0

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale Prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

Poesia

Amorizzando i giorni

Amorizzando i giorni

€ 12,00

Ecco perché la poesia di Susanna suscita e risveglia una grande ricchezza e varietà di emozioni e sentimenti: gioia, bellezza, stupore, attesa, speranza, fiducia, nostalgia, amorevolezza, gratitudine ... e il suo raccontarsi diventa anche il nostro, e la sua parola risuona profondamente in noi, là dove vivono spazi di infinito, umanità amorosa, saggia, provata. (dalla Prefazione di F. Angeli) È sempre un mondo interiore, piccole oasi di benessere, quello che cerco di esprimere, narrare, in un tempo essenzialmente presente, come percorso di silenzio e ascolto del vivere, atto di consapevolezza e stupore, per riconoscermi semplicemente persona, che nella scrittura poetica trova un servizio libero, amorevole alla vita, alla bellezza, con quella pace che nel profondo ci abita e può umanizzare, “amorizzare” le nostre relazioni. (dalla Nota introduttiva) Susanna Zancanaro, nata nei dintorni di Parigi da genitori italiani, da anni vive a Piove di Sacco (PD). Insegna nella scuola secondaria. PRH (personalità e relazioni umane) Scuola Internazionale di Formazione e Ricerca, segna il suo cammino interiore. Fa parte del Gruppo Artisti della Saccisica, collabora alla piccola rivista mariana Respice Stellam e al giornale online Gettalarete. Pubblica Vivo Elemento e altre poesie (Cleup, 2018) Passeggiata fiorita – il fiore di Maria (Cleup, 2019)  Ascolto in me la vita (Cleup, 2020).   Prefazione Anteprima ISBN:9788854954830 Collana: Poesia Autore: Susanna Zancanaro Prefazione: Fiorella Angeli Edizione 2022 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

12,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Nel tempo

Nel tempo

€ 13,00

La recente pandemia ha messo alla prova tutti. Abbiamo vissuto una vita pensando di essere “qualcuno” poi sotto il giogo di un virus potente e invadente ci siamo accorti di non essere “nulla”. Il dolore si è ramificato dentro e questo è stato il motivo per cui, con impavida sicurezza, mi sono messa a scrivere. Le poesie scaturivano con regolarità sui temi dell’amore, la vecchiaia, la solitudine e la morte, sollecitate dalle continue notizie di migliaia di decessi al giorno e dalle immagini trasmesse mentre dovevamo restare chiusi e protetti nelle nostre case. Con altrettanta regolarità venivano riviste e sentite e le sensazioni e preoccupazioni crescevano. Possono essere lette con spirito psicoanalitico perché tutte le controversie della mente viaggiano e si sovrappongono ma possono essere viste anche come semplici annotazioni e contaminazioni legate al grande potere di quel “Tempo”. Ferdinanda Gibin (1947) vive a Padova dove si è laureata nel 1970 e abilitata in materie Letterarie. Ha insegnato Lettere per molti anni nelle scuole medie e in seguito ha lavorato come cooperante nei servizi pubblici del Comune nel settore “Musei e Biblioteche”. Appassionata di letteratura, arte, musica, cinema, questo è il suo primo libro di raccolta di poesie. Anteprima ISBN: 9788854954632 Collana: Poesia Autore: Ferdinanda Gibin Edizione: 2021 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

13,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Haiku

Haiku

€ 12,00

Lo Haiku tra le composizioni poetiche peculiari della cultura giapponese è quella che coglie forse più da vicino lo spirito di una cultura che affianca gli aspetti meditativi e il rigore asciutto della pratica del buddhismo zen all’esperienza del quotidiano, intesa come capacità di cogliere l’essenza altrimenti “indicibile” dell’essere parte di una realtà naturale, capace di illuminare lo spirito attraverso rivelazioni allo stesso tempo semplici e profonde. L’Haiku tipicamente enuncia, nelle prime due delle sue tre righe, un aspetto legato al nostro vivere, o al succedersi naturale delle cose, con un riferimento più o meno esplicito ad una stagione – e quindi più implicitamente al trascorrere del tempo. Questa enunciazione viene trasformata e sovvertita nella terza riga. Senza ricorrere ad alcuno dei lirismi o delle metafore che siamo abituati a legare alla poesia, la terza riga disvela la profondità della realtà enunciata cogliendola da una prospettiva nuova e inaspettata, o relazionandovi un altrettanto inaspettato nuovo elemento. Si realizza così un meccanismo di improvvisa consapevolezza (Satori) capace di evocare una sorta di comprensione inaspettata di qualcosa che di solito resta celato nella realtà attorno a noi, ma che l’Haiku riesce a volte ad evocare e mostrare nella sua silenziosa essenza. Dal punto di vista linguistico, l’Haiku è intimamente connesso con le peculiarità della lingua giapponese, ma a livello internazionale è diffusa anche la pratica di composizione Haiku in inglese, tanto che in Giappone stesso si pubblicano a raccolte e si svolgono concorsi di Haiku in inglese. In questo senso, l’inglese appare essere la lingua elettiva per comunicare al di fuori dell’esoterismo del carattere kanji, grazie al fatto che il messaggio semantico può essere veicolato dall’enorme ricchezza del lessico a scapito di una complessità sintattica limitata. Il libretto è impreziosito infine dalla bella prefazione di Massimo Raveri, uno dei massimi esperti internazionali di cultura giapponese, un breve scritto che completa adeguatamente una pubblicazione insolita e preziosa.   Francesco Gonella è un fisico, professore nell’Università Ca’ Foscari Venezia, dove insegna Fisica e dove si occupa e insegna inoltre pensiero sistemico e sostenibilità integrata. Ha lavorato e insegnato presso diverse Università e istituzioni scientifiche in Francia, Stati Uniti, Cina e Giappone. Da circa 15 anni porta avanti lo studio dello Shodo (calligrafia orientale) con il Maestro Norio Nagayama della Federazione Giapponese di Calligrafia. Le 4 calligrafie presenti nel libretto, rappresentative delle stagioni, sono sue, realizzate in stile Gyosho. Da più di vent’ anni Francesco Gonella scrive e pubblica Haiku in inglese in Giappone. Lungi dall’essere separate, le esperienze e i contatti con ambiti culturali apparentemente diversi riflettono l’idea di fondo che la cultura sia in realtà una sola, nutrita e resa tridimensionale attraverso un percorso che compone aspetti naturali, antropologici e spirituali affatto diversi. Ciò ha portato l’autore a impegnarsi anche sul versante della comunicazione scientifica, in particolare in appoggio al movimentismo ambientale, conscio che la narrativa predominante riguardo alle emergenze climatica ed ecologica sia uno degli ostacoli più drammaticamente rilevanti nel prendere coscienza della necessità di un rinnovamento socio-culturale oggi più che mai assolutamente imprescindibile. Prefazione di Massimo Raveri ISBN: 9788854954670 Collana: Poesia Autore: Francesco Gonella Edizione: 2021 Stato: disponibile

Aggiungi al carrello

12,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
La vita riprende. Amiamola!

La vita riprende. Amiamola!

€ 11,00

“Quando mi sveglio al mattino, dalla finestra della mia stanza, il sole, l’aria mi fasciano di luce. Mi sale alle labbra una preghiera. Guardo le magnolie che ornano la casa. Sono vive, verdi, silenziose. Il cucù canterà senza mascherina. Lo ascolto con il canto primaverile, ma il virus circola senza rispetto. Non ci voglio pensare. Avverto attimi di serenità, altri d’insofferenza che mi fanno male…”. Nel suo nuovo libro Liliana Ziliotto dà voce ai suoi stati d’animo attraverso le riflessioni e le poesie composte nei lunghi mesi di isolamento per la pandemia. Solitudine, dolore, nostalgia, ma anche un tenace amore per la vita che non si contiene e si espande in un invito, come recita il titolo, a riprendere il filo delle nostre esistenze e ad amare! Liliana Ziliotto, padovana, compie i suoi studi classici in istituti italiani e svizzeri. Amante della musica, intraprende lo studio del canto frequentando dopo un’audizione il conservatorio Cesare Pollini di Padova e la scuola delle professoresse Jone Bagagiolo Palma e Adelaide Saraceni di Milano. Debutta con l’Opera Rigoletto di Giuseppe Verdi. Nel canto trova la sua ragione di vivere, di essere. Si dedica con passione alla scrittura, riversando nei diari e nei componimenti poetici le emozioni del vissuto personale in note delicate, suggestive e intimistiche. Con Cleup ha pubblicato la raccolta di poesie Spirituals. I ritmi del cuore (2015), Storia di un ginocchio e altri racconti (2017), Questione di feeling (2019), A tavola con Liliana (2020). Anteprima ISBN: 9788854954557 Collana: Poesia Autore: Liliana Ziliotto Edizione 2021 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

11,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Testimoni del tempo - Martori ai vremii

Testimoni del tempo - Martori ai vremii

€ 13,00

Di molti personaggi del passato rimangono le opere ma scorgiamo qualcosa della loro umanità soprattutto attraverso i ritratti, spesso unica loro figurazione. Un poeta, si sa, raccoglie il testimone da alcuni grandi del passato e ne azzarda una prosecuzione. Così nel presente del poeta continuano a vivere questi predecessori e tentarne la sintesi in un ritratto può diventare il mezzo per parlare anche di sé attraverso di loro. Una sfida e insieme una dichiarazione di poetica o, meglio, di poetiche, perché non c'è un’unica linea di ricerca e il singolare si specifica nel molteplice.   Alessandro Cabianca, drammaturgo, saggista e poeta, ha pubblicato varie raccolte di poesia, un romanzo, tre tragedie, il dramma Torquato Tasso, la fiaba in versi I musicanti di Brema, musicata da Matteo Segafreddo, con cui ha scritto Armonie d’insieme. Poesia e musica dal mito al ’900 e Cromatismi contemporanei. Una terza dimensione poetico-musicale. Ha pubblicato, inoltre, Quattro secoli di poesia. Antologia della poesia veneta dal 1500 al 1800. Cura la collana di poesia «L’oro dei suoni» e dirige la rivista di arte e cultura “Padova sorprende”; ha fondato il Gruppo90-ArtePoesia e il PIP (Pronto Intervento Poetico).   Indice ISBN: 9788854953802 Collana: Poesia Autore: Alessandro Cabianca Traduttore: Stefan Damian Edizione: 2021 Stato: disponibile

Aggiungi al carrello

13,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Venere e Adone – Lucrezia violata

Venere e Adone – Lucrezia violata

€ 20,00

Nel 1594 William Shakespeare compone e pubblica il poemetto Lucrezia violata. Ispirato dalla narrazione dello storico Tito Livio (Ab Urbe condita, I), esso descrive il desiderio feroce accesosi in Sesto Tarquinio, figlio di Tarquinio il Superbo, nei confronti della donna che, virtuosa quanto bella, subita violenza si tolse la vita, scatenando così la reazione popolare che portò alla cacciata dei re. L’anno precedente Shakespeare si era dedicato a un altro poemetto, la cui ascendenza, sempre classica, rimanda però non alla storia, bensì al mito, ai racconti ovidiani. Protagonista di Venere e Adone è la passione che infiammò la dea per lo splendido giovinetto, figlio di Mirra. Le due storie, pur tanto diverse, sono accomunate dall’intensità, dell’ardore e al contempo della tragedia, che le permea: i toni sono accesi, nell’illustrazione tanto delle brame quanto delle sofferenze; scintillante, ardita e tesa, la musica dei versi. Di questa musica Carlo Maria Monti, già traduttore dei sonetti shakespeariani, offre ora qui una nuova versione italiana. Carlo Maria Monti è stato professore associato di Teoria dei Segnali nella Facoltà di Ingegneria dell’Università di Padova. Ha tenuto corsi di Teoria della Probabilità e di Teoria dei Codici per la laurea in Ingegneria Elettronica. Per Cleup nel 2016 ha pubblicato la traduzione dei Sonetti di William Shakespeare. Indice Prefazione di Francesca Favaro ISBN: 9788854953765 Collana: Poesia Autore: William Shakespeare Traduzione: Carlo Maria Monti Prefazione: Francesca Favaro Edizione 2021 Stato: disponibile

Aggiungi al carrello

20,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Dico, dunque siamo

Dico, dunque siamo

€ 14,00

Un libro che raccoglie in forma di racconti i ricordi di eventi spesso piccoli, capaci di stimolare riflessioni più ampie e anche qualche invenzione, con la speranza di migliorare la realtà. Ci sono un po’ troppi cani, ma la città è così. Una seconda parte è destinata agli aforismi, vecchia abitudine, che può essere una cura. Come avviene per la satira, il rigurgito acido è trasformato in gioco e riflessione, con il risultato che un dolore può diventare un sorriso. L’ultima parte è dedicata a composizioni in versi scritti negli ultimi anni, non tutti di occasione. Gli argomenti variano dai congressi, agli affetti, alla burocrazia, ai processi di pensiero, fino a due attuali epidemie: quella di Covid e quella dei Mona-pattini. Alberto Schön è padovano, medico, neurologo, membro della Società Psicoanalitica Italiana e Internazionale. Si interessa di aspetti psicologici delle arti e di umorismo. I suoi pazienti lo hanno perfezionato nel campo delle angosce, contraddizioni e dubbi, per cui adesso può insegnare queste importanti materie. Per i tipi della Cleup ha pubblicato: Vizi Virtù & Co (2002), Infallibili errori. Disforismi: pensieri su mondi vari e psicoanalisi (2006), Rotatorie. Dall’irritazione alla narrazione (2014), Natali per una modesta bellezza. Ai cari amici che hanno la pazienza di leggere (2015). Indice Bugiardino Incipit Recensione di Andrea Di Cesare ISBN: 9788854953208 Collana: Narrativa Autore: Alberto Schön Edizione 2020 Stato: disponibile

Aggiungi al carrello

14,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello