0

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale Prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

Collane scientifiche

Archivio storico dell'Università di Cagliari. Sezione II - Serie omogenee (1848-1900)

Archivio storico dell'Università di Cagliari. Sezione II - Serie omogenee (1848-1900)

€ 34,00

Il terzo volume della collana «Invenire» presenta l’inventario della Sezione II - Serie omogenee Parte 1 (1848-1900) della Regia Università degli Studi di Cagliari, conservata nell’Archivio storico dell’Ateneo cagliaritano. Si tratta del risultato del lavoro di ricerca e riordinamento condotto dalla ricercatrice di Archivistica della stessa Università. L’inventario, elaborato tramite un’applicazione web open source per la descrizione di archivi storici, si propone qui con una rielaborazione editoriale graficamente più snella, che mantiene, però, gli elementi essenziali della descrizione archivistica. I documenti consentono di ricostruire le vicende dell’Ateneo, l’istituzione di nuovi percorsi formativi, le carriere dei docenti e degli studenti che hanno popolato l’Università di Cagliari nella seconda metà dell’Ottocento.     Eleonora Todde è ricercatrice t.d. di Archivistica all’Università degli Studi di Cagliari. Negli ultimi anni ha lavorato, anche in qualità di assegnista di ricerca e con il coordinamento di Cecilia Tasca, al riordino, inventariazione, digitalizzazione e studio dei documenti conservati nell’Archivio storico dell’Ateneo. Nell’ambito di queste attività ha pubblicato, nel 2016, Governare un Ateneo. Segretari e archivisti al servizio della Regia Università di Cagliari, con nota storica di Cecilia Tasca, all’interno della collana La Memoria ritrovata, curata da Mariarosa Cardia e Luciano Marrocu, e ha partecipato al volume Gli archivi delle Università. Firenze, Cagliari, Salerno a cura di Laura Giambastiani (2018). Inoltre, ha pubblicato, con Mariangela Rapetti, ‘La stanza per vestirsi dei signori professori’. Guida all’Archivio storico dell’Università degli Studi di Cagliari (2016) e Archivio storico dell’Università di Cagliari. Sezione I (1764-1848). Inventario, secondo volume della collana Invenire. Indice Presentazione di Giorgetta Bonfiglio-Dosio ISBN:9788854951921 Collana: Invenire, 3 Autrici: Eleonora Todde Edizione 2020 Stato: Disponibile  

Aggiungi al carrello

34,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
L'irrazionalità del pensabile

L'irrazionalità del pensabile

€ 22,00

Emil Lask (1875-1915) è stato un protagonista a lungo dimenticato della filosofia tedesca dell’inizio del XX secolo, il cui pensiero si colloca tra neokantismo, fenomenologia e filosofia della vita. Ebreo convertito al protestantesimo, morto quarantenne nella prima guerra mondiale, fu allievo di Rickert e Windelband, influenzato da Husserl, Weber e Simmel, e recepito da Lukács e dal giovane Heidegger. Questo libro ricostruisce la sua vicenda filosofica e biografica seguendo il filo conduttore del concetto di “irrazionalità”. In appassionate analisi logiche e gnoseologiche, Lask spinge il pensiero fino ai confini del pensabile, per sottoporre la logica a una critica che ne metta in luce gli invalicabili limiti. La ricerca sul valore teoretico nella sua pura essenza culmina nel riconoscimento dell’irriducibile autonomia della vita immediata.   Antonino Spinelli svolge attività di insegnamento e di ricerca presso la Eberhard Karls Universität Tübingen. Le sue pubblicazioni spaziano dalla fenomenologia all’idealismo tedesco (Fichte e Schelling) e alla filosofia antica (Platone). Ha tradotto in italiano Problemi fondamentali della fenomenologia (1919-1920) di Heidegger (Quodlibet, 2017) e scritti minori di Schelling e Hegel. È curatore di diversi volumi, tra cui Selbstbewegung und Lebendigkeit. Die Seele in Platons Spätwerk (De Gruyter, 2016).   Indice Prefazione di Manfred Lask ISBN:9788867879816 Collana: La filosofia e il suo passato 67 Autore: Antonino Spinelli Edizione 2019 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

22,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
ROI - MOB

ROI - MOB

€ 0,01

This book presents and discusses an indicator suitable to measure in extreme synthesis the benefits and the problems brought by experiences of Erasmus+ VET mobility, that is the mobility students and apprentices carry out in organisations abroad. The data to feed the indicator have been collected at the mobility players (participants, schools and training centres, companies) from four EU countries involved in the Erasmus+ KA2 ROI-MOB project: Germany, Italy, Portugal and Spain. The analysis shows that mobility processes are measurable and that all players gain from international mobility, not only participants and sending or receiving organisations. In fact, also the sending and the hosting countries, the labour market and the EU as an institution accrue their relevance to the eyes of all mobility players, in the medium as well as in the long term. ABOUT THE AUTHORS Luigi Fabbris is a senior scholar at the Statistics Department, the University of Padua, Italy. He authored or co-authored several books and papers on social statistics and on issues related to the transition from higher education to labour. Luca Boetti is head of the European projects Unit at I.F.O.A.-Istituto Formazione Operatori Aziendali in Reggio Emilia, Italy. He managed or has been involved in several large-scale EU-funded projects on VET, mobility, skills and employment policies. ​​​​​​​ Indice e prefazione ​​​​​​​ ​​​​​​​ Autori: Luigi Fabbris, Luca Boetti ISBN: 9788854951044 Collana: Scienze statistiche Edizione: 2019 Stato: non disponibile      

Non disponibile
ROI - MOB

ROI - MOB

€ 0,01

In questo libro si presenta e si discute un indicatore in grado di misurare in estrema sintesi i benefici ed i problemi connessi alle esperienze di mobilità Erasmus+ nell’ambito della formazione professionale, che studenti ed apprendisti realizzano presso imprese estere. I dati per la costruzione dell’indicatore sono stati raccolti presso attori della mobilità (partecipanti, scuole e centri di formazione, aziende) nei quattro Paesi UE coinvolti nel progetto Erasmus+ KA2 ROI-MOB: Italia, Germania, Portogallo e Spagna. L’analisi dimostra che i processi connessi alla mobilità internazionale sono misurabili e che tutti gli attori ne traggono vantaggio, non solo i partecipanti o le organizzazioni di invio o di accoglienza. Infatti, anche i sistemi territoriali di invio e di destinazione, il mercato del lavoro e l’UE in quanto istituzione ne escono rafforzati, secondo l’opinione di tutti gli attori della mobilità, sia nel medio che nel lungo termine. GLI AUTORI Luigi Fabbris è professore ordinario del Dipartimento di Scienze Statistiche dell’Università di Padova. È autore o co-autore di numerosi libri e pubblicazioni di statistica sociale e su temi inerenti alla transizione tra istruzione superiore e lavoro. Luca Boetti è responsabile dei progetti europei presso I.F.O.A. - Istituto Formazione Operatori Aziendali di Reggio Emilia. Ha gestito o partecipato a numerosi progetti complessi a finanziamento diretto dell’UE in ambito di formazione, mobilità, competenze e politiche per il lavoro. ​​​​​​​ Indice e prefazione ​​​​​​​ ​​​​​​​ Autori: Luigi Fabbris, Luca Boetti ISBN: 9788854951327 Collana: Scienze statistiche Edizione 2019 Stato: non disponibile      

Non disponibile
Miti e culti della seta

Miti e culti della seta

€ 45,00

Il volume Miti e culti della seta è il terzo dell’autore edito in questa collana. I primi due (Semai in Giappone, 2006 e Setaioli in Asia, 2008) riguardavano le spedizioni di setaioli italiani in Giappone e in Asia Centrale nell’800, con dozzine di avventurose storie individuali di grande spessore economico e commerciale, di intraprendenza politica e di sfida culturale. Il presente testo spazia, al contrario, sul lungo periodo, su millenni di evoluzione e di diffusione dell’allevamento contadino del baco da seta, delle sue lontanissime origini cinesi e della sua capillare, lenta diffusione verso l’occidente. In questo percorso plurisecolare esso porta con sé – in una gestione sempre e ovunque solo femminile – assieme alle elaborate tecniche, anche i miti, le convinzioni, le credenze che ne sono, e ne rimangono, sino agli albori del XX secolo, parte integrante del modo di far nascere, custodire, far prosperare i bachi da seta e il loro prezioso prodotto. Claudio Zanier è stato docente di Storia dell’Asia all’Università di Pisa. Si è occupato dell’evoluzione della sericoltura in Asia e in Europa. È stato Research Assistant al Gokhale Institute of Politics and Economics di Pune, Visiting Professor alla Hitotsubashi University di Tokyo, Chercheur Associé all’EHESS di Parigi, Consulente del China National Silk Museum di Hangzhou e Coordinatore per l’Italia degli Itinerari Culturali Europei della Seta del Consiglio d’Europa. Ha pubblicato, tra gli altri, La Seta in Italia dal medioevo al Seicento (con L. Molà e R. Mueller, Venezia 2000) e Pre-Modern European Silk Technology and East Asia (Ashgate 2005). Indice Prefazione di Jean-Claude Schmitt Directeur d’études à l’Ecole des Hautes Etudes en Sciences Sociales, Paris ISBN:9788854950900 Collana: History, Economy and Society 10 Autore: Claudio Zanier Edizione 2019 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

45,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
I cibi della festa in Sicilia

I cibi della festa in Sicilia

€ 18,00

La crescente attenzione verso la salute, gli interessi connessi alla produzione industriale di alimenti e bevande, la patrimonializzazione di cibi e pratiche alimentari hanno favorito la nascita di nuovi miti, riti e linguaggi culinari e determinato il depotenziamento dei significati e delle funzioni ‘religiosi’ dei cibi della festa. A fronte di questi pervasivi processi il valore sacrale delle cucine festive tradizionali di diverse comunità siciliane sembra porsi nel segno della continuità e del radicamento. In questi casi cibi e pratiche alimentari restano costitutivi del sistema simbolico comunitario e continuano a segnalare le opposizioni tra tempi e spazi festivi e quotidiani e tra una dimensione pubblica e una privata, a sancire alleanze, a definire identità, a proporre infine un ‘ordine del mondo’. I banchetti e i cibi festivi, le parole e i gesti rituali che ne accompagnano il consumo, infatti, se da un lato rinviano alla necessità di ringraziare ciclicamente con un contro-dono il divino per il ‘dono del cibo’, dall’altro tendono a rinnovare i rapporti di dipendenza e reciprocità tra gli uomini.     Ignazio E. Buttitta insegna Etnologia europea e Storia delle tradizioni popolari all’Università di Palermo. Studia i fenomeni di religiosità popolare in area euro-mediterranea con particolare riguardo all’organizzazione dei calendari festivi e al simbolismo rituale. Tra le sue pubblicazioni: Il fuoco. Simbolismo e pratiche rituali (2002); I morti e il grano. Tempi del lavoro e ritmi della festa (2006); Continuità delle forme e mutamento dei sensi. Ricerche e analisi sul simbolismo festivo (2013); La danza di Ares. Forme e funzioni delle danze armate (2014). Indice e Considerazioni introduttive Recensione di Marino Niola |  «il venerdì - la Repubblica», 6-12-2019 ISBN: 9788854951624 Collana: Homo edens. Alimentarsi tra cultura, paesi e regioni Autore: Ignazio E. Buttitta Edizione: 2019 Stato: disponibile

Aggiungi al carrello

18,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
ROI - MOB

ROI - MOB

€ 0,01

Este libro presenta y debate un indicador capaz de medir con una síntesis extrema los beneficios y los problemas derivados de las experiencias de movilidad Erasmus+ en el ámbito de la Formación Profesional, que tanto estudiantes como aprendices realizan en organizaciones en el extranjero. Los datos para el diseño de este dindicador han sido recogidos de los actores de la movilidad (participantes, escuelas y centros de formación y empresas) dentro de los cuatro países que colaboran en este proyecto Erasmus+ KA2 ROI-MOB: Italia, Alemania, Portugal y España. El análisis demuestra que los procesos relacionados con la movilidad internacional son medibles y que todos los actores obtienen algún beneficio, no solo los participantes o las organizaciones de envío o de acogida. En realidad, también los mercados de envío y de acogida, el mercado de trabajo y la Unión Euopea como institución obtienen benecifio, en base a las opiniones dadas por todos los actores involucrados en una movilidad, ya sea de media o larga duración. SOBRE LOS AUTORES Luigi Fabbris es un profesor de universidad del Departamento de Estadística de la Universidad de Padua. Es autor y co-autor de numerosos libros y publicaciones de estadística social y sobre temas relacionados con la transición entre institiciones superiores y trabajo. Luca Boetti es el jefe del Departamento de Proyectos Europeos de I.F.O.A (Istituto Formazione Operatori Aziendali) en Reggio Emilia, Italia. Ha gestionado y participado en un gran número de proyectos complejos subvencionados por la UE dentro del ámbito de la formación, la movilidad, y las competencias y políticas dentro del ámbito del empleo. ​​​​​​​ Indice e prefazione ​​​​​​​ ​​​​​​​ Autori: Luigi Fabbris, Luca Boetti ISBN: 9788854951525 Collana: Scienze statistiche Edizione 2019 Stato: non disponibile      

Non disponibile
ROI - MOB

ROI - MOB

€ 0,01

Este livro apresenta e explora um indicador adequado para medir, de forma muito resumida, os benefícios e problemas gerados pelas experiências de mobilidade Erasmus+ de EFP, ou seja, as mobilidades realizadas por estudantes e formandos em organizações no estrangeiro. Os dados que entram no indicador foram recolhidos junto de intervenientes em mobilidades (participantes, escolas e centros de formação e empresas) de quatro países da UE envolvidos no projeto Erasmus+ KA2 «ROI-MOB»: Alemanha, Espanha, Itália e Portugal. A análise revela que é possível medir os processos de mobilidade e que todos os intervenientes saem a ganhar com a mobilidade internacional, não apenas participantes e organizações de envio ou acolhimento. Na verdade, os países de envio e de acolhimento, o mercado de trabalho e a UE como instituição também são relevantes na perspetiva de todos os intervenientes, a médio e longo prazo. SOBRE OS AUTORES Luigi Fabbris é professor catedrático no Departamento de Ciências Estatísticas da Universidade de Pádua, em Itália. É autor e coautor de vários livros e artigos científicos sobre estatística social e questões relacionadas com a transição do ensino superior para o mercado de trabalho. ​​​​​​​ Luca Boetti é responsável pelo Núcleo de Projetos Europeus do I.F.O.A. - Istituto Formazione Operatori Aziendali em Reggio Emilia, Itália. Geriu ou esteve envolvido em vários projetos com financiamento europeu sobre EFP, mobilidade, competências ou politicas de trabalho. Indice e prefazione ​​​​​​​ ​​​​​​​ Autori: Luigi Fabbris, Luca Boetti ISBN: 9788854951532 Collana: Scienze statistiche Edizione 2019 Stato: non disponibile      

Non disponibile