0

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale Prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

Scienze pedagogiche

Didattica del Social Software e del Web 2.0

Didattica del Social Software e del Web 2.0

€ 19,00

Non è un caso che nella scuola e all'Università siano ancora poco utilizzati i Social Software e gli strumenti del Web 2.0: assieme a molti rischi essi offrono anche enormi potenzialità. Il loro utilizzo costringe, infatti, a un coraggioso ripensamento della didattica, che si apre al mondo esterno e può far entrare in contatto gli studenti con comunità professionali e di pratiche che discutono e operano su artefatti concreti del mondo reale.Questo testo presenta una raccolta di significative esperienze in questo senso, proponendo l´uso ragionato di Blog, Wiki, Wikipedia, Google Earth e altri software anche nei contesti formali dell'educazione e della formazione, nella prospettiva di favorire l'acquisizione di tutte quelle competenze digitali considerate ormai fondamentali per poter accedere alla Rete ed esercitare a pieno titolo i propri diritti di 'cittadinanza digitale'. Il curatore:Corrado Petrucco è professore associato nella Facoltà di Scienze della Formazione dell'Università di Padova dove insegna Tecnologie della Formazione. Si occupa di tecnologie e metodi che favoriscono la costruzione collaborativa di conoscenza nelle comunità di pratica. ISBN:9788861296305Collana: Comunicazione e sperimentazione educativa Autore: Petrucco Corrado Edizione 2010Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

19,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
La formazione dell'insegnante alla ricerca nell'integrazione metodologica

La formazione dell'insegnante alla ricerca nell'integrazione metodologica

€ 16,00

L'innovazione della scuola passa attraverso la capacità degli insegnanti di governare i processi di azione educativa e didattica perseguendo obiettivi di miglioramento costante degli esiti apprenditivi degli allievi. Fondamentali in tal senso diventano le competenze di ricerca per l'affinamento delle pratiche svolte nella classe e nella scuola. All'insegnante odierno necessita una dotazione di saperi teorici, di indicazioni metodologiche e di strumenti operativi che lo aiutino a riflettere sul proprio lavoro e lo sostengano nel momento in cui è chiamato ad assumere delle decisioni. Il volume offre ai docenti della scuola e a quanti si preparano a svolgere questa importante professione una collezione articolata di proposte per la ricerca educativa e didattica, nella prospettiva di costruire una figura di insegnante ricercatore che sappia operare in modo competente attraverso processi efficaci di ricerca e di indagine integrati fra qualitativo e quantitativo. I curatori: ETTORE FELISATTI è professore straordinario di Pedagogia Sperimentale nell'Università di Padova. Fra le principali pubblicazioni: (2006) Cooperare in team e in classe. Lecce: Pensa Multimedia; (2005) Modelli progettuali e valutativi per l´intervento didattico. Padova: Cleup. RENATA CLERICI è professore associato di Statistica Sociale nell'Università di Padova. Tra le più recenti pubblicazioni: (2008) Knowledge and attitudes of future schoolteachers in the scientific-mathematical sphere: some evidences for Italy. Educational Studies, 34 (4): 271-287; con Cisco E. (2007) Contributi dell´approccio quantitativo al lavoro dell´insegnante. Padova: Cleup. ISBN:9788861294608 Collana: Quaderni di Laboratorio per la formazione degli insegnanti Autore: Felisatti E. - Clerici R. Edizione 1 Stato: Disponibile  

Aggiungi al carrello

16,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Leggere è... Amico libro

Leggere è... Amico libro

€ 20,00

(…) La lettura possiede tutti i requisiti per essere un prezioso strumento educativo. Di conseguenza, diventa fondamentale promuovere nelle scuole iniziative che avvicinino gli allievi ai libri, per aiutarli a scoprire la magia del lasciarsi trasportare nel mondo della fantasia dove vivere indirettamente esperienze creative. Da questa convinzione ha preso avvio nell'anno scolastico 2007/08 il progetto nazionale Amico libro, che ha coinvolto numerose scuole di tutta Italia – comprese naturalmente anche quelle del Veneto – dimostrando che l'era, cosiddetta telematica, lascia uno spazio significativo alla lettura, la quale continua la sua opera meritoria di aprire le menti di giovani e adulti, offrendo a chiunque se ne avvicini elementi di conoscenza e spazi per la riflessione. Le iniziative e i progetti posti in essere nelle scuole venete sono stati molteplici e variegati, sempre in linea con le direttive del Ministero dell'Istruzione, riguardanti la promozione della biblioteca come laboratorio di creatività e l'introduzione della lettura nel curricolo scolastico. Leggere è… Amico libro si presenta come una ricca rassegna delle iniziative che hanno coinvolto i nostri alunni delle scuole di ogni ordine e grado, con la presenza e la consulenza di esperti del settore, docenti universitari, autori di libri, che hanno contribuito a definire meglio il progetto nazionale in questione, fornendo linfa vitale alla riflessione, alla metodologia didattica e alla conoscenza. Si articola in tre parti; la prima raccoglie le relazioni presentate in occasione dello specifico Seminario regionale tenutosi a Venezia il 13 maggio 2009, che prevedeva alcuni interventi, per così dire 'accademici' e altre relazioni, più legate alle ricche esperienze maturate dalle scuole. Nella seconda parte, invece, si è dato spazio ad alcune buone prassi, provenienti da tutte le province del Veneto; la terza parte raccoglie i dati del monitoraggio regionale, riferito alle molteplici esperienze di educazione alla lettura sviluppatesi nelle scuole venete. Ne è emerso un quadro confortante e qualificato di come la scuola veneta, anche in questa occasione, si sappia muovere in sintonia con le proposte ministeriali, confermando l'importanza del libro per le giovani generazioni. Per questi motivi Leggere è…, non può essere considerato semplicemente il punto di arrivo di un lungo ed emozionante percorso di scoperta o di conferma delle potenzialità educative della lettura, vissuto con insegnanti e alunni delle scuole venete, ma ambisce a costituire prima di tutto un utile momento di ricognizione e di verifica delle iniziative in atto per rilanciare sul territorio una progettualità alta ed impegnata tale da lasciare un segno indelebile nella formazione degli studenti. L'auspicio è che l'educazione alla lettura diventi parte integrante ed insostituibile dell' offerta formativa di tutte le scuole, grazie anche all'appoggio e alla cooperazione sinergica delle Istituzioni e degli Enti territoriali, trasformandosi in un 'apprendimento per tutta la vita'. Dalla Presentazione del Direttore Generale USR per il Veneto Prof.ssa Carmela Palumbo. Coordinamento Tecnico Scientifico: Gianna Marisa Miola – Dirigente Ufficio I – USRV Comitato di Redazione Andrea Bergamo (coordinatore) Teodora Faggioni Senofonte Nicolli Marina Nostran Renza Ribul Alfier Annalisa Tiberio ISBN:9788861294387 Collana: MPI Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto Autore: AA.VV. Edizione 2009 Stato: Disponibile  

Aggiungi al carrello

20,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Progetto-La scuola e la famiglia nei laboratori per l´integrazione: dai modelli teorici alla ricerca-azione.

Progetto-La scuola e la famiglia nei laboratori per l´integrazione: dai modelli teorici alla ricerca-azione.

€ 22,00

Il Progetto ´La scuola e la famiglia nei laboratori per l'integrazione: dai modelli teorici alla ricerca/azione´ ha proposto alle scuole del Veneto, in esso coinvolte, una significativa riflessione teorica sulla cultura della legalità, della corresponsabilità e della educazione alla convivenza civile. La riflessione teorica e la prassi didattica hanno trovato una significativa coniugazione in percorsi di ricerca condotti in modo sinergico da dirigenti, docenti, studenti e genitori. Il dialogo, la condivisione, l'aiuto reciproco tra studenti, tra studenti e docenti, tra giovani e adulti hanno costituito la trama di questo percorso progettuale nella convinzione che la scuola rappresenti il luogo privilegiato in cui le diversità e la ricchezza delle identità culturali si trovano ad interagire promuovendo una reale dimensione di inclusione e coesione sociale. Queste convinzioni hanno determinato il percorso del Progetto che l'ANSAS (Agenzia Nazionale per lo Sviluppo dell'Autonomia Scolastica - Ex IRRE Veneto) ha condotto in partenariato con l'Ufficio Scolastico Regionale del Veneto, il Centro Interdipartimentale di Ricerca e Servizi sui Diritti della Persona e dei Popoli dell'Università di Padova, il CIRSSI (Centro Interdipartimentale di Ricerca, Servizi e Studi interculturali) dell'Università di Padova, e l'UNICEF. La Regione Veneto da tempo riserva una significativa attenzione al tema della legalità e dell'educazione alla convivenza civile e ha contribuito alla realizzazione di questa iniziativa progettuale con un finanziamento erogato dalla Direzione Regionale per le Relazioni Internazionali, la Cooperazione Internazionale e i Diritti Umani. Nel percorso progettuale il coinvolgimento della famiglia ha assunto un aspetto di assoluta rilevanza e innovatività: i genitori sono stati chiamati a partecipare all'intero percorso del progetto, dalla fase di formazione al seminario conclusivo. Le scuole hanno perseguito il coinvolgimento degli studenti e delle famiglie in percorsi progettuali idonei a stimolare nei ragazzi la dimensione di una cittadinanza consapevole in un mondo globalizzato. Anna Rita Mancarella, docente di Filosofia e Storia nella Scuola Secondaria di II Grado, ricercatrice presso l'Agenzia Scuola per il Supporto dell'Autonomia Scolastica (ex IRRE Veneto), ha approfondito la tematica interculturale in corsi di perfezionamento e master e ha coordinato percorsi progettuali e seminari nazionali. ISBN:9788861292253 Collana: Agenzia Scuola - IRRE Veneto Autore: a cura di Mancarella Anna Rita Edizione 2008 Stato: Disponibile  

Aggiungi al carrello

22,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Progetto R.I.So.R.S.E. 2006-2007

Progetto R.I.So.R.S.E. 2006-2007

€ 22,00

Il IV Rapporto Regionale del progetto nazionale R.I.So.R.S.E. (Ricerca e Innovazione per il Sostegno della Riforma del Sistema Educativo) avviato dal Ministero della Pubblica Istruzione - Direzione per gli Ordinamenti Scolastici, documenta gli esiti dei percorsi laboratoriali realizzati in 11 scuole secondarie di II grado del Veneto.Una prima sintesi provvisoria delle azioni avviate negli istituti scolastici coinvolti è riportata nel Rapporto Regionale 2005-2006, ma il percorso progettuale ha concluso la prevista biennalità nel 2007.Il Progetto si proponeva di sostenere e potenziare gli apprendimenti scientifici degli studenti della Scuola Secondaria di II Grado di tutti gli ordini, considerando l'area scientifica un nodo di criticità per la scuola italiana, come emerge dagli esiti riportati dai nostri studenti nelle indagini internazionali, nelle prove di valutazione nazionali e dal numero di iscrizioni alle lauree scientifiche.L'utilizzo della metodologia GOPP (Goal Oriented Project Planning) ha permesso l'avvio di tavoli di progettazione multiattoriali a cui hanno partecipato soggetti interni alla scuola: dirigente, docenti, alunni, genitori e soggetti esterni che, in modo sinergico e condiviso, hanno cercato di individuare gli obiettivi e le azioni da mettere in atto per migliorare l'apprendimento scientifico degli studenti. La citata metodologia, inizialmente quasi del tutto sconosciuta, ha sollecitato molto interesse e grandi consensi in quanto capace di creare coinvolgimento e di valorizzare gli apporti di tutti gli attori coinvolti nella progettazione.Nella ricerca attuata in Veneto gli attori esterni hanno avuto varie provenienze: docenti della scuola secondaria di I grado, docenti e studenti dell'Università, psicologi, sociologi, assistenti scolastici, consiglieri di orientamento, formatori, rappresentanti degli EE.LL., del mondo del lavoro, delle associazioni. La sinergia creatasi tra soggetti interni ed esterni agli Istituti ha evidenziato l'efficacia di una rete di apporti finalizzati al miglioramento effettivo degli apprendimenti.La presenza degli studenti nei laboratori si è rivelata di elevata significatività: ha fatto emergere la loro maturità nell'affrontare i problemi legati all'apprendimento, alla motivazione e agli aspetti metodologici e didattici. È stato un percorso fatto con gli studenti che, attraverso la loro costante ed attiva partecipazione alle riunioni paritetiche, hanno fornito spunti di riflessione importanti riguardanti i processi di apprendimento/insegnamento e l'aspetto valutativo ed auto valutativo.Anna Rita Mancarella, ricercatrice presso l'Agenzia Scuola per il Supporto dell'Autonomia Scolastica (ex IRRE Veneto), è componente del Gruppo Tecnico Ministero Pubblica Istruzione per il Progetto R.I.So.R.S.E.ISBN:9788861292123Collana: Agenzia Scuola - IRRE Veneto Autore: Mancarella Anna Rita (a cura di) Edizione 2008Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

22,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello