0

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale Prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

Poesia

Colori incantati

Colori incantati

€ 13,00

C’è una voce lontana che racconta di luoghi e di uomini e donne che li popolano: una mano ferma che scrive dell’amore e della vita. In un tempo in cui la poesia ha scelto l’oscurità e la distanza dal grande pubblico, è controcorrente mettere per iscritto, con sincerità e spontaneità, che ogni piccola cosa è bella, forma poetica, ironia e musicalità. Perché raccogliere il respiro del mondo e trasportarlo in una dimensione senza soggetto e senza tempo, è il gioco eterno dell’esistenza. Innocenza e malizia, sono lo stesso intreccio: argine e limite a protezione della felicità, mentre il dolore ci trasporta dal sogno ad uno spiraglio di verità. Queste poesie ci raccontano che tutto questo è semplice e necessario, tanto da essere scoperto con facilità dentro ogni giorno che finisce. Mauro è l'ultima foglia di uno dei rigogliosi rami della famiglia Scarpa. Vive a Mestre (e Venezia, la sua città natale, gli manca, eccome) con la moglie, l'unica persona in grado di sostenere i suoi mutevoli cambi di direzione. Disc jockey, imprenditore e libero professionista, creativo pubblicitario e copywriter, ha dato alle stampe cinque raccolte dì poesia: L'addio (2012), Oltre (2013), Frammenti (2014), Uomini sulla riva (2015), I miei angeli (2016) e il recentissimo Sogno in Rosso (2017) prima raccolta di Haiku. Ha inoltre pubblicato il libro fotografico C'era luce nei loro occhi (2014) utilizzato nella raccolta fondi per la fondazione “Progetto India Onlus”. Ha da poco esposto al pubblico i suoi dipinti e distribuito nelle migliori librerie il primo romanzo: Il Predatore di Sogni (Cleup 2017). ISBN:9788867879328 Collana: Poesia Autore: Mauro Scarpa Edizione 2018 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

13,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Frantumi

Frantumi

€ 20,00

Chi è, dunque, il poeta Pagliani? Quale la sua personalità in un’epoca di scacco e non rassegnato anelito dei valori e della poesia? Nei suoi componimenti si può cogliere il suo autoritratto, il suo modo di porsi nei confronti della società e del mondo. Egli non è l’eroe, il personaggio del giorno, l’intellettuale di calviniana memoria che mira a far sentire le sue opinioni attraverso i media; egli si pone contro le false sicurezze della società tecnologica, contro l’uomo forte che pare dominare il mondo e contro la massa felice dell’inquieta inerzia del consumo, preferendo le piccole cose crepuscolari, come santini e tabernacoli, così come di stampo crepuscolare è la sua maschera di istrione e di pagliaccio deriso e battuto, che si compiace della solitudine e del crisma dolce-amaro dell’eremita e del martire, forte e debole al tempo stesso. Ma egli è anche il solo che sa immedesimarsi nella realtà del mondo, sa darle un nome, sa riscattarla dall’indeterminatezza e ritrovare in essa la sua stessa sofferenza... (dalla Prefazione) “Poesia colta quella di Rocco Pagliani, poesia di concetti profondi, di sentimenti veri, di emozioni vive e toccanti, ma anche di oggetti, di oggetti concreti, che si trasfigurano in immagini evocative e assurgono alla dimensione di simboli universali e significanti messaggi”. Antonio Garbetta “Si avverte tangibile nei componimenti di Rocco Pagliani una cupa solitudine, una disperazione senza confini, anche se di quando in quando un tenue raggio di luce illumina la desolazione dei paesaggi. In versi asciutti e pregnanti è dipinto un mondo di macerie e sullo sfondo si muove un eroe dell’Esistere in attesa di un evento vivificante”. Vincenzo Giordano   Rocco Pagliani, nato a Foggia nel 1948, risiede ed opera a Padova sin dal 1975. Laureato in Lettere Classiche presso l’Università “La Sapienza” di Roma, ha conseguito l’abilitazione all’insegnamento di Materie Letterarie, Latino e Filosofia nei Licei. Dopo un’esperienza lavorativa pluriennale presso un noto Istituto di Credito, è tornato all’insegnamento nelle scuole pubbliche, congedandosi nel 2016 per sopraggiunti limiti d’età. Il suo esordio in ambito letterario risale alla pubblicazione della sua prima silloge dal titolo Brandelli (Cleup, Padova, 2012). Dal Dicembre 2014 al Giugno 2018 gli sono stati conferiti diversi premi, per liriche inedite, dalle Giurie di Concorsi di Poesia Nazionali e Internazionali. Sono in corso di revisione ultima, per una prossima pubblicazione, una sua traduzione commentata del racconto Cane e Padrone di Thomas Mann, un suo saggio sull’intellettualismo etico della Grecia antica e, come coautore, uno studio sul profilo geomorfologico ed ecosistemico della Zona Umida di Margherita di Savoia (BAT). Anteprima Alla silloge Frantumi è stato assegnato il primo premio della XII edizione del concorso letterario "Parole e Poesia"  - Formigine (Modena) ISBN:9788867879540 Collana: Poesia Autore: Rocco Pagliani Edizione 2018 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

20,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
La strana storia de Pinochio, buratin padovan fabricà in Ghèto

La strana storia de Pinochio, buratin padovan fabricà in Ghèto

€ 18,00

Con 308 pagine, 60 disegni e 25 foto d’epoca, il volume presenta la favola di Pinocchio, riscritta – mantenendo la struttura originale del racconto – in dialetto padovano, tutta rigorosamente in rima (a tratti con un tono ironico, in altri con un tono più impegnato e profondo) e, cosa ancora più originale, con una nuova ambientazione. Il luogo prescelto è la città di Padova degli anni ’40 del secolo scorso, periodo storico in cui l’Autore stesso era bambino. Addentrandosi nella narrazione è sempre più realistica la sensazione di tornare indietro nel tempo, di trovarsi tra i vicoli e le vie del centro storico, nelle piazze rumorose e colorate, senza però trascurare l’ombra del dramma della incombente guerra mondiale. Il racconto si sposta anche in provincia, verso i Colli Euganei e nel territorio veneziano. Singolare il risvolto autobiografico e nostalgico nel finale, quando l’Autore si immedesima in Pinocchio ripercorrendo momenti importanti della sua giovinezza. (Michela Fontana) ...Ghe xe altre dò raxon che me ga portà a fare sta roba: la prima, che putèi, tosi, più maturi e ansiani – cioè tuti! – possa ciapàre sta ocasiόn originàe pa’ rilèxare sta storia che fa sempre tanto ben a tute le cossiense, pur essendo ‘na fiaba, co dentro tanta bona moràe che forse sopratuto ne sto periodo ghe n’è tanto de bisogno. La seconda, parchè me garìa tanto piasso che restasse calcossa altro del nostro diałèto cussì beo par quéi che vegnarà e pa’i “novi padovani” ‘rivài da fóra, parchè i vegna savére che, oltre al’italiàn e al’inglese – che ormai inperversa in ogni altro discorso! – nel domiedisdòto ghe gera n’altra lingua che vegneva doparà ‘ncora da ste parti da tanta xente che amava parlare co tanta nostalgia nel modo che faxeva i so veci: el diałèto padovan! (Dalla prefazione dell’autore) Pier Giorgio Fontana nasce nel 1939 a Padova dove attualmente vive. Dopo la guerra si trasferisce con la famiglia dal quartiere Arcella al centro città, dove cresce all’ombra dei suoi amati Servi; da oltre cinquant’anni abita nel quartiere di San Bellino. Coltiva fin da giovane l’inclinazione e l’interesse per la scrittura in dialetto padovano scegliendo registri espressivi diversi che alternano ironia, impegno e riflessione. Le sue pubblicazioni: Soto i Porteghi (1968), Padovando (1995), Dissionario Padovan/Italian (2010), Ripadovando: ‘ncora ricordi, imagini, rime e ciàciare varie su Padova e i padovani (2013). Per i tipi della Cleup: El nòvo Dissionario Padovan-Italian, Italian-Padovan (2018). Sommario, anteprima ISBN: 9788854950139 Collana: Poesia Autore: Pier Giorgio Fontana Edizione 2018 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

18,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Dove vivere è sognare

Dove vivere è sognare

€ 10,00

“Dove vivere è sognare, ultima raccolta di un’ideale trilogia poetica che Valter Esposito dedica alla forza dei sentimenti umani, dà più che mai l’impressione di un pensiero poetico che intende restare in cammino, senza codificarsi in rigidi stilemi. La realtà si rivela in tutta la sua ‘impermanenza’, spesso come rappresentazione del soggetto: “Noi abbiamo dei sogni; non potrebbe essere la vita tutto un sogno?” – l’eco di Schopenhauer rinforza in Esposito la dimensione onirica, a contatto con una realtà spesso contraddittoria, vissuta con pienezza nelle piccole cose come nei grandi atti.” (dalla Prefazione di Francesca Brandes)     Valter Esposito (Venezia, 1959), giornalista pubblicista, è responsabile dell’ufficio stampa del Polo Museale del Veneto. Collabora dal 1985 con «la Nuova di Venezia e Mestre» e ha collaborato per diversi anni con la «Gazzetta dello Sport» e altri periodici sportivi nazionali. Ha pubblicato biografie di personaggi legati al mondo dello sport e opere di narrativa tra le quali ricordiamo: La notizia nera (2009), Il silenzio del pesce luna (2010) e Rosso (2011). Per i tipi della Cleup ha pubblicato la raccolta poetica Gli amori in versi (2016), Le emozioni perdute (2017) e la biografia Arturo Collodel. Se tornassi indietro farei il contadino (2018).   Prefazione   ISBN: 9788867879878 Collana: Poesia Autore: Valter Esposito Prefazione: Francesca Brandes Edizione 2019 Stato: Disponibile    

Aggiungi al carrello

10,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
La ronda del quartiere

La ronda del quartiere

€ 12,00

Fra numi tutelari diversi – Klaus e Thomas Mann, Dylan Thomas, Kurosawa, Isherwood, Majorana, Cervantes, Sartre e Bertrand Russell, tra gli altri – prosegue il viaggio in versi della Zattera dei poeti (2012). Dopo il naufragio greco, il ruolino di marcia prevede qualche passo borghese e minimo intorno al quartiere di una città di mare, per portare a passeggio il cane che deve per forza esercitare le ultime necessità della giornata. Ma – camminare tra i vicoli vicino al porto per meno di un’ora – il tempo non è una linea orizzontale. Il secondo dialogo di Giovanni Cara e Danilo Santinelli è un viaggio piccolo, dal mare di Europa violentata al quartiere di una piccola città figlia della stessa Europa. Il terzo movimento del trittico – in preparazione – nell’idea degli autori sarà un viaggio altrove, in una nave astrale in cerca di testimoni di granito. Giovanni Cara (1969) vive a Roma. Con Danilo Santinelli ha pubblicato la Zattera dei poeti (2012) e con Andrea Cara il romanzo Salto di specie (2003). Ha anche pubblicato due raccolte di racconti, L’angelo armato (2000) e Viaggio per un altro viaggio (2010). Danilo Santinelli (1968) vive a Jesi. Tra le sue collaborazioni: «The Point magazine» (Chicago), «Lo Straniero» (Roma), Gruppo Hachette Rusconi (Milano), Biennale d’Arte Contemporanea di Salerno, Festival dei Due Mondi (Spoleto), Collezione privata Enzo Cucchi. Anteprima ISBN:9788867879960 Collana: Poesia Autore: Cara Giovanni - Santinelli Danilo Edizione 2018 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

12,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello