0

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale Prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

Aree tematiche

Fu veramente... fatto di sangue?

Fu veramente... fatto di sangue?

€ 18,00

Tra il 1667 e il 1668 si dipana un’esperienza inusitata e straordinaria: la trasfusione di sangue tra animali di specie diversa culminata nella pratica eseguita negli esseri umani. Nel giorno di un’evocativa festività religiosa, la Pentecoste del 1668, in una residenza nobiliare del centro storico di Udine si svolge uno degli ultimi esperimenti il cui esito propalato ha del miracoloso: com’è stato possibile che un cane malandato, un bracco sordo e semiparalizzato, sia stato guarito e ringiovanito dal sangue trasfuso da un mite agnello? E se tale evento è stato frequentemente ricordato nei secoli sino all’epoca attuale, tuttavia esso non è mai stato analizzato nel contesto e nei protagonisti. Lo studio di fonti d’archivio ha permesso di delineare personaggi sorprendenti e uno scenario culturale e sociale misconosciuto, i quali invece rimandano direttamente ad aspetti cruciali e ambiti peculiari strettamente connessi a quel preponderante movimento intellettuale che sarà destinato a delineare la vita umana nei secoli successivi. Si discute infatti della “rivoluzione” scientifica fondata sul metodo sperimentale che, faticosamente, sta trovando la feconda via che porterà a risultati – ma anche a problemi – che sarebbero andati oltre ogni speranza, timore e immaginazione. In particolare, ci si ritrova di fronte alla ricezione e all’applicazione dell’insegnamento di Galileo e dei suoi allievi che nel piccolo Friuli d’allora conobbe interpreti consapevoli e rapporti di primissimo livello. Se a Udine si tentò di rimediare alla grama vitaccia senile di un povero bracco, nondimeno è stato accadimento in cui furono coinvolti soprattutto coloro che i cani generosamente si degnano di considerare come i loro migliori amici. Si è trattato invero della travagliata e fragile vita di esseri umani: insomma, una storia. Mauro Dorella, padovano per nascita e studi, svolge l’attività di medico ospedaliero presso l’Azienda per l’assistenza sanitaria 3 “Alto Friuli-Collinare-Medio Friuli” della Regione autonoma Friuli Venezia Giulia. Indice Premessa ISBN: 9788854951036 Collana: Scienze storiche Autore: Mauro Dorella Edizione 2019 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

18,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Strategie internazionali per lo sviluppo economico

Strategie internazionali per lo sviluppo economico

€ 19,00

Il libro tratta del rapporto tra strategie economiche internazionali e sviluppo economico. Se il concetto di strategia può essere rappresentato con gli strumenti della analisi economica, quello di sviluppo continua ad apparire un concetto ‘sfocato’. Il testo ha lo scopo di introdurre elementi di economia internazionale e di politica economica internazionale nel bagaglio culturale e professionale di studenti ‘umanisti’; punta su di una rappresentazione interdisciplinare della materia, nella quale un ruolo importante è giocato dalla economia politica e dalla scienza della politica. Terreno di incontro tra le due discipline è la globalizzazione. Nelle relazioni economiche internazionali si incontrano le ‘istituzioni’ a cui è riservato uno spazio ampio, che si accompagna a quello riservato alla teoria dei giochi condotta ad un livello elementare. Allo studente si presentano alcune cognizioni di base della economia internazionale, mostrando come sono nate le varie teorie che hanno dominato il campo. In questo contesto è rilevante il ruolo giocato dagli Stati nazionali e dagli organismi internazionali. Gli uni e gli altri sono diventati elementi fondamentali delle strategie economiche a livello internazionale. Maurizio Mistri è stato docente di Economia internazionale, Presidente del corso di laurea triennale di Economia Internazionale e membro del Senato Accademico dell’Università di Padova. Attualmente è ‘studioso senior’ di Economia internazionale dello stesso ateneo. È autore di 110 articoli scientifici apparsi su riviste nazionali e internazionali di economia. Ha scritto una ventina di libri in gran parte dedicati a temi di economia teorica. Indice ISBN:978889788854951037 Collana: Scienze giuridiche Autore: Maurizio Mistri Edizione 2019 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

19,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
La meccanica agraria oggi

La meccanica agraria oggi

€ 28,00

La Meccanica Agraria, inserita nel Settore Concorsuale dell’Ingegneria Agraria, Forestale e dei Biosistemi, da sempre materia multidisciplinare, si caratterizza per l’individuazione di soluzioni tecniche innovative a problematiche tipiche dell’agricoltura meccanizzata e dei mezzi tecnici che concretamente la implementano. La continua evoluzione della tecnica e l’introduzione di tecnologie sempre nuove pongono una serie di quesiti ai vari attori coinvolti, comportando una riflessione sulla natura della propria figura scientifica e professionale in relazione sia a settori di Aree Universitarie contigue (altre discipline delle Scienze Agrarie e Veterinarie, nonché dell’Ingegneria Industriale e dell’Informazione), sia ad interlocutori di ambiti applicativi interni ed esterni agli Atenei che continuamente si interfacciano tra loro. Attraverso una quarantina di contributi scientifici, esposti dai relativi Autori in un convegno tenutosi il 23-24 novembre 2017 alla Libera Università di Bolzano, il presente volume cerca di illustrare al lettore la vivacità di questa disciplina, tutt’altro che in declino, testimoniata dall’estrema varietà di interessi di ricerca che caratterizza gli appartenenti. Nelle intenzioni degli organizzatori e dei partecipanti, il lettore dovrebbe quindi essere in grado di trovare risposte non solo a domande formali come “Cosa rappresenta oggi la Meccanica Agraria nei programmi didattici?”, “È ancora valida la declaratoria ministeriale del settore?”, ma anche ad altri quesiti che rimandano alle vere sfide del futuro, quali “Dove andrà la Meccanica Agraria?”, “Come articolare i contenuti dei suoi insegnamenti nei futuri percorsi di studio universitari?”, “Quali competenze irrinunciabili richiedere ai nuovi discenti del settore?”. Ben lungi dal pretendere di fornire risposte definitive, il Convegno di Bolzano ha rappresentato un primo momento di sintesi in cui tutti i ricercatori del settore, a tutti i livelli (dai dottorandi di ricerca ai professori ordinari) si sono confrontati apertamente e senza pregiudizi per definire le strategie future e le aspettative della propria disciplina. Marco Bietresato è Ricercatore in Meccanica Agraria presso la Libera Università di Bolzano, docente dell’insegnamento di Macchine e Impianti per il corso di laurea in Scienze Agrarie e Agroambientali, membro del Collegio dei Docenti della Scuola di Dottorato in Mountain Environment and Agriculture e responsabile del Laboratorio di Ingegneria Agroforestale. Ciò che caratterizza principalmente l’ing. Bietresato è la varietà dei suoi interessi di ricerca. Egli si occupa infatti di molte tematiche di ricerca della Meccanica Agraria, principalmente relative ai sistemi tecnici delle macchine motrici agricole (motori per l’agricoltura, biocombustibili, sicurezza delle macchine agricole) ma anche attrezzi agricoli, sistemi di test e sensori. In tutte le sue attività di ricerca mira sempre a mantenere un certo equilibrio tra rigore scientifico-matematico e applicabilità pratica, e le sue pubblicazioni sono quindi metodologiche ma nate da esigenze concrete. È autore di oltre 60 lavori pubblicati su importanti riviste scientifiche o presentati a conferenze internazionali peer-reviewed. È attualmente socio di AIIA, ASABE, SIMAI e ASME. Fabrizio Mazzetto è, dal 2010, Professore Ordinario di Meccanica Agraria presso la Libera Università di Bolzano, ove tiene gli insegnamenti di Meccanica e Meccanizzazione Agraria per il corso di laurea in Scienze Agrarie e Agroambientali, di Rural Technology Systems per il corso di laurea magistrale in Gestione sostenibile dell’ambiente montano, di Information Technologies and DSS in Fruit Production per il corso di laurea magistrale internazionale interateneo in Ortofrutticoltura (IMHAS). È membro del Collegio dei Docenti della Scuola di Dottorato in Mountain Environment and Agriculture, Presidente della VII sezione AIIA (Tecnologie informatiche e della comunicazione in agricoltura), socio ATI, EuragEng, CIGR, ASABE e membro dell’Accademia dei Georgofili di Firenze dal 2001. Vincitore di diversi premi e riconoscimenti nazionali per le ricerche svolte nel suo settore scientifico, è autore di oltre 300 lavori su riviste nazionali e internazionali e in memorie e comunicazioni presentate a convegni scientifici nazionali e internazionali ed è titolare di 2 brevetti. Le sue attività di ricerca sono incentrate su tematiche di meccanizzazione agricola per i processi di campo e post-raccolta, modellistica e applicazione delle tecnologie informatiche al management informatizzato dei processi aziendali, agricoltura di precisione e automazione, applicazioni energetiche nel settore rurale. DOI: 10.23737/MECCANICA_AGRARIA_OGGI.HTML Il libro è Creative Common Free e scaricabile gratuitamente Link ISBN: 9788867879472 Collana: Scienze agrarie e veterinarie Curatori: Marco Bietresato, Fabrizio Mazzetto Edizione 2018 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

28,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Analisi transazionale per i disturbi ansiosi

Analisi transazionale per i disturbi ansiosi

€ 25,00

Questo testo è il frutto di una importante trasformazione culturale che coinvolge la comunità scientifica dell’Analisi Transazionale, un modello di psicoterapia sviluppatosi dalla psicoanalisi nordamericana negli anni ’60 del secolo scorso ed oggi diffuso in tutto il mondo e fortemente sviluppata in Italia. I diversi centri clinici, di formazione e di ricerca che afferiscono all’AIAT – Associazione Italiana per l’Analisi Transazionale – hanno accolto le indicazioni dell’Organizzazione Mondiale della Sanità e del Consiglio Europeo, che attraverso vari canali istituzionali stanno indirizzando tutti i modelli di psicoterapia a proporre interventi manualizzati e supportati da prove di efficacia, volti al trattamento dei Common Mental Disorders, quali ansia, depressione e disturbi di personalità, in vista dell’auspicata integrazione dei trattamenti psicoterapeutici nel contesto delle cure primarie erogate dai servizi sanitari dei Paesi Membri dell’Unione Europea. Qui sono raccolti i primi risultati di questa impresa culturale, focalizzati sui disturbi d’ansia: ogni analista transazionale afferente all’AIAT è invitato a formalizzare la propria esperienza nel trattamento dei disturbi d’ansia, descrivendone la fenomenologia, l’eziologia, la psicopatologia, il piano di trattamento, con l’aggiunta di vignette cliniche che mostrano le fasi della diagnosi ed il trattamento. Da queste prime manualizzazioni e dalle integrazioni che scaturiranno dal dialogo a cui è invitata la comunità degli analisti transazionali italiani, si giungerà ad un manuale rappresentativo del sapere clinico dell’intera comunità italiana, che sarà a sua volta aperto alle integrazioni dell’intera comunità AT internazionale, producendo attraverso questo processo bottom-up una manualizzazione condivisa, vivente, in continua evoluzione, rappresentativa delle ricche e numerose diramazioni teoriche e metodologiche della moderna Analisi Transazionale per il trattamento dei disturbi ansiosi. Gli autori di quest’opera sono gli psicoterapeuti analisti transazionali afferenti all’AIAT, che lavorano in contesti privati e pubblici. È complessivamente una comunità di professionisti che ha partecipato alle manualizzazioni con differenti gradi di coinvolgimento ed i cui contributi sono qui raccolti e rappresentati dagli scritti dei didatti e supervisori, aggregati in vari centri clinici, di formazione e di ricerca, che qui presentiamo in ordine alfabetico: Centro Berne di Milano Centro Logos di Caserta CPD – Centro Psicologia Dinamica di Padova ITACA – International Transactional Analists for Childhood and Adolescence di Bergamo ITAT – Istituto Torinese di Analisi Transazionale di Torino SIFP – Società Italiana per la Formazione in Psicoterapia di Roma   Con i contributi di Daniela Allamandri, Marina Baldacci, Maria Serena Barreca, Enrico Benelli, Elisabetta Berdini, Maddalena Bergamaschi, Desirèe Boschetti, Anna Brambilla, Giorgio C.Cavallero, Valeria Cioffi, Claudia Filipponi , Fabio Marconato, Veronica Milinovich, Stefano Morena, Antonella Raffaella Paolillo, Gianclaudio Plebani, Mario A. Procacci, Simona Ramella Paia, Barbara Revello, Fabio Ricardi, Alessandro Roccia, Marco Sambin, Imma Savastano, Francesco Scottà, Cesare Todescato, Salvatore Ventriglia, Mariavittoria Zanchetta Indice Introduzione ISBN: 9788854950849 Collana: Scienze psicologiche Autore: AIAT – Associazione Italiana di Analisi Transazionale Edizione 2019

Aggiungi al carrello

25,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello

"Umane belve" e animali

€ 11,00

La prima parte di questo saggio considera cosa accomuna uomini e animali e individua nella sofferenza, nel linguaggio musicale, nel desiderio di vivere, gli elementi portanti di questa condivisione. La seconda parte esamina cosa oppone uomini ad animali e indica nella ricerca del profitto economico, nella domanda di carne dei consumatori e nel binomio crudeltà/ignoranza le fonti delle immense sofferenze inflitte agli animali. Alla fine un breve vademecum risponde alle domande più frequenti rivolte a vegetariani e vegani. Anna Pellanda è nata a Venezia e ha studiato all’Università di Padova (laurea in Filosofia), alla Johns Hopkins University (diploma in Advanced International Studies), alla London School of Economics (master in Economia). È professore ordinario fuori ruolo di Economia politica e di Economics of the Arts. Attualmente è professore a contratto di Economia Industriale nella Scuola per le Professioni Legali dell’Università di Padova. Ha insegnato in varie Università e ha scritto monografie, testi didattici e molti saggi per riviste scientifiche italiane e straniere. È anche pittrice di ritratti a tempera su legno. Indice Premessa   ISBN: 9788854950429 Collana: Scienze politiche e sociali Autore: Anna Pellanda Edizione 2019 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

11,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Giustizia per l’ambiente: pace per la comunità

Giustizia per l’ambiente: pace per la comunità

€ 22,00

La questione ambientale è evidente, e le cause dovute alle attività umane, ad uno sviluppo socio-economico insostenibile per la natura del pianeta, sono ormai provate. L’attenzione, l’allarme si estendono e comprendono anche soggetti, gruppi, organismi distinti dal circuito politico o dagli interessi di parte. In questo senso, risulta emblematica l’Enciclica scritta da Papa Francesco nel 2015, Laudato si’. Sulla cura della casa comune. A distanza di un anno dalla emanazione dell’Enciclica, l’organizzazione del Festival biblico fissò una tavola rotonda dal significativo titolo Giustizia per l’ambiente: pace per la comunità, nella città di Rovigo, simbolica per la presenza di tre fra i maggiori esperti di diritto dell’ambiente, operatori di alto profilo per la giustizia in questo ambito: il pubblico ministero Manuela Fasolato (nel processo per reato ambientale legato alla centrale di Porto Tolle, sul Delta del Po); l’avvocato dello Stato (e già magistrato) Giampaolo Schiesaro (nel processo per risarcimento del danno ambientale provocato alla Laguna di Venezia dall’attività del petrolchimico di Porto Marghera); e l’avvocato Matteo Ceruti (ora nel processo per l’inquinamento da PFAS delle acque di un’area veneta assai estesa); tutti e tre giuristi rodigini. È unita, in volume, la loro sensibile riflessione maturata in anni di difficile impegno professionale e civile; e con i loro contributi, sono uniti quelli di taglio filosofico e istituzionale (di Andrea Varliero, sul valore dell’ambiente nella Bibbia; di Maurizio Malo, introduttivo al valore ambientale nella pluralità degli ordinamenti giuridici; di Michele Di Bari, dedicato all’ordinamento dell’Unione Europea) preparati per la tavola rotonda del Festival. Il volume è presentato da Monsignor Pierantonio Pavanello, Vescovo di Rovigo, teologo e giurista. Maurizio Malo è professore di Diritto costituzionale e di Diritto dell’ambiente nell’Università di Padova. contributi di Matteo Ceruti Michele Di Bari Manuela Fasolato Giampaolo Schiesaro Andrea Varliero Indice Prefazione ISBN:9788854950269 Collana: Scienze giuridiche Curatore: Maurizio Malo Prefazione: Pierantonio Pavanello Edizione: 2019 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

22,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Dizionario del Dialetto Galloitalico di Nicosia

Dizionario del Dialetto Galloitalico di Nicosia

€ 30,00

Il Dizionario del dialetto Galloitalico di Nicosia nasce come tesi di laurea in Glottologia di Nicolò Messina. L’autore è partito dal tentativo del poeta Carmelo La Giglia (1862-1922) di realizzare un vocabolario nicosiano, ordinando i manoscritti del La Giglia stesso, arricchendoli con le voci ricavate attraverso lo spoglio delle altre sue opere stampate e manoscritte e apportando numerose integrazioni. Miniera inesauribile di termini antichi e spesso ormai desueti, come quelli legati al mondo agreste, questo dizionario nicosiano è dedicato a tutti coloro che amano con orgoglio questo particolarissimo dialetto e la cultura che lo sottende, ma anche a chi vorrà continuare questo primo importante passo verso la valorizzazione e la conservazione delle nostre radici più profonde. Nicolò Messina (Nicosia 1931-2010) è stato insegnante di Lettere per oltre quarant’anni. Tra gli anni Settanta e Ottanta ha ricoperto diverse cariche politiche, tra cui quelle di Assessore e Sindaco del Comune di Nicosia e presidente dell’Assemblea dell’ULS 18 di Nicosia. Tra le pubblicazioni dell’autore la raccolta di poesie dialettali Nicosianeggiando. Epigrammi ed altri componimenti nel dialetto galloitalico di Nicosia (1999) ISBN: 9788854950580​​​​​​​ Collana: Glottologia, Linguistica, Lingue e letterature straniere Autore: Nicolò Messina Curatori: Patrizia Messina, Daniela Messina, Lidia Messina, Giancarlo Messina  Edizione 2019 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

30,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
PLaNCK! N. 17 - Maggio 2019

PLaNCK! N. 17 - Maggio 2019

€ 7,00

PLaNCK! N. 17 - Maggio 2019 Rivista quadrimestrale ISSN 2284-0761 italiano/inglese Fu il filosofo Cartesio, nel XVII secolo, a teorizzare una rigida separazione tra la parte materiale che genera i processi cognitivi (il cervello) e la parte immateriale (la mente). Oggi, grazie allo sviluppo delle neuroscienze sappiamo che non esiste pensiero separato dal cervello: anche i nostri pensieri, le nostre emozioni e i sentimenti sono fenomeni biologici, che possono essere studiati e compresi con gli strumenti della scienza. Per farlo dobbiamo capire come funziona l’unita del sistema nervoso, ovvero il neurone, ma anche come i diversi neuroni si specializzano in un determinato compito, come comunicano tra loro e con il mondo esterno. Il cervello, chiuso nella scatola cranica, e in realta l’organo che piu interagisce con l’ambiente in cui viviamo. Anzi, possiamo dire che l’ambiente lo trasforma, lo plasma. Un famoso studio condotto negli anni ’90 da ricercatori dello University College di Londra permise per esempio di scoprire che i tassisti della capitale britannica avevano un maggior volume di materia grigia nella regione posteriore dell’ippocampo e minore in quella anteriore rispetto ai non guidatori di taxi. L’ippocampo e la regione del cervello impegnata nei compiti di memoria e apprendimento e la parte posteriore ha un ruolo importante nella memoria spaziale, quella che ci permette di orientarci. I tassisti londinesi, in quegli anni in cui i navigatori satellitari ancora non esistevano, dovevano imparare la complessa toponomastica della capitale britannica per ottenere la licenza. Non solo: maggiori erano gli anni trascorsi al volante, piu grande era l’ippocampo. Il loro lavoro, il loro modo di interagire con l’ambiente aveva cambiato non solo le loro capacita di memoria, ma anche la conformazione del loro cervello. Questo fenomeno, noto col nome di plasticita cerebrale, e alla base dell’evoluzione nelle conoscenze sul funzionamento del cervello umano. Il XXI secolo ha visto anche una nuova rivoluzione nel mondo delle neuroscienze: le emozioni, che fino a pochi decenni fa non erano considerate studiabili dal punto di vista scientifico (perche non si conoscevano bene le strutture cerebrali che le generano) oggi sono oggetto di ricerca neuroscientifica. Si e ridotta la separazione tra quelle che un tempo erano considerate malattie puramente neurologiche (come i danni cerebrali da ictus) e quelle che rientrano nel campo della psichiatria, un tempo considerate quasi alla stregua di “malattie dell’anima”. C’e ancora qualcosa che non abbiamo capito sul funzionamento del cervello umano? Ci sono tante cose ancora ignote ma una, in particolare, agita il sonno dei ricercatori: come si genera la coscienza e perche l’uomo, piu di qualsiasi altro animale, sembra dotato di una capacita superiore di pensare a se stesso come essere pensante (io so che sto pensando). Ai misteri della coscienza sono dedicati grandi progetti di ricerca che, in futuro, potrebbero permetterci di capire finalmente che cosa fa di noi umani degli esseri cosi speciali.   Daniela Ovadia ​​​​​​​   Sommario Per essere sempre aggiornati su attività, eventi e contattare la redazione di PLaNCK! www.planck-magazine.it   Comitato Scientifico Dipartimento di Fisica e Astronomia Prof. Alberto Carnera Dott. Stefano Ciroi Prof.ssa Ornella Pantano Prof. Giulio Peruzzi Dott.ssa Cinzia Sada Dipartimento di Scienze Chimiche Dott. Massimo Bellanda Dott.ssa Laura Orian Dott. Giacomo Saielli Dott.ssa Elisabetta Schievano Redazione Direttore responsabile: Andrea Frison Caporedattore: Marta Carli Responsabile progetto: Agnese Sonato Testi a cura di: Marta Carli, Agnese Sonato, Gianluca Pozza, Marco Maggioni Versione inglese: Anna Morato Revisione: Petra Spataro, Andrea Frison Fumetto: Bianca Maria Scotton (disegni), Maurizio Marinaro e Gianluca Pozza (testi) Progetto grafico: Stefano Pozza Fotografia: Agnese Sonato Sito Web: Maurizio Marinaro (ComIn!Solutions) Blog: Ilaria Trento   ISBN:9788854950047 Collana: PLaNCK! Autore: Associazione Accatagliato Edizione 2019 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

7,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello