza di vita. Liliana Ziliotto, padovana, compie i suoi studi classici in istituti italiani e svizzeri. Amante della musica, intraprende lo studio del canto frequentando dopo un’audizione il conservatorio Cesare Pollini di Padova e la scuola delle professoresse Jone Bagagiolo Palma e Adelaide Saraceni di Milano. Debutta con l’Opera Rigoletto di Giuseppe Verdi. Nel canto trova la sua ragione di vivere, di essere. Si dedica con passione alla scrittura, riversando nei diari e nei componimenti poetici le emozioni del vissuto personale in note delicate, suggestive e intimistiche. Con Cleup ha pubblicato la raccolta di poesie Spirituals. I ritmi del cuore (2015), Storia di un ginocchio e altri racconti (2017), Questione di feeling (2019), A tavola con Liliana (2020), La vita riprende, amiamola (2021). ISBN: 9788854957176 Collana: Varia Autore: Liliana Ziliotto Edizione 2024 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

10,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Il rumore delle parole

Il rumore delle parole

€ 13,00

Ogni segmento è rifrazione del tutto, in questa antologia ogni racconto è una porzione di Violenza. Violenza subita, violenza agita, violenza temuta, violenza subdola, verbale, psicologica, violenza fisica, assassina, implacabile. Nelle parole delle autrici palpita ancora il terrore che hanno attraversato, si sente l’odore acre del pericolo scampato. Tante hanno avuto la forza di raccontare per denunciare, altre hanno scelto di raccontare nell’anonimato per dare conforto, non perché le loro storie siano impersonali, anzi, proprio perché troppo personali. Autentiche, impaurite, sconsolate, grate per essere scampate all’irreparabile e solidali tra loro. Usano parole difficili da dire per fare ancora rumore e per essere un sostegno, un monito, una zattera per le altre che ancora sono in pericolo, per non essere più impotenti, per riconoscere il male e riuscire a scamparlo, chissà forse un giorno ad estirparlo. Pensato e voluto dal Cantiere delle Donne e Riviera Donna e realizzato con il contributo (non condizionato) di Lundbeck Italia. Indice Presentazioni Prefazione Anteprima Parte del ricavato delle vendite del presente volume sarà destinata all’acquisto degli elettrodomestici e della biancheria per l’avvio di “Casa Elena”, nuova casa rifugio di Gruppo Polis per donne vittime di violenza e i loro bambini. ISBN: 9788854957282  Collana: Varia Presentazione: Luca Zaia / Micaela Faggiani / Tiziana Mele Prefazione: Elisa Billato Curatrice: Daniela Rossi Edizione 2024 Stato: Disponibile  

Aggiungi al carrello

13,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
C'era una volta... il Pero

C'era una volta... il Pero

€ 16,00

La trattoria il Pero è stata per decenni un riferimento obbligato nelle vicende della Padova del Novecento: una sorta di centro sociale ante litteram, prima ancora che un punto di ristorazione, dove sono confluiti personaggi padovani, ospiti pro tempore della città, e uomini del mondo dello spettacolo vista la sua vicinanza al teatro Verdi. Questo libro raccoglie le testimonianze di alcuni dei suoi tanti frequentatori, offrendo uno spaccato di vita vissuta, e proponendo una serie di aneddoti ricchi di significato umano. Un mosaico di ricordi che ruota attorno ai due titolari Luciano e Bruno Salvadego, e al mitico Gioacchino Bragato, cuoco a tempo pieno e pittore a tempo perso. Tre figure che hanno fatto la storia del Pero. Aldo Comello, padovano, giornalista, ha lavorato a Il Gazzettino, a il Resto del Carlino e a il mattino di Padova. Appassionato cronista della città del Santo, della sua storia e delle sue tradizioni, ha ricevuto numerosi riconoscimenti, tra i quali il Premio Penna d’Oca e il premio Una vita da cronista. È stato nominato Padovano Eccellente. Francesco Jori, padovano, giornalista, ha lavorato a il Resto del Carlino, a il mattino di Padova e a Il Gazzettino, di cui è stato inviato speciale e vice direttore. Ha scritto diversi libri sulla storia di Padova e del Veneto ed è stato insignito del Premio Brunacci 2023 per la divulgazione storica. Indice Il popolo del Pero - Prefazione di Aldo Comello ISBN: 9788854957220 Collana: Varia Curatori: Aldo Comello, Francesco Jori Edizione: 2024 Stato: disponibile

Aggiungi al carrello

16,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Mentre vado

Mentre vado

€ 19,00

Sebastiano, immaginario vagabondo dei nostri giorni, è il protagonista di quest’opera che si snoda attraverso un cammino di incontri. Dialogando con personaggi diversi, ponendo quesiti, appassionandoci alle loro storie, Sebastiano lascia fluire le loro parole senza mai perdere di vista la propria curiosità. Si confronta con persone comuni o di chiara fama e prestigio, e le interpella liberamente attraversando le inquietudini sue e del nostro tempo. Lo sentiremo pensare a voce alta, discorrere di campi e di pecore, di imprenditoria e di tradimento, di omosessualità e di fine vita, di lotta tra il bene e il male, di giustizia, di carcere, di mafia e di bambini figli di mafiosi, di corpi speciali e di giornalismo. Incurante di ciò che sembra, delle critiche e delle derisioni, è interessato a tutto e ci appassiona alle vicende, vive nel suo mondo e parla con chiunque lo ispiri: con il magistrato come con il pastore, con l’esorcista come con il contadino, con l’imprenditore come con l’eremita. Con Sebastiano, dal primo all’ultimo racconto, l’autore architetta un gioco di specchi tra sé e il suo alter ego vagabondo, e ci fa compiere un viaggio lungo vie inusuali, poco tracciate, che possono affascinare o disorientare il viandante spinto dal desiderio di capire. Lucio Simonato (Thiene-VI, 1966) ha sempre lavorato in ambito sociosanitario (dal 2020 per l’ULSS 7 Pedemontana). Dopo la laurea in Governo delle Amministrazioni, ha conseguito la laurea magistrale in Scienze del Governo e Politiche Pubbliche all’Università di Padova. Nel 2014 ha pubblicato per i tipi della CLEUP Con i loro occhi con la loro voce. Indice Prefazione di Luigi Gui - Università di Trieste ISBN: 9788854957084 Collana: Varia Autore: Lucio Simonato Prefazione: Luigi Gui Edizione: 2024 Stato: disponibile

Aggiungi al carrello

19,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Padova ieri e oggi

Padova ieri e oggi

€ 35,00

“E così è nato questo lavoro che spero piaccia ai concittadini di tutte le età, soprattutto ai giovani che potranno capire com’era la nostra Padova. Errori più o meno vistosi a parte, credo sia molto migliorata, grazie anche al contributo degli amministratori locali che, dopo la Seconda Guerra Mondiale, hanno saputo dare un grande impulso al tessuto urbano, creando nuovi insediamenti e in tanti casi un volto nuovo, bello e contemporaneo.” Dall’Introduzione dell’autore Pier Giorgio Fontana nasce a Padova nel 1939. Dopo il bombardamento del 16 dicembre 1943, che colpisce il quartiere Arcella dove viveva, si trasferisce a Prà di Botte, non lontano da Montagnana. Alla fine della guerra ritorna in città dove, fino al 1957, cresce all’ombra dei suoi amati Servi. Da quasi sessant’anni risiede nel quartiere San Bellino. Coltiva fin da giovane l’hobby della fotografia e, soprattutto, l’interesse e l’inclinazione per la scrittura in dialetto padovano, preferendo il tono ironico a quello più impegnativo, comunque presente nelle sue opere. Nel 2019 è stato insignito della prestigiosa onorificenza di Padovano Eccellente. Indice Presentazione Anteprima ISBN: 9788854957008 Collana: Varia Autore: Pier Giorgio Fontana Prefazione: Andrea Colasio Edizione: 2023 Stato: Disponibile 

Aggiungi al carrello

35,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Soto l’ ombra dea saresàra granda

Soto l’ ombra dea saresàra granda

€ 15,00

Soto l’ ombra dea saresàra granda, All’ ombra del grande ciliegio, racconta, in un ideale dialogo tra generazioni, le storie di vita di bambini cresciuti negli anni Sessanta del secolo scorso in una delle tante fattorie disseminate nella campagna veneziana. La trama, fluida, piacevole e divertente, si snoda tra piccole e grandi vicende del quotidiano, viste con gli occhi di un’ infanzia felice e leggera, e narra di animali, di viaggi in bicicletta, di giochi all’ aria aperta, di lavori nei campi, di incontri con mondi lontani svelati dalla scuola, di filò, di sogni ad occhi aperti, di guerra. Microstorie ripercorse sul filo dei ricordi, che però risentono della macrostoria, e di questa si nutrono e patiscono. Ricordare è far vivere le persone, farle esistere dentro di noi e farle partecipi del nostro presente. È dare valore a quello che ci hanno donato con il loro lavoro, con il loro amore e con il loro altruismo. C’ è una profonda differenza tra rammentare e ricordare, tra riportare alla mente e rievocare nel cuore, proprio come sono diversi il tenere a mente e l’avere a cuore. Qui non ci sono fanciulle in fiore a farci ombra, ma una saresàra granda. Anche qui, però, c’ è la ricerca di un tempo perduto che può diventare e rimanere un tempo ritrovato. Francesco Lazzari da anni divide il suo tempo tra l’ Italia e l’ America Latina dopo aver vissuto in alcuni Paesi europei, latino americani e aver molto viaggiato in Asia, Oceania e Americhe. Già professore ordinario di Sociologia, si occupa tra l’ altro di movimenti e politiche sociali, di mobilità umana, di cooperazione internazionale e di processi socio-educativi. Dirige la rivista internazionale Visioni LatinoAmericane (www.openstarts. units.it/handle/10077/34874). È vincitore del Premio Aurelio Peccei con Dove vanno d’ estate i pettirossi? Racconti (Trieste, 2009). Vico Calabrò, artista di fama internazionale, è uno dei pochi esperti in Italia della tecnica dell’ affresco. È apprezzato per i suoi dipinti, le sue incisioni e per i suoi corsi di pittura rivolti a giovani provenienti da diversi Paesi del mondo. Suoi lavori sono esposti in numerosi musei. Indice Anteprima ISBN: 9788854956971 Collana: Narrativa Autore: Francesco Lazzari Edizione: 2023 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

15,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Una vita da immaginare

Una vita da immaginare

€ 16,00

Ci sono luoghi che visitiamo, luoghi che abitiamo e poi ci sono i luoghi del cuore. I luoghi del cuore hanno una forza magnetica, speciale e sono capaci di intonare un canto che tocca le nostre corde più profonde; essi si fanno rifugio, ovvero posto dove tornare, uno spazio e un tempo che riesce a infondere sicurezza e speranza. Per Francesco Blasi questo luogo è la montagna, protagonista delle diciannove avventure che compongono la raccolta di racconti Una vita da immaginare. L’autore, con una scrittura fluida e intrisa di emozioni, ci guida alla scoperta di una natura incontaminata e selvaggia fatta di paesaggi avvolgenti e pareti insidiose, dolci declivi e aspre rocce, di luce abbacinante e antri bui, addentrandosi anche lungo il sentiero che porta all’introspezione, per vincere la scalata più ardua della nostra esistenza: la conoscenza di sé. La montagna altro non è che la rappresentazione della vita e Blasi la osserva con uno sguardo verticale per ripercorrere le tappe più significative fatte di sfide, viaggi verso l’ignoto, momenti felici, imprevisti, traguardi raggiunti e sogni; essa è il simbolo di forza e stabilità per non lasciarsi sopraffare mai dalla mutevolezza degli eventi. Francesco Blasi è manager delle Risorse Umane e Sicurezza e Ambiente in una multinazionale giapponese. Ha ereditato dal padre, professore di Lettere, e dal nonno, insegnante di Scienze, la passione per la scrittura e per la natura che ha coniugato in Una vita da immaginare, sua prima pubblicazione. Indice Premessa ISBN: 9788854956872 Collana: Varia Autore: Francesco Blasi Edizione: 2023 Stato: disponibile dal 27 novembre 2023

Aggiungi al carrello

16,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Io sono... ancora qui

Io sono... ancora qui

€ 14,00

Gloria D’Onato è lo pseudonimo di una donna che ha lottato con coraggio per affrancarsi da un uomo violento e prevaricatore, seguendo la dolorosa e impervia via della denuncia. Ogni anno in Italia si verificano circa 154 femminicidi, un numero inaccettabile, che certo non costituisce un fenomeno isolato ma restituisce il quadro di una società di matrice patriarcale in cui il retaggio culturale, portatore della disuguaglianza nelle relazioni tra donne e uomini, è frutto del mancato superamento di stereotipi, soprusi e condizioni di subalternità: psicologica, economica, fisica e sessuale che continuano ad alimentare il circolo vizioso della violenza contro le donne. Ecco che diventa sempre più cogente denunciare, senza indugi, fin dalla prima piccola manifestazione di mancanza di rispetto o principio di maltrattamento sia esso fisico o verbale. Io sono... ancora qui di Gloria D’Onato, propone una riflessione su un tema cruciale che affligge la nostra società, ma si pone l’obiettivo di lanciare un messaggio di speranza a tutte le donne che in questo momento sono bloccate in un legame tossico e non vedono via d’uscita. Perché c’è sempre una strada che porta alla rinascita. Gloria D’Onato è uno pseudonimo. L’autrice del libro è nata in Romania, dove si è laureata e ha vissuto fino alla giovinezza. All’inizio del nuovo millennio ha deciso di abbandonare la sua terra d’origine per tentare la via della rinascita in Italia. Proprio in Italia ha dovuto affrontare un altro periodo buio dal quale è riuscita ad affrancarsi per rifarsi una nuova vita. Io sono… ancora qui è il suo libro d’esordio. Anteprima ISBN: 9788854956902 Collana: Varia Autore: Gloria D'Onato Edizione: 2023 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

14,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello