0

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale Prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

Poesia

L'albero teoretico

L'albero teoretico

€ 15,00

Più di un gesto – più che spie, segnali, consapevoli di non potersi, nonostante tutto, emancipare dalla loro gettatezza nel dominio della retorica, ma tuttavia perseveranti per un’esigenza avvertita come indiscutibile – nel corpo delle scritture che si aggregano in quest’ultima raccolta di Tiberio Crivellaro, sembra lasciar intendere come in esse si riaffermi, sino a farsi progetto evidente, l’intenzione di concludere un lungo itinerario nelle occasioni della poesia, con un che di definitivo, suggello o congedo, comunque non sfiorato dal piacere del compimento e in tutto indifferente alla suggestione di finali conciliazioni. (…) (dalla Prefazione di Adone Brandalise) Tiberio Crivellaro è nato in provincia di Padova nel 1955. Finalista nel 1991 al Premio Diego Valeri con la sua prima raccolta Per lingue peregrino (Calusca Edizioni), è presente in antologie fra le quali Il verso all’infinito. L’Idilio leopardiano e i poeti a fine millennio (Marsilio) e Poeti latini tradotti da scrittori contemporanei (Bompiani), entrambe curate da Vincenzo Guarracino. Tra le sue ultime sillogi Senza perdere la tenerezza (Manni). Numerosi i suoi interventi a conferenze, convegni e congressi internazionali. Ha tenuto lezioni e letture alla McGill University di Montreal dove nel 2003 è stata messa in scena la sua opera teatrale Blu di Prussia (un dialogo tra Theo e Vincent van Gogh). Collabora al quotidiano La Sicilia, al settimanale L’Altro Giornale Marche e alle riviste internazionali Borromeo, Cita en las diagonales, De Inconscientes. È anche autore di arte visiva. Prefazione ISBN:9788854950382 Collana: Poesia Autore: Tiberio Crivellaro Prefazione: Adone Brandalise Edizione 2019 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

15,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Note inaudite

Note inaudite

€ 10,00

Il ritmo e la musica costituiscono il filo conduttore di questa silloge di poesie. Sensualità, dolcezza e abbandono, ma anche rabbia, dolore, ribellione alla stupidità e all’arroganza dilaganti, e poi amore, passione e infine ironia sono i contenuti, i colori, le note, appunto, inaudite nella doppia accezione letterale, che ogni lettore potrà ascoltare con l’udito del proprio animo. Alcune note sono espressamente dedicate a grandi e amatissimi musicisti, come Miles Davis, Gerry Mulligan; altre si caratterizzano per la prosodia ‘bop’, rendendo un doveroso omaggio ai poeti e agli scrittori protagonisti della Beat Generation. Sono poesie da leggere, per riflettere, da recitare, per sorridere, da ‘rappare’, per divertirsi, da ‘swingare’, per ballare, da musicare, per cantare, oppure semplicemente per giocare con la mente. Stefano Padoan è nato a Rovigo, dove vive, suona, scrive, lavora. Suona diversi tipi di percussioni nell’ambito jazz, pop, bossa nova, fusion, latin jazz, con diversi gruppi musicali. Coltiva anche la medesima passione per la scrittura. Ha pubblicato nel 2014 il racconto “Il Blues del mare” nell’antologia Tutto il futuro del mondo (ARPANet 2014). Nel 2015 è tra i vincitori del concorso letterario “Oceano di Carta” con il racconto “Vallegrigia Dream”, che è stato pubblicato nell’antologia "Liquide suggestioni" da Sensoinverso Edizioni. È dipendente di un ente locale in cui riveste il ruolo di Responsabile dell’area comunicazione, informazione e innovazione. BOOKTRAILER ISBN:9788867872794 Collana: Poesia Autore: Stefano Padoan Edizione 2015 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

10,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Trovami ancora

Trovami ancora

€ 12,00

Chiamami alla vita nella tua voce sorgente. Mi vesto delle cose del mondo, delle sete di un profumo, degli abissi di un sapore, degli echi delle valli, dei dardi della luce, della pelle del cielo. Velata di sole parole. Trovami ancora. La poetessa e artista Fulvia Minetti è Presidente Fondatrice e Docente dell’Accademia Internazionale di Significazione Poesia e Arte Contemporanea in Roma, in Convenzione Formativa con l’Università degli Studi di Roma Tre, per la formazione in Poesia, in analisi del significato dell’Arte; Fondatrice del Premio Internazionale di Poesia e Arte Contemporanea “Apollo dionisiaco” per poesia, pittura, scultura, grafica e fotografia; già Docente alla Facoltà di Scienze della Formazione presso l’Università degli Studi di Roma Tre e Ricercatrice di una Semiotica Estetica all’Università Popolare di MusicArTerapia nella Globalità dei Linguaggi e al Master alla Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Tor Vergata; è Supervisore fenomenologo delle dinamiche relazionali e MusicArTerapeuta presso lo Studio medico S.A.MAR; autrice di testi di poesia in musica. Pubblicazioni di saggistica: Il piccolo manuale dell’educator viandante (2015, Cleup Università di Padova – Testo d’esame universitario); Abito educativo (2011, Aletti Editore – Riferimento bibliografico di tesi); pubblicazioni di poesia: Frammenti di Euridice (2008, Aletti Editore – Premio Cocci d’anima, Viterbo 2012); Semi sonori (2012, Aletti Editore – Premio Marco Aurelio in Campidoglio, Roma 2012); Umbratile farfanelliano. Poesia dell’arte di essere teatro (2012, Aletti Editore – Premio Peter pan, Roma 2013); Soglie di sale (2013, Cleup Università di Padova – Premio Giovanni Pascoli – L’ora di Barga, Lucca 2013); Dedicato alla maternità di Melania Rea (2013, Cleup Università di Padova – Premio OggiFuturo, Reggio Calabria 2014); Parole di pelle (2014, Cleup Università di Padova – Premio Nicola Zingarelli con nomina a membro della giuria al merito, Foggia 2014). www.accademiapoesiarte.it Prefazione ISBN:9788867873913 Collana: Poesia Autore: Fulvia Minetti Edizione 2015 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

12,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Tempo di senso e gioia

Tempo di senso e gioia

€ 0,10

Tutto si evolve e si modifica, anche l’espressione e la comunicazione. Con esse, naturalmente, anche la comunicazione delle sensazioni e del sentire profondo dell’animo. L’arte trova nuove modalità espressive, forse più ricche e probabilmente più potenti anche se, necessariamente, perde un po’ di “interiorità”. Per quanto arte senza tempo, la poesia ci può offrire sempre linguaggi, formule e contenuti nuovi ed originali. Il suo linguaggio necessita di una forza particolare per rivolgersi al nostro sentire più intimo: ci sembra di intuire la forza che doveva avere la poesia nei tempi passati, quando la lingua era uno strumento dominato da pochi. Le parole “suonavano” bene e, stupendoci per il loro fluire sonoro, ci dicevano cose che ci illuminavano. Oggi esiste una poesia “multimediale”: parola e musica, parola e immagine si fondono in un’espressione unitaria. Esiste una poesia “corale” in cui confluisce il contributo di diversi autori; e in questo modo risulta ulteriormente valorizzato, decisivo, anche il contributo di chi, accostandosi all’opera, la “integra” con la sua personale, individuale, chiave interpretativa. Questa poesia viene accolta più velocemente e non si offre come “poesia per pochi” che richieda concentrazione e riflessione. Modalità espressive e “letture” diverse. Questa è una poesia del nostro tempo. A. Striuli Anteprima ISBN:9788867874064 Collana: Poesia Autore: Piero Martinengo Edizione 2015 Stato: disponibile presso autore

Non disponibile
E Dio plasmò la donna

E Dio plasmò la donna

€ 12,00

Come per i primi tre libri, citati in calce, la donna rimane il principale motivo di ispirazione di questo quarto ed ultimo lavoro poetico di Paolo, espresso con delicata finezza. Non c’è più l’alibi, il tramite dell’esercizio di stile, della rivisitazione parigina o dell’immersione nei riflessi lagunari di una Venezia decadente; in quelle atmosfere ogni riferimento oggettivo si prestava a metafora della figura femminile. Presenza che torna a pervadere queste sue ultime liriche. Bella, irresistibile, vagheggiata, amata, venerata, la donna – conosciuta o sognata? – si ripresenta ancora, maliziosa, eccentrica, lusingata, scontrosa, altera (‘del cuore mio cruda sovrana’), a volte distratta, se non evanescente, volatilizzata (‘sposata con il vento’). Apparentemente illogica o incostante o volubile, se non ingannatrice, a volte terribile. Causa di inquietudine, personificazione di un ‘mistero’ frutto, forse, dell’immaginario maschile, la donna cercata da Paolo, quand’anche assente, se non sfuggente – come sfuggente è in fondo la vita – rimane pur sempre per lui una ‘promessa di felicità’. Un’assenza che alimenta, comunque, il tormento del poeta nel suo perseverare, nonostante le delusioni, nella ricerca di una spalla su cui poggiare il capo, di un rapporto effettivo ed affettivo, alimento di valori esistenziali, concreti e spirituali, per lui ‘assoluti’, quasi ‘un anelito alla trascendenza’.   Paolo Liguori (1967-2015), laureato in Giurisprudenza, ha lavorato all’Università degli Studi di Padova. Ha coltivato da sempre la letteratura, la poesia, la storia, la filosofia e la musica. Si è dedicato, a livello amatoriale, al teatro recitando nelle commedie Il ventaglio di Lady Windermere di Oscar Wilde e La Sensale di matrimoni di Wilder Thornton, messe in scena dall’Associazione teatrale “Padova Teatro”. Sempre per cleup ha pubblicato Esercizi di stile (2012), Parigi sola andata (2013) e Venezia ultimo atto (2014). Prefazione Postfazione ISBN:9788867873265 Collana: Poesia Autore: Liguori Paolo Edizione 2015 Stato: solo presso editore

Non disponibile