0

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale Prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

Varia

Varia
Padova di una volta

Padova di una volta

€ 20,00

Una città è qualcosa di vivo che si manifesta nell’alternanza delle sue architetture, delle sue case, delle sue piazze, e Padova, le cui origini si perdono nella leggenda di Antenore, non fa eccezione. Dopo varie vicissitudini essa è pervenuta nell’età moderna come città di media portata, ricca di accenti, e ha conservato, fortunatamente, molte tracce del suo travagliato cammino, sufficienti a ricostruirne l’identità. Con le sue fotografie, Giorgio Grasselli ha tentato di cogliere e interpretare questi aspetti di Padova, aspetti spesso contraddittori ma in ogni caso significativi, e di trasmetterli a chi in questa città è nato e vissuto, e a quanti hanno deciso di venirvi ad abitare. Giorgio Grasselli è nato a Padova dove ha esercitato la professione di avvocato, coltivando, nei momenti liberi, la sua grande passione per la fotografia, nata quando aveva appena sedici anni. Come fotografo non professionista si è formato nel Fotoclub Padova, dove si iscrisse nel 1972, sotto la guida dell’allora Presidente Gustavo Millozzi, e dei valenti fotografi Nando Casellati, maestro del colore, e Mario Lasalandra maestro del bianco e nero. Ha partecipato a molti concorsi fotografici nazionali e internazionali ottenendo numerosi riconoscimenti e premi che, nel 1980, gli valsero il titolo di Artist de la Federation Internationale de l’Art Photographique (AFIAP). Sue opere sono state pubblicate in riviste specializzate come «Fotografare», «Il Fotografo», «Photo Italiana», «Reflex», ed esposte in varie mostre sia in Italia sia all’estero. Presentazione anteprima ISBN:9788867879953 Collana: Varia Autore: Giorgio Grasselli Edizione: 2018 Stato: disponibile

Aggiungi al carrello

20,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Fatti e riflessioni

Fatti e riflessioni

€ 14,00

Fatti e riflessioni è una raccolta dei bollettini settimanali che nel corso del 2017 don Franco Scarmoncin ha destinato alla comunità cristiana della sua parrocchia per favorire la conoscenza e la diffusione di idee e concetti e sollecitare le capacità di critica attraverso un diverso modo di leggere la quotidianità. Gli interventi hanno toccato un ampio spettro di tematiche e spaziano dall’ambito politico a quello sociale, dall’ambito religioso allo storico, dal commento a un fatto di cronaca al racconto di un aneddoto, mantenendo costante il legame con l’attualità. Anche la pubblicazione della raccolta, come la diffusione dei bollettini, ha tra le principali finalità la partecipazione attiva del lettore, invitato a interagire con l’autore in uno scambio vivace e costruttivo. Franco Scarmoncin (Bastia di Rovolon, PD – 1941) ha studiato nel Seminario di Padova ed è sacerdote dal 1966. Ha svolto la sua attività pastorale al Tempio della Pace (Padova), Galzignano Terme, Tognana (Piove di Sacco), Minotte (Merlara), Carceri (Este), Mandriola (Albignasego), perlopiù piccole località che gli hanno permesso e lasciato il tempo per studiare, riflettere, dialogare, scrivere... Tra le pubblicazioni ricordiamo Il mio Dio è..., La verità vi farà liberi, Grandi temi (vol . 1), Racconti di Natale, Natale con Gesù, Commento e attualizzazione della parola di Dio, anno C. www.scarmoncin.org Prefazione ISBN:9788854950542 Autore: Franco Scarmoncin Collana: Varia Edizione: 2019 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

14,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Un viaggio, un uomo, un cane -5%

Un viaggio, un uomo, un cane

€ 10,00 € 9,50

Tutti noi abbiamo bisogno, di quando in quando, di prenderci una pausa dalla vita frenetica di tutti i giorni e di rinvigorire il corpo e la mente con un’immersione nella natura e in noi stessi. Nell’attesa di quel dolce momento, tuttavia, nulla ci impedisce di fantasticare e pregustare quell’ambita catarsi intrattenendoci con un libro fresco e genuino come è Un viaggio, un uomo, un cane, attraverso le cui pagine il giovane autore riesce a comunicare la sua energia e il suo entusiasmo, ma anche le sue insicurezze e le sue paure. La lettura di questo breve racconto di viaggio è balsamica come fosse essa stessa un’escursione in alta montagna in compagnia dell’autore e del suo setter irlandese, la dolcissima Olivia, insieme ai quali si fatica, si ride, si riflette, ci si spaventa e infine si esulta una volta giunti in vetta.   Vito Di Lorenzo (San Bonifacio, Vr – 1977). Dopo aver concluso gli studi ha lavorato come elettricista, autista e impiegato commerciale dedicandosi nel contempo alla musica, alla lettura e a numerosi sport: arrampicata, snowboard, skateboard, trekking, agility-dog e disc-dog. La sua più grande passione resta comunque la mountain-bike. Ha vissuto in provincia di Verona e Vicenza, a Cuenca in Spagna, attualmente vive a Verona. Viaggia sempre in compagnia di Olivia, la sua cagnolotta. Questo è il suo primo racconto di viaggio e avventura. Anteprima DISPONIBILE ANCHE IN FORMATO EBOOK ISBN 9788867875320 ISBN:9788867874743 Collana: Varia Autore: Vito Di Lorenzo Edizione 2015 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

9,50

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Meditazioni

Meditazioni

€ 18,00

“la vita va da inizi a nuovi inizi, verso inizi che non hanno fine” "Meditazioni esce a dieci anni (1 ottobre 2005 - 1 ottobre 2015) dalla riapertura di palazzo Trevisan, sede storica del Centro di via Zabarella. Dopo tre anni di ristrutturazione le sale del Centro sono tornate a essere luogo di sosta e di incontro per tante persone in ricerca. Le forme sono sicuramente cambiate negli anni, ma non è mai venuta meno la tensione originaria a una vita autentica, ispirata all’evangelo, dal respiro ecumenico. È a questa ispirazione che le parole di don Cristiano continuano a rinviare. Come appendice si trova quanto scritto da don Cristiano per i settant’anni di Enzo Bianchi. Vista la solida amicizia tra don Cristiano ed Enzo e fra il Centro e la comunità di Bose, ci è parso fosse un utile complemento al volume." Dalla Premessa di Roberto Ravazzolo Cristiano Bortoli (1925-2013), nato a Camporovere nell’altopiano di Asiago, è stato prete della diocesi di Padova, insegnante di Lettere e di Religione e, per molti anni, assistente della fuci. Nel 1968 inizia, con alcuni amici, preti e laici, l’esperienza del Centro Universitario Padovano, una casa per il dialogo, “soglia – come dice un amico – destinata a rendere accessibile il transito ugualmente ai perplessi, ai rivoltati, agli indifferenti, ai non credenti”. Roberto Ravazzolo, curatore del volume, dal 2003 è direttore del Centro Universitario Padovano. www.centrouniversitariopd.it Indice Introduzione ISBN:9788867874897 Collana: Varia Autore: Cristiano Bortoli Edizione 2015 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

18,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Fagòt

Fagòt

€ 15,00

Fagòt è stato scritto in dialetto trentino per trasmettere la cultura popolare del passato mirando a riprendere e consolidare tradizioni, usi, costumi legati a una precisa identità territoriale: quella della Vallagarina. Fagòt è da intendersi come contenitore di racconti dedicati a personaggi e tradizioni, in cui il dialetto è trascritto con scrupolosa aderenza alla forma fissata nel vocabolario della parlata dialettale di Trento di Elio Fox. Attraverso il racconto riemerge un passato comune in cui si avvicendano, arricchiti da numerose illustrazioni, episodi e vicende tratti dalla vita quotidiana e proposti con la passione della ricostruzione storica.   Danilo Bettini è nato nel 1935 a Nogaredo, un piccolo bor­go della Vallagarina (TN) con marcati connotati rurali. Ha sempre mantenuto la residenza nel suo paese natale, pur avendo lavorato nel Veneto come funzionario e dirigente della Provin­cia di Padova. Questo a dimostrazione del forte legame che ha voluto mantenere con le persone e i luoghi della sua gioventù. La sua era una famiglia di coltivatori che fino agli anni ’60 conduceva un’azienda a indirizzo misto. Visse in prima perso­na, fino al termine degli studi, quella fase un po’ romantica, ma al tempo stesso faticosa dell’agricoltura tradizionale, che nella sua memoria è rimasta nostalgicamente impressa e che egli in parte descrive nei suoi racconti del Filò e del Fagòt. Introduzione Prefazione Indice ISBN:9788867874903 Collana: Varia Autore: Danilo Bettini Edizione 2015 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

15,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Parco dei Tigli

Parco dei Tigli

€ 0,01

Il giardino del Parco dei Tigli "Siamo a Villa di Teolo, in una località chiamata Costigliola, sul versante dei Colli Euganei che guarda Padova e la pianura estesa fino ai contrafforti delle Alpi, con le Dolomiti a far da scenario sullo sfondo. È un giardino che è andato ampliandosi su una superficie di circa 12 ettari, parte pianeggiante, parte in dolce declivio, sostituendo gradualmente, e quasi del tutto, vari vigneti, resi sempre più improduttivi dalla loro senescenza, e un castagneto ultracentenario, decimato da malattie. Le specie vegetali rappresentate, alcune delle quali secolari, sono circa un centinaio. Di queste, ne esibiamo gli esemplari che ci sono sembrati più suggestivi, in successione secondo l’epoca di fioritura o del periodo di maggior risalto, come appaiono attualmente o come si sono evidenziati in varie fasi del loro sviluppo, in tempi anche lontani. Quanto esposto di iconografico e didascalico vuol facilitare l’approccio a questo giardino, e la sua conoscenza, incuriosendo e interessando, possibilmente senza annoiare. Il progetto di base di questa realizzazione è dell’inglese Henry Robert Cocker (1906/1995), Garden Consultant e Horticultural Adviser dei Kew Gardens londinesi, noto per le sue attuazioni di giardini, prima a Villa Hanbury, sul promontorio della Mortola, presso Ventimiglia, poi a Villa Taranto, sul Lago Maggiore, fra Intra e Pallanza, il quale, negli anni settanta, inizia la sua collaborazione con il Parco dei Tigli per il compimento di quest’opera, profondendovi la sua maestria come queste immagini possono testimoniare. Parco dei Tigli è il nome di una Casa di Cura, ubicata al centro di questo comprensorio: vi si pratica Psichiatria, una Specialità per la quale la completa disponibilità di un bel giardino – da far apprezzare soprattutto agli Ospiti, come nelle intenzioni e nei fini di questa Presentazione – costituisce un bene incommensurabile a vantaggioso complemento di ogni terapia." Indice ISBN: 9788867874859 Collana: Varia Autore: Sandro Borgherini Edizione 2016 Stato: Solo presso committente

Non disponibile