0

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale Prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

Aree tematiche

Trattato italiano di Vestibologia clinica

Trattato italiano di Vestibologia clinica

€ 100,00

Il Trattato Italiano di Vestibologia clinica, il più importante compendio sulla materia oggi esistente in lingua italiana, è stato fortemente voluto dal fondatore della Società Italiana di Vestibologia, il Dr. Giorgio Guidetti ed è stato curato dai colleghi Francesco Comacchio e Augusto Pietro Casani che hanno coordinato i contributi dei maggiori esperti nazionali della materia. La Vestibologia negli ultimi anni ha indubbiamente cambiato volto e si è notevolmente evoluta nelle sue capacità diagnostiche, grazie a nuove metodiche di esplorazione del sistema vestibolare, quali i potenziali evocati miogenici (Vemps) o il Video Head Impulse Test. Tale evoluzione richiede oggi un costante aggiornamento delle tematiche correlate. Il trattato con i suoi 65 capitoli e 864 pagine di testo offre una panoramica di tutti gli aspetti della moderna Vestibologia, dalle più recenti acquisizioni di anatomofisiologia dell’apparato vestibolare sino alle complesse tematiche riguardanti la ‘Persistent Perceptual Postural Dizziness’ o il ‘Mal de debarquement’ senza tralasciare gli aspetti terapeutici, medici e chirurgici, e riabilitativi delle sindromi vertiginose. Aspetti innovativi sono inoltre le trattazioni riguardanti i rapporti tra vestibolo e attività sportive e le recenti acquisizioni sui rapporti tra vestibolo e aspetti cognitivi. Non mancano i capitoli riguardanti gli aspetti medico-legali della professione e le nozioni di vestibologia occupazionale per i medici competenti. Tutto il trattato è inoltre corredato da numerosissime illustrazioni a colori ed è corredato da un completo indice analitico di oltre 2000 voci. Possiede quindi tutte le prerogative per essere considerato come un Trattato immancabile nella biblioteca di tutti gli specialisti di audiovestibologia, otorinolaringoiatria e neurologia. Giorgio Guidetti è stato fondatore e Presidente della Società Italiana di Vestibologia e Direttore del Vertigo Center di Modena.   Francesco Comacchio è responsabile operativo del Centro Regionale Specializzato Diagnosi e Terapia delle Vertigini della Regione del Veneto, UOC Otorinolaringoiatria, Azienda Ospedaliera Universitaria di Padova. È professore a contratto di Neurootologia nella Scuola di Specializzazione in Neurologia dell’Università di Padova.   Augusto Pietro Casani è professore associato in Otorinolaringoiatria nel Dipartimento di Patologia medica, chirurgica, molecolare e di area critica, Sezione di Otorinolaringoiatria dell’Università di Pisa. Indice Prefazione di Giorgio Guidetti ISBN: 9788854953970 Collana: Scienze mediche Curatori: Giorgio Guidetti, Francesco Comacchio, Augusto Pietro Casani Edizione 2021 Stato: disponibile dal 26 ottobre 2021

Aggiungi al carrello

100,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
I verbi modali tedeschi e i loro contesti d'uso

I verbi modali tedeschi e i loro contesti d'uso

€ 17,00

Questo volume offre un’introduzione ai contesti d’uso dei verbi modali nella lingua tedesca: il lavoro si propone principalmente di descrivere i contesti in cui emergano le differenti letture che possono essere attribuite a un verbo modale tedesco. A seconda dello specifico contesto – come è noto – un verbo modale può esprimere un obbligo, una capacità soggettiva, l’indicazione di un permesso ma anche il grado di conoscenza del parlante rispetto a un certo stato di cose. Dopo una introduzione generale alle analisi semantica e sintattica dei verbi modali sono presi in considerazione le specificità dei costrutti modali tedeschi e i contesti che ne determinano (cioè favoriscono o sfavoriscono) l’interpretazione. Andrea Padovan insegna Lingua e Linguistica tedesca nel Dipartimento di Lingue e Letterature Straniere dell’Università di Verona. Ha conseguito un dottorato di ricerca in Linguistica tedesca all’Università di Padova. I suoi principali interessi di ricerca sono costituiti dalla sintassi della subordinazione e della temporalità in tedesco e nelle lingue germaniche minoritarie parlate in Italia settentrionale, sia da un punto di vista contrastivo intra-germanico sia dal punto di vista del contatto linguistico germanico-romanzo. Indice ISBN: 9788854954342 Collana: Glottologia, Linguistica, Lingue e letterature straniere Autore: Andrea Padovan Edizione 2021 Stato: disponibile

Aggiungi al carrello

17,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
PLaNCK! N. 24 - Ottobre 2021 - Gennaio 2022

PLaNCK! N. 24 - Ottobre 2021 - Gennaio 2022

€ 8,50

PLaNCK! N. 24 - Ottobre 2021 - Gennaio 2022 Rivista quadrimestrale ISSN 2284-0761 italiano/inglese QUANDO IL METODO ENTRA IN SCENA di Vincenzo Crupi Spesso sentiamo dire che la scienza si fonda sul suo metodo, cioè su in insieme di regole. Altre volte, che l’evoluzione della scienza richiede creatività, cioè l’invenzione di nuove idee. A prima vista, non è facile conciliare queste due asserzioni. In fondo, se abbiamo ottenuto un risultato seguendo scrupolosamente certe regole, di solito non lo consideriamo un esempio di creatività. Sembra un problema astratto, ma in un certo senso è molto attuale. Perché dovremmo seguire ciò che le scienze dicono, per esempio quando si tratta di fare un nuovo tipo di vaccino? Molti direbbero: in virtù del metodo scientifico! È la stessa cosa che insegnamo – più o meno esplicitamente – ai ragazzi e alle ragazze che studiano fisica, biologia o medicina. D’altra parte, chi ha analizzato il modo in cui le scienze davvero funzionano (filosofi, storici, sociologi) le descrivono come costruzioni della mente umana, per questo appunto creative, sì, ma inevitabilmente provvisorie. E c’è anche chi si è spinto a dire che forse il metodo scientifico… non esiste affatto! In questa lettera, cari lettori e care lettrici di PLaNCK!, vorrei solo dirvi che secondo alcuni (e anche secondo me) c’è una soluzione a questo apparente dilemma. Ecco, in poche parole, come funziona – siete pronti? Quando si tratta di nuove idee, possiamo dire che “tutto fa brodo”. A volte le regole ci aiutano, ma un’ispirazione importante può anche arrivare in modo casuale, mentre ci stiamo occupando di qualcos’altro. È un’esperienza che tutti e tutte conosciamo, e in questi casi quel che conta è il risultato. Attenzione, però. Nelle scienze, avere nuove idee è fondamentale, certo, ma non è sufficiente. Qui entra in scena il metodo: dopo essere state elaborate, le idee scientifiche devono essere valutate e messe alla prova. Così, se volete difendere un’idea scientifica e convincere gli altri, allora le regole ci sono e vanno rispettate. Come si fa? Beh, bisogna collegare le ipotesi e le teorie con i fatti. Un’ipotesi o teoria è buona se ci aiuta a capire i fatti, e magari a prevederne di nuovi. I fatti delle scienze, poi, hanno una caratteristica fondamentale: se qualcun altro vuole controllarli, deve poterlo fare. Questo vale per una misurazione, per un ragionamento matematico, ma anche, per esempio, per un documento storico. Ecco allora che il metodo così interpretato non solo esiste, ma riguarda anche le scienze che studiano gli umani e la loro storia: un punto interessante che non dovremmo dimenticare. Ma adesso, cari lettori e care lettrici, il mio spazio è finito, ed è il momento di dirvi: buona lettura! Vincenzo Crupi insegna Logica e Filosofia della Scienza. Ha studiato e lavorato in diversi posti fra cui Londra, Marsiglia, Venezia e Monaco di Baviera, e ora è Professore all’Università di Torino. Ha scritto molti articoli di ricerca su temi filosofici tradizionali, come la razionalità umana, le sue forme e i suoi limiti, servendosi anche di strumenti usati dagli scienziati (per esempio, la teoria della probabilità) e collaborando con alcuni di loro, soprattutto psicologici sperimentali e medici. Indice Il team di PLaNCK! Per essere sempre aggiornati su attività, eventi e contattare la redazione di PLaNCK! www.planck-magazine.it   Comitato Scientifico Dipartimento di Fisica e Astronomia prof. Alberto Carnera prof. Ornella Pantano prof. Giulio Peruzzi prof. Cinzia Sada prof. Antonino Milone   Dipartimento di Scienze Chimiche Dr. Massimo Bellanda Dr. Laura Orian Dr. Giacomo Saielli Dr. Elisabetta Schievano   REDAZIONE E COLLABORATORI Direttore Responsabile: Andrea Frison Coordinatrice editoriale: Agnese Sonato Redazione: Agnese Sonato, Marta Carli, Sarah Libanore, Martina Tardivo, Marco Barbujani, Francesco Zani, Bianca Maria Scotton, Serena Maule, Laura Paneghetti, Andrea Frison Fumetto Disegnatrice: Bianca Maria Scotton Assistente colorist: Gioia Beghin Sceneggiatrici: Bianca Maria Scotton, Agnese Sonato Versione inglese: Laura Paneghetti Segreteria di redazione e pubbliche relazioni: Serena Maule, Martina Tardivo, Sarah Libanore Progetto grafico e impaginazione: Francesco Zani Testata: Stefano Pozza   ISBN: 9788854953376 Collana: PLaNCK! n. 24 Curatore: Associazione Accatagliato Edizione 2021 Stato: disponibile

Aggiungi al carrello

8,50

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Enrico Bernardi e il suo archivio

Enrico Bernardi e il suo archivio

€ 14,00

  Enrico Bernardi (1841-1919) è stato uno dei più eminenti scienziati e docenti dell’Università di Padova, ma la sua figura è stata nel tempo poco valorizzata, anche a causa del suo carattere schivo e riservato. Per celebrare il centenario della sua morte, è stato avviato e svolto un progetto di analisi, riordino e inventariazione di tutti i documenti da lui lasciati; il lavoro si è avvalso dell’opera di Elena Katia Moscato ed è stato poi riportato agli standard archivistici dall’Archivio Generale di Ateneo. La documentazione era stata ceduta dalla famiglia Bernardi all’Università di Padova, insieme a molte opere dello scienziato oggi conservate presso il Museo Bernardi, situato presso il Dipartimento di Ingegneria industriale dell’Ateneo. Il presente volume, redatto in base ai risultati del progetto, intende non soltanto valorizzare la figura di Bernardi, ma anche essere di aiuto agli studiosi che fossero interessati ad approfondire, mediante l’esame della documentazione da lui lasciata, i vari aspetti della sua personalità di uomo, docente, ricercatore, sperimentatore. Il volume riporta in dettaglio una guida all’Archivio Bernardi; e poiché tutti i documenti, ora conservati presso l’Archivio storico dell’Ateneo, sono stati digitalizzati, essi possono essere consultati per via informatica, evitando l’ulteriore manipolazione di queste carte fragili e delicate. Il progetto di riordino e inventariazione è stato approvato dalla Soprintendenza archivistica e bibliografica per il Veneto e il Trentino-Alto Adige ed è stato svolto secondo le linee guida stabilite da Gianni Penzo Doria, già Direttore dell’Archivio Generale dell’Università di Padova e attuale Direttore dell’Archivio di Stato di Venezia. Il presente volume si avvale anche del contributo di Procedamus (www.procedamus.it). Alberto Mirandola si è laureato in Ingegneria meccanica presso l’Università di Padova e ha ottenuto il titolo di Dottore Honoris causa in Ingegneria energetica presso il Politecnico di Cluj-Napoca (Romania). Ha insegnato per cinquant’anni nei corsi di laurea in Ingegneria meccanica, energetica e ambientale ed è stato per dieci anni coordinatore del corso di Etica per ingegneri presso l’Università di Padova, alla quale ha dedicato per decenni la sua attività anche come Direttore del Dipartimento di Ingegneria meccanica, Delegato di tre Rettori, Presidente dei corsi di laurea in Ingegneria meccanica ed energetica, del Dottorato di ricerca in Energetica, della Commissione Archivi di Ateneo. È socio effettivo dell’Accademia Galileiana di Scienze, Lettere ed Arti in Padova e Fellow della American Society of Mechanical Engineers (ASME), dalla quale ha ricevuto l’Obert Award 2002. Autore di oltre 150 memorie scientifiche nel settore delle macchine e degli impianti di conversione energetica, è stato Chairman del Congresso Mondiale ECOS 2007 e dello European Master of Science Degree Course in Energy Management and Mechanical Engineering presso le Università di Cluj-Napoca e Brasov, Romania. È in pensione da alcuni anni, ma continua a svolgere attività didattica e scientifica. Indice Prefazione ISBN: 9788854954304 Collana: Scienze storiche Autore: Alberto Mirandola Prefazione: Giovanna Cavazzini Edizione: 2021 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

14,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Casi e pareri di diritto civile 2020

Casi e pareri di diritto civile 2020

€ 35,00

Concepito in chiave innovativa per essere uno strumento operativo realmente utile ed efficace nella preparazione della prova scritta di diritto civile per l’esame d’avvocato, il testo si compone di un’ampia scelta di tracce (i Casi), corredate da uno svolgimento completo e realistico del tema proposto (il Parere), da un abstract delle problematiche giuridiche che vengono di volta in volta in luce (il Punto), da una bibliografia essenziale e, infine, dal testo della pronuncia di riferimento (la Sentenza). Proprio per il carattere di ausilio eminentemente pratico, caratteristica peculiare dell’opera, tutti i casi sono stati costruiti e sviluppati sulla base della giurisprudenza della Suprema Corte di Cassazione degli ultimi anni: una giurisprudenza, dunque, che copre un lasso di tempo evidentemente significativo ai fini della preparazione dello scritto, selezionata in un libro che ha l’ambizione di servire all’esercizio e alla preparazione dei candidati a cui è rivolto. In questo modo, al praticante che si appresti a sostenere l’esame di Stato viene offerto sia uno sguardo ampio e attuale sul diritto vivente, sia una ricca esemplificazione di pareri rispondente a un modello pensato per essere aderente alle concrete possibilità di un candidato medio in sede d’esame. Realizzato appositamente per i praticanti avvocati che si trovino in prossimità degli scritti, il testo vuole coniugare rigore e semplicità, chiarezza e sintesi, nel perseguimento del suo preciso obiettivo: aiutare i candidati a superare la prova scritta di diritto civile attraverso una esercitazione realistica, fondata non su una casistica puramente astratta o meramente dottrinale, ma sulla concretezza delle pronunce della Corte di Cassazione più recenti e, dunque, di sicuro interesse ai fini dell’esame. Riccardo Mazzariol è ricercatore di diritto privato (t.d. lett. b) presso il Dipartimento di Diritto Privato e Critica del Diritto dell’Università di Padova ed è abilitato alle funzioni di professore associato. È docente di Diritto privato e di Diritto agroalimentare nella medesima Università e collabora con la Scuola di Specializzazione in Professioni legali delle Università di Ferrara, di Padova, di Ca’ Foscari e di Trieste. Autore di vari articoli su rivista e di due opere monografiche (“Comproprietà e vendita di cosa altrui” e “Convivenze di fatto e autonomia privata: il contratto di convivenza”), la sua principale area d’indagine è rappresentata dal diritto patrimoniale della famiglia e dalla materia contrattuale e successoria.   Indice e Prefazione ISBN: 9788854952867 Collana: Scienze giuridiche Curatore: Riccardo Mazzariol Edizione: 2020 Stato: Disponibile presso l'Ordine degli Avvocati di Treviso

Non disponibile
L'anima nera degli Stati Uniti  Seconda edizione

L'anima nera degli Stati Uniti Seconda edizione

€ 28,00

Questo volume ricostruisce l’esperienza dei neri negli Stati Uniti e le loro iniziative per superare il relegamento ai margini della nazione in un arco di tempo compreso tra l’inizio del Seicento e l’amministrazione Biden. I primi africani giunsero in America del Nord quasi contemporaneamente alla fondazione delle prime colonie europee. Le vicende dei neri sono, pertanto, un aspetto centrale della storia statunitense, anche perché essi costituirono la minoranza più numerosa del Paese fino all’inizio del XXI secolo. Inoltre, gli afro-americani subirono la schiavitù fino al 1865 e la segregazione nel Sud nei cent’anni successivi. Ancora oggi sono vittime di discriminazioni e bersaglio di violenze, come denunciato dal movimento Black Lives Matter. Esaminare le loro tribolate vicissitudini permette, quindi, di valutare quanto gli Stati Uniti si siano dimostrati all’altezza degli ideali di eguaglianza e libertà in base ai quali hanno legittimato la propria esistenza e la pretesa di esportare nel mondo il loro modello politico, economico e sociale. Stefano Luconi insegna Storia degli Stati Uniti d’America e Storia dell’America del Nord all’Università di Padova. Le sue pubblicazioni più recenti comprendono La corsa alla Casa Bianca. Come si elegge il presidente degli Stati Uniti, dalle primarie dei partiti al voto di novembre (Firenze, goWare, 2020) e La «nazione indispensabile». Storia degli Stati Uniti dalle origini a Trump (Milano, Mondadori Education, 2020). Indice Introduzione. La Black History e la storia degli Stati Uniti ISBN: 9788854954359 Collana: Scienze storiche Autore: Luconi Stefano Edizione: 2021 Stato: disponibile dal 24 settembre 2021

Aggiungi al carrello

28,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
La picca di via S. Lucia

La picca di via S. Lucia

€ 17,00

Emerge da queste pagine l’eroica figura di Flavio Busonera, uno dei primi socialisti ad aderire al Partito Comunista d’Italia. Perseguitato dalle Camicie nere sarde fu costretto a lasciare l’isola per approdare nel veneziano dove, però, viene arrestato per vile delazione e impiccato a Padova in via S. Lucia. Ad allestire il patibolo furono costretti i vigili del fuoco della città comandati dall’ing. Vittorio Antonelli, un uomo d’azione che da tempo aveva intrecciato rapporti con esponenti della Resistenza clandestina padovana, sottraendo centinaia giovani renitenti alla leva ad un triste destino. Anche l’avv. Antonio Cherubini, il terzo protagonista del libro, durante la lotta di Resistenza non esitò a cospirare contro i nazifascisti, a rischio della sua stessa vita, ospitando nel suo istituto ebrei e partigiani, armi e munizioni. Enzo Zatta, figlio di un internato militare nel campo di concentramento di Ziegenhain-stalag IX/A, dagli anni novanta svolge ricerche sulla Resistenza e sui lager nazisti. Sulle deportazioni dall’Italia ha scritto La Staffetta. Storia di una deportata a Mauthausen (Nuova Grafotecnica 1995) e Maria Borgato. Una vita firmata dono (cleup 2002). È coautore con Giancarlo Feriotti di Storie dai Lager (Mursia 2017). Giancarlo Feriotti, esperto conoscitore dei campi di sterminio della Seconda guerra mondiale, da oltre tre decenni raccoglie pubblicazioni, carteggi e documenti inediti sulla Resistenza veneta e sui lager tedeschi. Collaboratore di ricercatori e storici, ha curato diverse mostre sulla deportazione. internazionali. Indice Prefazione di Paolo Giaretta ISBN: 9788854953949 Collana: Scienze storiche Autori: Enzo Zatta, Giancarlo Feriotti Prefazione: Paolo Giaretta Edizione: 2021 Stato: disponibile  

Aggiungi al carrello

17,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Il Progetto Archivi del 1996 dell’Università degli Studi di Padova

Il Progetto Archivi del 1996 dell’Università degli Studi di Padova

€ 15,00

Il Progetto Archivi è stato approvato dal Consiglio di amministrazione dell’Ateneo patavino, sotto il Rettorato del prof. Gilberto Muraro, nel 1996. Dal quel documento sono scaturiti la gran parte dei progetti sugli archivi universitari, tutti in collaborazione con l’Amministrazione archivistica e l’Associazione nazionale archivistica italiana, tra i quali meritano di essere ricordati Titulus 97, per un titolario unico per gli archivi delle università italiane, Thesis 99 per la gestione, tenuta e tutela delle tesi di laurea, Studium 2000, per la valorizzazione degli archivi storici universitari, Cartesio, per la redazione del massimario di selezione per gli archivi universitari, Aurora, per la normalizzazione delle redazione degli oggetti e delle registrazioni dei corrispondenti nel protocollo informatico, I calzini del Principe Carlo, per la revisione del titolario degli archivi universitari, UniDOC, per la formazione del personale tecnico amministrativo in materia di documentazione amministrativa e, da ultimo, Procedamus, la comunità professionale di riferimento per il personale tecnico amministrativo di Università e di Enti pubblici di ricerca in materia di amministrazione digitale e procedimenti amministrativi, che oggi conta oltre 1.600 iscritti. Gianni Penzo Doria ha redatto il Progetto Archivi su incarico del Consiglio di amministrazione dell’Università degli Studi di Padova, presieduto dal Rettore Gilberto Murato, tra il luglio 1995 e il febbraio 1996. In seguito ha istituito e diretto l’Archivio Generale di Ateneo dell’Università degli Studi di Padova dal 1996 al 2011, prima come funzionario, poi come dirigente di ruolo. Successivamente è stato Direttore generale all’Università degli Studi di Trieste (2012-2013), Direttore generale all’Università degli Studi dell’Insubria (2014-2019), mentre dal settembre 2019 è Direttore dell’Archivio di Stato di Venezia e dell’annessa Scuola di archivistica, paleografia e diplomatica, in cui si era diplomato nel 1992. Socio effettivo della Deputazione di Storia Patria per le Venezie (2020), componente del Consiglio generale della Fondazione Cini di Venezia (2020), componente del Comitato strategico dell’Ente di normazione italiano UNI (2021), socio corrispondente dell’Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti (2021) e Procuratore di San Marco (2021), ha fatto parte del Comitato tecnico scientifico per gli archivi dell’allora Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo quale esperto di chiara fama (2014-2017). Ha pubblicato inventari, edizioni di fonti e studi di archivistica teorica, di diplomatica e di informatica giuridica. Indice Prefazione Anteprima ISBN: 9788854954281 Collana: Scienze storiche Autore: Gianni Penzo Doria Prefazione: Gilberto Muraro Edizione: 2021 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

15,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello