0

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale Prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

Aree tematiche

Vite dei moderni

Vite dei moderni

€ 19,00

Nella Padova dei primi decenni del Quattrocento, l’umanista Sicco Polenton si impegna a compilare gli Scriptorum illustrium Latinae linguae libri XVIII, opera di monumentale ampiezza, in cui si propone di raccogliere le vite e le opere di tutti i letterati latini, dalle origini alla generazione precedente alla propria, raccontate in una prospettiva di esemplarità morale. L’arco degli Scriptores illustres si chiude con un piccolo ma ideologicamente importante gruppo di autori moderni: Albertino Mussato, Dante Alighieri, Francesco Petrarca, Giovanni Boccaccio. Il volume propone l’edizione commentata e la traduzione italiana di queste biografie, precedute da due saggi di inquadramento generale. Laura Banella (Dottore di ricerca in Letteratura italiana e storia della lingua italiana, Università di Padova, 2014; e PhD in Romance Studies, Duke University, 2018) dall’ottobre del 2020 è Marie Sklodowska-Curie Fellow all’Università di Oxford. Si occupa principalmente di Letteratura italiana medievale, e i suoi studi si sono concentrati sulla tradizione delle opere di Dante e Boccaccio. Rino Modonutti insegna Letteratura latina medievale all’Università di Padova, dove ha tenuto anche il corso di Filologia medievale e umanistica. Dottore di ricerca in Letteratura e filologia latina medievale (SISMEL, 2010) e in Italianistica (Università di Padova, 2013), si è occupato principalmente di storiografia ed enciclopedismo storiografico bassomedievale, nonché della tradizione dei classici nell’età del primo Umanesimo. Indice Prefazione ISBN: 9788854952478 Collana: Scienze filologico-letterarie Autore: Sicco Polenton Curatori: Laura Banella, Rino Modonutti Edizione: 2020 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

19,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Viaggio individuale in un cuore collettivo

Viaggio individuale in un cuore collettivo

€ 17,00

Viaggio individuale in un cuore collettivo muove dalla necessità di compiere una riflessione sulla vita. Vita intesa come occasione. Nello svolgersi analitico delle parti, che procedono per grandi temi – “Corpo-mondo”; “Emotività e dintorni”, “I volti dell’odio e le mani della violenza”; “Le larghe spalle delle donne”; “La vita è una scelta?” – l’autrice mette in evidenza come il pensiero separante, fondato sul giudizio, produca inevitabilmente distruttività. Il giudizio formulato risulta infatti essere sempre asfittico e riduttivo rispetto alla complessità di una realtà che, invece, è imprescindibilmente dialettica. Da questa consapevolezza emerge la necessità di ri-umanizzarsi, riappropriandoci dei concetti greci di “corpo-mondo”, “conosci te stesso”, “niente di troppo”: non per tornare indietro, ma per poter ri-partire. Ri-umanizzare se stessi sarà un processo che potrà compiersi facendo esperienza del vissuto umano fino ad oggi, assumendo un pensiero e un agire costruttivi al fine di camminare lungo il viaggio della vita con se stessi, nel mondo, verso una possibile evoluzione umana. Il libro indaga la tensione e il dialogo che si instaurano tra cuore individuale e cuore collettivo nella dinamica esistenziale. Un discorso dialettico quindi, sorretto dal pensiero filosofico, psicanalitico e delle neuroscienze per poter prendere in considerazione l’idea che ci sia un’altra via da percorrere. Un invito a uscire da un discorso guerrafondaio generatore di sola violenza in tutte le sue forme, per riappropriarsi della Vita. Silvia Bocci (Genova, 1974), dopo il diploma all’Accademia di Belle Arti di Carrara, ha coltivato negli anni a seguire lo studio e la pratica di metodi volti al ri-equilibrio psico-somatico. È diplomata in Naturopatia presso l’Istituto Rudy Lanza ed è consulente in Essenze Floreali. Vive e lavora a Mira (Venezia). www.silviabocci-naturopatia.it Indice Premessa Introduzione   ISBN:9788854953284 Collana: Scienze storiche, filosofiche, pedagogiche e psicologiche Autore: Silvia Bocci Edizione: 2020 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

17,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Valutazione delle aree edificabili e soggette a esproprio

Valutazione delle aree edificabili e soggette a esproprio

€ 19,00

testo affronta la problematica della valutazione delle aree edificabili con una metodologia analitica articolata in funzione dei diversi fattori e aspetti che concorrono a definire l’area edificabile. La valutazione delle aree soggette a esproprio è fondamentale nel momento in cui il valore di mercato è assunto come valore di riferimento e si impone di definire i limiti analitici di tale concetto per evitare i condizionamenti di un mercato “non ordinario”. Il libero mercato degli immobili e delle aree edificabili mal si adattano a un mercato in cui, in particolare nelle aree centrali, vige il principio della domanda e dell’offerta svincolate da analisi sul tipo edilizio e metodologie specifiche di valutazione. Si sono approfonditi i Piani Particolareggiati e gli interventi Diretti e si è approfondita la metodologia progettuale-operativa con particolare riferimento alle problematiche economico-gestionali dei Suoli edificabili. Valutazione delle aree edificabili e soggette a esproprio si pone come risposta completa e analitica rispetto alle problematiche correlate alla valutazione delle aree edificabili e contiene nella sua interezza il Sistema Analitico per il calcolo del valore delle Aree Edificabili. Raffaele Pividori si è laureato con il punteggio massimo in architettura, tre delle sue esercitazioni sono state pubblicate prima del conseguimento del diploma di laurea. Come studioso si è a lungo dedicato allo sviluppo un ragionamento analitico autonomo sulla quarta dimensione. Suoi sono i progetti di: “Parco Urbano dell’Adige”; “Progettazione delle Piazze A. Moro e I° Maggio e Via A. Gramsci” a Fiumicello (Ud); “Progettazione di edificio da adibire a Centro Visite ed Antiquarium del Foro a Aquileia”; “Complesso Edilizio Universitario a Cagliari”; “Progettazione del Padiglione Italia Expo 2015”. Tra le pubblicazioni: contributi all’interno di Piccoli Progetti (a cura di Francesco Tentori, CLUVA 1990) e all’interno di Il luogo degli incontri. La piazza nella città veneziana (a cura di G.P. Bolzani, CEV 1993); La Città al Limite e Analisi prezzi e dettagli costruttivi in bioedilizia (Alinea editrice, 2008); Valutazione delle aree edificabili e soggette ad esproprio (Il Sole 24 ORE 2010): Per le edizioni Cleup: Quarta dimensione, spazio geometrico e spazio proiettivo. Volume I (2013), Volume II (2018); Rotatorie e intersezioni stradali. Calcolo dei flussi veicolari (2017); Un percorso di studi. Analisi, esercitazioni, progettazioni, tesi: dalla maturità di geometra alla laurea in architettura (2020).   Indice ISBN:9788854953215 Collana: Ingengeria civile e architettura Autore: Raffaele Pividori Edizione 2020 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

19,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Anche le rose

Anche le rose

€ 22,00

Questa Festschrift dedicata a Paola Mura raccoglie contributi che spaziano nell’ampio spettro degli interessi della Dedicataria: dalla filologia germanica e dalla linguistica storica, fino al mito, alla figura femminile nella letteratura e nella società, alla psicoanalisi junghiana e alle arti – in particolare letteratura, musica e cinema.     Marcello Meli insegna Filologia Germanica e lingua e letteratura sanscrita nell’Università di Padova. Autore anche di componimenti poetici in lingua sanscrita, i suoi vasti interessi scientifici spaziano dalle antichità germaniche alla letteratura nordica medievale, dalla letteratura vedica e sanscrita ai temi linguistici e culturali degli studi di indoeuropeistica.   Giovanni Fort, Dottore di Ricerca in Scienze Linguistiche, Filologiche e Letterarie, si è formato presso atenei italiani e svedesi. Le sue principali aree di interesse scientifico sono la filologia, la linguistica storica, la traduttologia, e gli studi contrastivi e comparatistici. Ha ricoperto incarichi universitari di didattica e di ricerca presso gli atenei di Padova, Göteborg, e Umeå (Svezia).   Indice ISBN: 9788854952850 Collana: Glottologia, Linguistica, Lingue e letterature straniere Curatori: Marcello Meli, Giovanni Fort Edizione 2020 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

22,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Asiago e l'Altopiano dei Sette Comuni

Asiago e l'Altopiano dei Sette Comuni

€ 36,00

Da sempre gli abitanti dell’Altopiano dei Sette Comuni, con sentimenti di orgoglio e fedeltà alle proprie radici, si sentono facenti parte di una ben precisa identità etnica, sociale e culturale. Questo libro presenta una antologia di testi ricavati da opere a stampa dal 1500 ai giorni nostri che descrivono, secondo il punto di vista di quelli che possono essere considerati i “media” dell’epoca, quelle peculiarità della vita materiale di tali abitanti che, attraversando immutate i vari secoli, diventano elementi di connotazione identitaria. L’antologia è preceduta da una descrizione di tutte le congetture e ricerche, dal 1300 ad oggi, sulle origini delle popolazioni dell’Altopiano: dalle idee dei primi umanisti a quelle dei vari cronisti e storici dei secoli successivi, ai filologi, glottologi e storici dal 1800 in poi. Nella successione dei vari contributi non c’è soluzione di continuità, ma ogni passo dà origine motivatamente al successivo, migrando gradualmente da un contesto mitologico-letterario alla rigorosa ricerca glottologica e storica odierna.   Francesco Manzoni, padovano, è un ingegnere informatico che, fin dall’inizio dell’era informatica, ha lavorato per varie aziende italiane ed estere ed è stato Direttore dei Sistemi Informatici del Comune e dell’Università di Padova. Conclusa l’esperienza lavorativa, ha cominciato a interessarsi ai temi della storia locale. È autore dei saggi Paganin della contrada Cinque; Berengario e Sibicone. La donazione della Vallis Solana; Persone da non dimenticare. Due sorelle di Asiago missionarie nell’Africa e nell’India del 1800; Il viaggio di Johann Georg Kohl attraverso l’Altopiano dei Sette Comuni nel 1847; Johann Andreas Schmeller e la scoperta del “piccolo popolo” dei Cimbri, quest’ultimo pubblicato di recente dall’Istituto di Cultura Cimbra. Indice Prefazione di Giancarlo Bortoli Premessa dell'Autore ISBN: 9788854952508 Collana: Scienze storiche Autore: Francesco Manzoni Edizione: 2020

Aggiungi al carrello

36,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Teatro. In scena per far riflettere

Teatro. In scena per far riflettere

€ 24,00

Si raccoglie qui una scelta dei testi scritti da Daria Martelli per il teatro, uno dei generi letterari che pratica, in una varietà di modi espressivi che caratterizza la sua produzione e la sua poliedrica identità di scrittrice. È un teatro che vuole far riflettere, caratterizzato da un impegno sociale e civile nell’ottica di genere, con diverse tematiche e diverse modalità teatrali, ispirato alla storia, quella lontana del Cinquecento e quella recente del Novecento, oppure al vissuto colto nella quotidianità di oggi. Nella Parte prima del volume Daria Martelli ha rielaborato testi letti in pubblico o dichiarazioni pubblicate in interviste e interventi che le sono stati chiesti in varie occasioni. In questi “Scritti sul teatro” espone le sue riflessioni sull’esperienza di autrice drammatica nonché la sua poetica teatrale. Daria Martelli è stata assistente universitaria e docente di lettere in ruolo nelle scuole secondarie superiori, ha collaborato al quotidiano Il Gazzettino, a numerose riviste e alla RAI con testi culturali per trasmissioni. È autrice, oltre che di teatro, di narrativa e di saggistica. Tra le opere di narrativa ricordiamo i racconti Il gioco dei tradimenti e i romanzi Chi perde la sua vita, Le vite di Fabrizia, Il riso della soubrette, More veneto. Ha pubblicato presso Cleup il saggio di storia Polifonie. Le donne a Venezia nell’età di Moderata Fonte (seconda metà del secolo XVI) e i saggi Le parole di ieri sulla donna. Una ricerca di genere sulle nostre radici culturali; Scrittrice o scrittore? Una ricerca di genere sulla creatività letteraria. Dalla Società Dante Alighieri di Padova è pubblicato il saggio Per l’italiano in Italia, un’analisi dello stato attuale della lingua. Indice RECENSIONI 24 dicembre 2020 – Rivista, Il paese delle donne on line Maria Paola Fiorensoli Maria Pia Codato, "Martelli, riflessioni dal palcoscenico”, Intervista, Il Gazzettino, 10 gennaio 2021. www.dariamartelli.it ISBN:9788867874385 Collana: Musica - Discipline dello spettacolo Autore: Martelli Daria Edizione 2020 Stato: Disponibile  

Aggiungi al carrello

24,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Covid-19 Lockdown dell'Arte

Covid-19 Lockdown dell'Arte

€ 14,00

«Mi piace questa solitudine inaspettata, davanti ad una grande vetrata dello studio e del mio archivio; mi piace intrattenermi con i ricordi, riflettere e raccontarne alcuni». Nel tempo sospeso e dilatato del lockdown, il maestro Alberto Biasi colleziona e mette insieme note, memorie e pensieri, che dal suo atelier, nel silenzio assordante della solitudine, appaiono sempre più vividi e chiari. Un diario, tra passato e presente, che percorre la vita di uno dei protagonisti assoluti dell’arte ottico-cinetica, offrendo nuove letture dell’Opera e della personalità di Alberto Biasi. E così, lo sconvolgimento della routine diventa un’opportunità per l’artista e per l’uomo. Alberto Biasi (Padova 1937) è un protagonista assoluto della storia dell’arte italiana del dopoguerra. La sua figura è una delle più coerenti e autorevoli a livello internazionale nel campo di quella che in Italia è stata definita “arte programmata”, o anche “arte cinetica”, e altrove “optical art”. Dal 1959, dopo una iniziale parentesi di contatti e collaborazione con la Galleria Azimut di Milano, il giovanissimo Biasi forma il Gruppo Enne a Padova con alcuni suoi coetanei. Dopo lo scioglimento del gruppo la sua attività si è mossa costantemente all’insegna dell’indagine percettiva, attraverso diversi cicli di lavori: dalle prime Trame alle famosissime Torsioni, dai Light Prisms agli Ottico-dinamici. Indice Prefazione di Guido Bartorelli ISBN: 9788854953062 Collana: Storia dell´arte - Museologia Autore: Alberto Biasi Edizione 2020 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

14,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello