0

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale Prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

Aree tematiche

Meccanica Applicata alle Macchine

Meccanica Applicata alle Macchine

€ 30,00

Disponibile per l'acquisto nel sito cleup e presso la sede Cleup a partire da giovedì 29 settembre 2022 Il libro vuole essere di supporto agli studenti degli insegnamenti di ‘Meccanica Applicata’ tenuti nell’ambito dei Corsi di Laurea in Ingegneria, fornendo gli elementi sia teorici che applicativi alla base dello studio e della progettazione funzionale delle macchine, con particolare riferimento ai meccanismi planari. Gli argomenti trattati includono il calcolo dei gradi di libertà dei meccanismi, le coppie cinematiche, i centri di istantanea rotazione, l’analisi cinematica dei meccanismi planari (sia articolati che a camma), i rapporti di velocità tra i membri, le configurazioni singolari, le trasmissioni, l’analisi statica e dinamica dei sistemi meccanici, la sintesi cinematica dei meccanismi articolati e dei meccanismi a camma. Matteo Massaro è Professore Associato presso il Dipartimento di Ingegneria Industriale dell’Università degli Studi di Padova. Ingegnere meccanico e Dottore di ricerca in Meccanica Applicata, insegna Meccanica Applicata alle Macchine e Dinamica del Veicolo. Svolge attività di ricerca nell’ambito della meccanica delle macchine con particolare riferimento alla dinamica del veicolo. Giulio Rosati è Professore Ordinario presso il Dipartimento di Ingegneria Industriale dell’Università degli Studi di Padova. Ingegnere meccanico e Dottore di ricerca in Meccanica Applicata, insegna Meccanica Applicata alle Macchine, Robotica Industriale e Robotica Medica. Svolge attività di ricerca nell’ambito della meccanica delle macchine, con particolare riferimento ai sistemi di automazione flessibile ed alle applicazioni di robotica in ambito sia industriale che medicale. Indice ISBN: 9788854955561 Collana: Ingegneria industriale e dell'informazione Autori: Matteo Massaro, Giulio Rosati Edizione: settembre 2022 - Seconda edizione Stato: Disponibile da giovedì 23 settembre

Non disponibile
Flussi, Code e reti

Flussi, Code e reti

€ 19,00

Il volume sarà disponibile a partire da lunedì 3 ottobre 2022 Flussi, code e reti introduce il lettore all’ingegneria dei sistemi di trasporto, delineando i principi generali della disciplina e presentando una trattazione elementare di alcuni temi di fondamentale interesse nell’ambito dell’analisi dei sistemi di trasporto, con particolare riguardo agli aspetti funzionali e alla loro rappresentazione quantitativa. L’esposizione degli argomenti trattati è corredata di esempi di applicazione, che hanno lo scopo di aiutare il lettore a consolidare la comprensione dei contenuti teorici. Dato il carattere introduttivo dei contenuti, il volume può essere adottato come testo di riferimento per un corso universitario di base nel campo dell’ingegneria dei sistemi di trasporto, e costituisce inoltre un utile strumento di consultazione per studiosi, tecnici e professionisti che desiderino avvicinarsi alle tematiche fondamentali dell’analisi funzionale dei sistemi di trasporto o ampliare le proprie conoscenze in materia. Claudio Meneguzzer è Professore Associato e titolare degli insegnamenti di Sistemi di trasporto e di Pianificazione dei trasporti nella Scuola di Ingegneria dell’Università di Padova. Ha svolto per cinque anni attività di ricerca presso il Dipartimento di Ingegneria Civile della University of Illinois at Urbana-Champaign (U.S.A.). La sua attività scientifica riguarda l’analisi, la pianificazione e la gestione dei sistemi di trasporto, e in particolare la modellistica del traffico nelle reti stradali. È autore del volume Orizzonti per la mobilità: Elementi di pianificazione dei sistemi di trasporto pubblicato da Cleup. Indice Prefazione ISBN:9788854955592 Collana: Ingegneria civile e architettura Autore: Claudio Meneguzzer Seconda Edizione: 2022 Stato: Disponibile dal 3 ottobre 2022

Non disponibile
Nel segno della conoscenza

Nel segno della conoscenza

€ 30,00

Il libro sarà presentato in occasione della ricorrenza degli 800 anni di storia e donato dal Rotary Club Padova all'Università di Padova. La presentazione si svolgerà il 27 settembre 2022 in Aula Magna, a Palazzo del Bo in Padova, alle 17:30 Nel sito Cleup e presso le librerie sarà disponibile dalla fine del mese di settembre. Informazioni sull'evento Il Bolive Nel segno della conoscenza è un dizionario biografico dei soci del Rotary Club Padova che sono mancati e sono stati docenti dell’Ateneo ad alti livelli di ricerca didattica e gestione, sempre nello spirito della Patavina libertas. Il libro è stato ideato e realizzato con l’obiettivo di mantenerne vivo il ricordo e nel contempo vuole essere un omaggio all’Università nella ricorrenza dei suoi 800 anni di storia. Vi sono ritratti 74 profili biografici, frutto di accurate ricerche documentarie, condotte secondo un disegno unitario. Insieme formano una sorta di “mosaico”, in cui le diverse “tessere” danno vita a un’opera da consultare o leggere a più livelli. L’alto profilo delle personalità ritratte, il peso delle vicende e degli eventi ad esse collegato, sono una testimonianza dell’importanza del ruolo rivestito da tanti soci-docenti del Club (fondato nel 1949) nella vita dell’Ateneo in oltre settanta anni e del legame “storico” consolidatosi con l’Università di Padova. Il corpus dei 74 profili biografici, ideato dal Rotary Club Padova, è stato redatto da docenti, spesso allievi o collaboratori delle personalità ritratte, e da esperti e profondi conoscitori in ambito umanistico, medico, tecnico-scientifico e giuridico. Tutti i collaboratori coinvolti, soci del Club o sostenitori esterni dell’iniziativa editoriale, insieme hanno offerto il loro prezioso contributo alla realizzazione del libro. Il coordinamento del progetto editoriale è stato sovrinteso in tutte le sue fasi da un comitato di redazione che ha lavorato a stretto contatto. ISBN: 9788854955370 Collana: Scienze storiche Curatori: Maristella Agosti, Alessandro Calegari, Luigi Chieco Bianchi, Michele Forin, Angelo Gatta, Claudio Griggio Edizione: 2022 Stato: disponibile da fine settembre  

Non disponibile
Le cose accadono

Le cose accadono

€ 17,00

C’è spazio per la libertà in un Universo deterministico? Le decisioni che prendo vengono dalla mia coscienza, dal mio Io? Considerazioni filosofiche dicono di no: al principio causa→effetto, che dura ininterrotto dalla cosiddetta singolarità iniziale, non si sfugge. Inoltre, recenti esperimenti neuroscientifici indicano anche che la coscienza soggettiva prende semplicemente atto dell’azione, retrodatandola e assumendosene erroneamente la responsabilità. L’Io è spettatore, non attore né tantomeno regista. Quindi l’aspetto retributivo della pena appare assurdo, mancando del tutto l’elemento soggettivo; sarebbe come punire il personaggio di un sogno, che esiste solo nell’Inconscio e lì agisce, esso crede, liberamente. E forse qualsiasi aspetto della pena è un assurdo, nemmeno capace di agire da deterrente, poiché le cose dovevano comunque andare in quel dato modo. A nessuno piace sentirsi una marionetta, ma non dobbiamo chiudere gli occhi davanti a queste evidenze. La speranza è che non lo faccia neppure il giudicante; il quale comunque, essendo parte dell’Universo naturalistico, giudica secondo necessità, cioè deterministicamente e non liberamente.   Edoardo Casiglia, medico chirurgo, criminologo criminalista (psicologia giuridica) e antropologo forense, è specialista in Cardiologia, Farmacologia e Anestesia-Rianimazione, Clinical Hypertension Specialist e Ipnologo-Ipnositerapeuta (European Certificate of Hypnosis). All’Università di Padova insegna Ipnosi in Medicina e nella Ricerca, avendovi a lungo insegnato Medicina interna e Medicina d’urgenza. Didatta e membro del Direttivo dell’Istituto Granone CIICS di Torino, vi insegna Ipnosi in Analgesia e Anestesia, Fisiologia dell’Ipnosi e aspetti della ricerca con Ipnosi. All’Istituto Artigianelli di Trento svolge docenza e fa ricerca sulla mente. Vanta oltre 700 pubblicazioni e 15 libri monografici di ambito medico e psicologico.   Indice Premesse e scopo del libro ISBN: 9788854955301 Collana: Scienze giuridiche Autore: Edoardo Casiglia Edizione: 2022 Stato: disponibile

Aggiungi al carrello

17,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Volta la carta

Volta la carta

€ 10,00

Esquisse d’une Carte Geologique de la partie orientale du Trentino di Leopold von Buch, edita a Parigi nel 1822, è la prima carta geologica che comprende le Dolomiti. Da allora sono trascorsi 200 anni, una lunga storia di donne e uomini che hanno amato, studiato e interpretato la geologia di queste montagne. Questo catalogo la ripercorre con l’intento di raccontare come lo studio della geologia di un luogo sia sempre un’impresa collettiva che si sviluppa nel tempo e nello spazio e qui, nelle Dolomiti, è stata capace di fondere insieme le esperienze di geologi di scuola germanica e mediterranea, malgrado gli eventi bellici e le diverse formazioni culturali. Fabrizio Bizzarini Si è formato come ricercatore e come docente all’Istituto di Geologia dell’Università di Padova sotto la guida di Giampietro Braga. Da oltre vent’anni collabora con il Parco Naturale Paneveggio Pale di San Martino che dal 2004 al 2010 ha rappresentato nel Comitato Scientifico dei Parchi della Provincia Autonoma di Trento. Per il Parco ha scritto il Quaderno dedicato alla Geologia, la descrizione, insieme a E. A. Manfrè, del tratto della Via Geoalpina che lo attraversa e una breve nota storica sui siti mesolitici dei laghetti del Colbricon. Guido Roghi Laureato in Scienze Geologiche e Dottorato di Ricerca in Scienze della Terra presso l’Università di Padova, attualmente ricercatore presso L’Istituto di Geoscienze e Georisorse del CNR di Padova. Si occupa di stratigrafia, paleobotanica e analisi paleoclimatiche del Triassico e Giurassico delle Alpi e di molti altri posti del mondo. Contribuisce allo studio e valorizzazione del patrimonio culturale di geositi come quello di Bolca e Camposilvano nei Monti Lessini Veronesi. È cultore, nonché appassionato, della storia della Geologia. Indice e anteprima ISBN: 9788854955349 Collana: Scienze storiche Curatori: Fabrizio Bizzarrini e Guido Roghi Edizione: 2022 Stato: disponibile  

Aggiungi al carrello

10,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Sardinci

Sardinci

€ 17,00

IIl progetto di ricerca, al quale l’autore si è dedicato, ha cambiato in itinere il titolo per divenire “Sardinci. Militari cui tolsero le armi e consegnarono le pale”, titolo che è stato assegnato anche al presente volume. Il cambiamento è derivato da una ri-focalizzazione del tema di riferimento che, pur conservando la centralità dei Sardinci (truppe slovene e croate impiegate massicciamente in Sardegna durante la Seconda Guerra Mondiale), ha visto ampliarsi l’ambito di analisi di questo fenomeno storico pressoché sconosciuto ai più, e non solo nella regione sarda. A ciò ha contribuito la diffusione della presenza dei Sardinci oltre che nei due capoluoghi principali di Sassari e Cagliari anche in numerosi comuni delle coste e dell’interno che hanno moltiplicato le occasioni di interscambio culturale tra queste truppe e gli abitanti dei territori di insediamento. La permanenza in Sardegna è stata l’occasione per molti militari di integrarsi, alla fine del conflitto, nelle comunità di approdo e anche di trovare moglie, ciò ha consentito loro in molti casi di rimanere nella regione e di inserirsi nella realtà produttiva del territorio. Spesso queste conterranee hanno seguito i militari nella nuova realtà jugoslava vivendo duri processi di integrazione in una terra profondamente condizionata dalla presenza di una cortina di ferro che separava il blocco dei paesi occidentali da quello orientale. Alcune microstorie rendono conto di questa dura realtà di integrazione. Costanzo Pazzona (Sassari, 1949), dopo la laurea in Sociologia a Trento, ha svolto la sua professione come funzionario della Banca d’Italia (da ultimo a Trento) con incarichi di vigilanza sulle aziende di credito e attività di responsabilità in vari settori dell’Istituto. Negli ultimi anni si è dedicato a ricerche nell’ambito delle discipline socio-antropologiche, inclinazione che per tempo era rimasta sotto traccia, impegnandosi anche nel Terzo Settore. Indice Prefazione di Giacomo Mameli ISBN: 978854953888 Collana: Scienze storiche Autore: Costanzo Pazzona Edizione: 2022 Stato: disponibile

Aggiungi al carrello

17,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Viaggio nella Venezia del medioevo tra storia e cultura

Viaggio nella Venezia del medioevo tra storia e cultura

€ 25,00

Attraverso un viaggio nel tempo, lo chef Gianico Viero insieme a Roberto Bruni, storico e ricercatore appassionato, compagni animati da desiderio di conoscenza e dalla volontà di dischiudere percorsi e segreti culinari, hanno l’opportunità di incontrare Marin Sanuto, nobile e raffinato cronista, che nei suoi Diarii descrive minuziosamente i personaggi e l’ambiente in terra veneta, a cavallo tra il Quattrocento fino ai primi trent’anni del Cinquecento. I due viaggiatori si immergono nella Venezia del XV secolo, fiera regina dei mari, che rifulge di splendore. Il Sanuto li guida nella città lagunare ad ammirare la bellezza del Canal Grande e il suo fascino, immutato nei secoli, l’architettura della chiesa di San Marco, del Palazzo Ducale e del ponte di Rialto, tra le piazze, le botteghe e i variopinti mercati. Gianico Viero è diplomato alla scuola alberghiera IPAS Artusi di Recoaro, gestisce l’Agriturismo Collalto, il ristorante Da Battista a Colceresa e l’azienda agricola con l’allevamento di vacche razza Rendena su progetto dell’Università di Padova, dal 2012 è insegnante nella scuola alberghiera DIEFFE di Valdobiadene, nel 2012 riceve il massimo riconoscimento per La miglior trattoria italiana, nel 2018 riceve il massimo punteggio dal Club di Papillon per la Cena del lesso, nel 2020 riceve il X premio Giovanni Nuvoletti dall’Accademia della cucina italiana. Ha una notevole esperienza lavorativa sempre privilegiando la cultura culinaria della cucina veneta. Roberto Bruni dal 2000 si è dedicato allo studio della storia dell’arte. In questo periodo ha “incontrato” quel fantastico personaggio che è Marin Sanuto cominciandone a studiare la vita, le opere e la personalità. Nel 2008 con Luisa Bellini ha pubblicato il libro Itinerario per la terraferma veneta nel 1483 di marin sanuto, che contiene, oltre le descrizioni del Sanuto, la più completa raccolta di mappe del XV-XVI secolo della Terraferma veneta. Ha poi iniziato a immaginare di far rivivere quel favoloso percorso che si dipana su tre Stati della UE, come itinerario turistico culturale europeo, per questo ha ideato un minuzioso progetto esecutivo del quale parte importante è la riscoperta della cultura culinaria veneta nel medioevo. Valentina Verlato è un’artista che pur usando varie tecniche, predilige creare immagini ad acquerello. Ritrattista apprezzata in Italia e all’estero, si dedica all’illustrazione ogni volta che può e le sono stati dedicati articoli in libri e riviste internazionali, come ‘L’Art de l’Aquarelle’ (n 34), 2019 Naintré, France, e ‘Masters of Watercolors, portrait and figure’, di Konstantin Sterkhov, Mosca 2018. Con l’acquerello ha creato anche vignette umoristiche, ottenendo premi in concorsi internazionali (Umoristi a Marostica, 1993, 2003). Tra i suoi lavori illustrati: -1993, M.C. Graham, Doni e Donatori, Promoprint, Verona -2015 José De Almada Negreiros, La Tartaruga, Vittoria Iguazo Editora -2017 Paolo Fontana, Il Piacere delle Api, WBA Project -2017 Marco Fazzini ‘The saying of it.’ ed ETS ISBN: 9788854955264 Collana: Scienze storiche Autore: Gianico Viero, Roberto Bruni Illustrazioni: Valentina Verlato Edizione: 2022 Stato: disponibile  

Aggiungi al carrello

25,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
30 per 10

30 per 10

€ 0,01

Il volume è il catalogo della mostra '30x10. Arte ceramica contemporanea. Tributo ai cicli affrescati del XIV secolo di Padova' Padova, Scuderie di Palazzo Moroni 9 luglio - 28 agosto 2022 "Un titolo emblematico, “30x10”: dieci anni della rassegna dedicata alla ceramica contemporanea, in una moltiplicazione il cui risultato dà 300, il secolo celebrato dall’iscrizione nel Patrimonio Mondiale, nel luglio 2021, dei cicli affrescati di Padova del XIV secolo. La suggestione di una rilettura degli affreschi padovani con occhi moderni, e con un linguaggio altro, è unica, così come lo sono i risultati di questa sfida. E le personalità diverse dei ceramisti coinvolti declinano le molte chiavi di lettura proposte dalla curatrice Mara Ruzza in forme eterogenee. Lascio ai testi in catalogo il compito di approfondire questi aspetti: mi preme invece sottolineare ancora una volta, ce ne fosse il bisogno, lo straordinario risultato raggiunto dalla nostra città con l’iscrizione nel Patrimonio Mondiale, suggello di un lavoro corale durato molti anni, per il quale sono dovuti molti ringraziamenti. E grazie anche a chi con cura, attenzione, creatività e rispetto ha voluto portare il suo tributo nella forma di un’opera d’arte, rinnovando un appuntamento ormai tradizionale e atteso con il linguaggio della ceramica." Andrea Colasio Assessore alla Cultura Comune di Padova 30x10 forme del tempo   ISBN: 9788854955295 Collana: Storia dell´arte - Museologia Autore: Ruzza Mara (a cura di) Edizione 2022 Stato: Solo Presso Committente

Non disponibile
I boschi delle regioni dell'Italia centrale

I boschi delle regioni dell'Italia centrale

€ 35,00

La conservazione della biodiversità, la protezione della Natura e la gestione sostenibile delle foreste costituiscono temi che sempre più richiamano l´attenzione di molteplici organismi internazionali e dell´opinione pubblica, preoccupati dal progressivo degrado che lo sviluppo industriale ha provocato all´ambiente e dalle conseguenze che potranno avere i cambiamenti climatici. Questi problemi possono essere affrontati in modo più efficace conoscendo i diversi ambienti e il loro naturale funzionamento in modo da poter individuare delle linee di gestione che consentano di conservarne e migliorarne la qualità così da poter tramandare alle future generazioni quella risorsa che i nostri padri ci hanno lasciato in eredità. Il libro, che costituisce il terzo contributo dell'autore su questo argomento, si riferisce ai boschi presenti nelle Regioni dell'Italia centrale. Si tratta di un complesso molto variegato di formazioni, esempio di un elevato livello di biodiversità del paesaggio, risultato dell´azione della Natura e del secolare lavoro dell´uomo. Roberto Del Favero, già professore ordinario di Assestamento Forestale e Selvicoltura nell'Università di Padova. Fa parte di vari Comitati tecnici e scientifici nominati da Enti Pubblici nell´ambito del coordinamento della ricerca e della programmazione. È consulente di varie Regioni per le tematiche relative alla gestione delle risorse forestali. Fa parte del comitato di redazione di alcune riviste specialistiche d´interesse locale e nazionale. È socio ordinario dell´Accademia Italiana di Scienze Forestali. È autore di vari studi sull´inquadramento della vegetazione forestale con finalità gestionali, fra i quali alcuni volumi sulle tipologie forestali delle regioni Veneto, Friuli Venezia Giulia e Lombardia, nonché di due volumi, pubblicati dalla CLEUP, dedicati rispettivamente ai boschi delle Regioni alpine italiane, dalla Liguria al Friuli Venezia Giulia, e a quelli delle Regioni meridionali e insulari, dalla Campania alla Sardegna. Indice Prefazione ISBN: 9788861295506 Collana: Scienze agrarie, veterinarie e biologiche Autore: Del Favero Roberto Edizione 2010 Stato: Disponibile  

Aggiungi al carrello

35,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello