0

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale Prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

Catalogo

Contributo allo studio delle sentenze condizionali

Contributo allo studio delle sentenze condizionali

€ 19,00

Questo studio riguarda le decisioni civili contenenti una statuizione che ne subordina l’efficacia a un evento futuro e incerto. Esso si propone anzitutto di pervenire a una loro adeguata configurazione e qualificazione giuridica, sulla base di una rivisitazione critica della categoria della sentenza condizionale, categoria entro la quale tali pronunce sono usualmente ricondotte, in ragione delle affinità che presentano coi contratti cui accede una condizione sospensiva. Una simile opera classificatoria non costituisce peraltro l’unico obiettivo dell’indagine, che è volta altresì a stabilire se, ed entro quali limiti, le decisioni esaminate abbiano effettivamente cittadinanza nell’ordinamento, nonché a comprendere se la loro definizione come sentenze condizionali (proprie o improprie, a seconda dei casi) abbia un valore soltanto descrittivo o anche prescrittivo, comportando l’applicazione analogica della disciplina dettata in ordine alla condizione nel contratto. Luca Penasa è professore associato nel Dipartimento di Scienze giuridiche dell’Università di Udine. È autore di numerose pubblicazioni in materia di Diritto processuale civile nonché di una monografia in due volumi dedicata ai profili soggettivi degli accordi di scelta del foro: Gli accordi sulla giurisdizione tra parti e terzi: I. Natura e legge regolatrice (Cedam 2012); II. Profili soggettivi (Cedam 2017). Indice Introduzione ISBN: 9788854956018 Collana: Scienze giuridiche Autore: Luca Penasa Edizione provvisoria: 2023 Stato: disponibile

Aggiungi al carrello

19,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
La cartella logopedica

La cartella logopedica

€ 12,00

Questo progetto ha l’intento di avvicinare gli studenti e i giovani laureati in Logopedia ad un agire riabilitativo che rappresenti il tentativo di «fare scienza riabilitando» così come sosteneva il professor Carlo Perfetti fin dai primi anni della sua presenza all’Ospedale di Schio. La cartella riabilitativa è qui presentata nella sua forma originaria risalente agli anni ‘90 e invita lo studente e il logopedista a comprenderla allo scopo di favorire il miglioramento del paziente in un’ottica di ricerca rivolta a nuove ipotesi di trattamento. Si approccia al ragionamento riabilitativo in qualità di un sapere dinamico in relazione alle nuove conoscenze provenienti dalle sperimentazioni sul paziente attraverso l’esercizio. Nella parte introduttiva sono presentati i principi teorici della teoria cognitiva, la teoria dell’azione, il principio di cooperazione nelle interazioni linguistiche, i criteri di testualità, studi che hanno determinato una modificazione radicale della costruzione dell’esercizio e della modalità di scambio comunicativo con il paziente. A seguire viene descritto il percorso riabilitativo visto come una successione di ipotesi sulle modificazioni che il paziente potrà raggiungere. Marta Trecco è logopedista dal 1987 e si è laureata in Logopedia presso l’Università degli Studi di Padova. Dal 1997 al 2012 ha lavorato presso il Servizio di Recupero e Rieducazione Funzionale dell’ospedale di Schio, occupandosi in particolare di pazienti con afasia, prendendo come riferimento la teoria cognitiva. Dal 2012 ad oggi svolge l’attività di logopedista presso l’Unità Operativa di Riabilitazione dell’ospedale di Santorso dove coordina il Servizio di Logopedia. Indice Prefazione ISBN: 9788854955769 Collana: Scienze mediche Autore: Marta Trecco Con la collaborazione di Marta Boniver Edizione 2023 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

12,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Metis 2022  - Vol. XXIX  1-2/2022

Metis 2022 - Vol. XXIX 1-2/2022

€ 20,00

Indice ISBN: 9788854955998 Collana: Metis Curatori: Tessarolo Mariselda, Pier Paolo Bellini Edizione: 2022 Stato: disponibile

Aggiungi al carrello

20,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Le minacce dello sport moderno

Le minacce dello sport moderno

€ 19,00

Il mondo dello sport nel corso degli ultimi anni ha subito una serie di gravi minacce che possono essere identificate nella discriminazione, nel doping, nel match fixing e nella violenza. Tali fenomeni sono profondamente contrari ai principi e ai valori essenziali dello sport, minandone alla radice l’integrità e la credibilità, e costituiscono molto spesso anche dei seri pericoli per la salute dei partecipanti. La presente opera, ideata e strutturata sulla base di un filo conduttore comune a tutti i capitoli, nasce con lo scopo di illustrare le origini e la normativa di riferimento di tali fenomeni, analizzando alcuni dei casi concreti più rilevanti e delineando i possibili risvolti e le prospettive del prossimo futuro. Il testo, nelle intenzioni dell’autore, non ha la pretesa di fornire soluzioni ma di creare l’occasione per riflettere con consapevolezza sul fatto che solo la conoscenza approfondita di tali temi costituisce un fondamentale punto di partenza per uno sport più leale, inclusivo e pulito. Jacopo Tognon, Avvocato Cassazionista, è Arbitro del CAS/TAS di Losanna dal 2007. È Direttore di sessione dell’UEFA Football Law Programme, Membro della Commissione Diritto dello Sport del CNF, Responsabile Relazioni Istituzionali e Internazionali del Master SBS, Esperto EACEA e DG EAC della Commissione Europea nel programma Erasmus + sport, Direttore della rivista GiustiziaSportiva.it, Presidente del Tribunale Federale della Federazione Italiana Palla Tamburello. Da vent’anni anni insegna all’Università di Padova dove è docente di Politiche Europee dello Sport e Integrità e di Diritto e Gestione delle Attività Sportive. Ha ricoperto negli anni molti incarichi negli organi di giustizia sportiva e nelle istituzioni sportive, inoltre dal novembre 2018 al gennaio 2021 è stato Vicepresidente della Lega Pro. Attualmente è Commissario Straordinario della Lega del Ciclismo Professionistico. Hanno collaborato al testo: Filippo Apolloni, Sara Compagnin, Francesco Maraschin Indice Introduzione ISBN: 9788854954533 Collana: Scienze giuridiche Autore: Jacopo Tognon Edizione: 2023 Stato: disponibile

Aggiungi al carrello

19,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Puzzle

Puzzle

€ 16,00

I pezzi di un mondo Puzzle, un mondo scomposto, dove le tessere che lo compongono spesso si incastrano faticosamente le une accanto alle altre, ma allo stesso tempo, proprio perché ricomponibile, un mondo che ci permette di ricomporci all’interno del suo caos. Lasciamo ora a voi l’opportunità di leggere nelle opere di Beppino Zago la vostra realtà o ciò che vi detterà l’immaginazione. Note sulla vita di Beppino Zago: Vita di Beppino Zago Beppino Zago è nato nel 1945 a Piove di Sacco (Pd). Durante gli studi classici è stato legato contrattualmente con la “Galleria 1+1” di Padova, per la quale ha lavorato per sette anni. Durante questo periodo ha appreso l’uso del bianco e nero e dell’incisione. Le incisioni proponevano immagini preziose e angoscianti, fra Klimt e Beardsley. Ha poi iniziato la produzione di micropitture a colori e tale attività ha riscosso notevole successo con una mostra a Milano presso Franco Maria Ricci nel 1976. Quindi per un decennio si è dedicato alla favolistica, illustrando per la casa Editori Fabbri temi di Puskin, Andersen, von Brentano e Twain che vengono esportati anche in Giappone. Ha curato inoltre, per Livio Garzanti, la collana “Eroi ed Eroine”, accettando altresì committenze della casa editrice “La Scuola” di Brescia. Ha ottenuto numerosi riconoscimenti e la Dott.ssa Christa Baumgat ha raccolto la sua documentazione presso gli Archivi storici dell’arte italiana del 900 a Firenze. È tornato alla “Galleria 1+1” con temi elisabettiani prima, e in un secondo tempo, grazie alle sollecitazioni del Prof. Giampiero Bozzolato, che è successo nel ruolo di maestro al compianto Prof. Sergio Bettini, si è misurato con temi più impegnativi, sempre nell’ambito neoromantico. Nel 1990 ha allestito alcune mostre nella città natale. Insoddisfatto tuttavia da tali esperienze si è ritirato a vita privata e ha continuato incessantemente a produrre disegni, chine e tempere a cui non metteva né titoli né date, come se il tempo fosse fermo tra le mura della sua casa natale da cui non si è più mosso e dove si è spento il 24 luglio 2016 con il conforto delle sorelle. Emma Zago, sorella maggiore di Beppino, psicologa e psicoterapeuta, ha svolto attività clinica come primario psicologo nei Servizi d’Igiene mentale dell’ULS 6 di Padova. Socio didatta SIPPR (Società Italiana di Psicologia e Psicoterapia Relazionale) e SIRTS (Società Italiana di Ricerca e Terapia Sistemica), ha avuto numerosi incarichi di insegnamento. È autrice di molte pubblicazioni tra cui Droga: Prevenzione e Terapia (Mastrogiacomo Editore, 1980). Continua ad occuparsi di temi sociali e culturali, compresa la vasta raccolta delle opere del fratello artista. ISBN: 9788854955806 Collana: Storia dell´arte - Museologia Autrice: Emma Zago Edizione: 2022 Stato: disponibile

Aggiungi al carrello

16,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Piccola antologia di studi

Piccola antologia di studi

€ 9,49

"L’attenta indagine, condotta sugli scritti storico-politici giovanili di Antonio Rosmini, ci ha permesso di comprendere che l’anno di svolta cruciale per la sua vicenda esistenziale e culturale è stato il 1826, quando il nostro autore, abbandonata la sua amata Rovereto, è approdato a Milano, conosce e frequenta Alessandro Manzoni, legandosi al grande scrittore in forte amicizia, allargando e approfondendo così notevolmente i propri orizzonti culturali in contatto col vivace ambiente milanese. L’analisi dei numerosi testi, anche se spesso frammentari e in qualche misura “provvisori”, composti da Rosmini nei fecondi anni giovanili a Rovereto, pone in evidenza quale importanza abbia rivestito per il filosofo trentino, poco più che ventenne, la riflessione di carattere storico-politico. Dei lavori giovanili queste pagine possiedono contemporaneamente la vastità di orizzonti e l’acerbità, in una visione prospettica di ricostruzione di insieme della politica e della stessa storia, basata su un progetto di tipo enciclopedico, che il Rosmini della maturità ridimensionerà in buona parte. Inoltre le sue pagine del periodo di Rovereto risentono di un certo “patrimonialismo” di fondo, che sarà superato solo a fatica; esse ci danno una visione della proprietà privata che il Rosmini maturo in parte ripudierà. Queste opere giovanili poi non pongono al centro del discorso il ruolo della persona nella vita comunitaria e civile, il peso e il valore del suo personalismo, che diverrà nella maturità il tratto più originale e innovativo della sua visione storico-politica." Tratto dall'articolo Storia e politica negli scritti giovanili di Antonio Rosmini. Disponibile solo in edizione ebook EBOOK ISBN: 9788854955660 Collana: Scienze storiche, filosofiche, pedagogiche, pedagogiche Autore: Gianni Xodo Edizione: 2022 Stato: Disponibile in formato EBOOK

Non disponibile