0

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale Prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

Catalogo

Basi razionali per la determinazione valutazione e controllo del Titolo energetico di un Parco giardino storico Terapeutico mediante TVS modeling

Basi razionali per la determinazione valutazione e controllo del Titolo energetico di un Parco giardino storico Terapeutico mediante TVS modeling

€ 12,00

Applicata per la prima volta ai sistemi naturali complessi, la Tecnologia ‘TVS Concept’ consente di misurare in modo obiettivo l’impronta energetica (Titolo) di un Parco giardino storico. Il Titolo energetico si esprime in mN/m eq. (milli Newton/su metro). Il Titolo energetico è funzione dell’insieme delle impronte energetiche dei singoli elementi di volume di un Parco giardino storico. Il Titolo energetico è pertanto un indicatore marker di qualità e conservativo di un Parco giardino storico.  Il Titolo energetico di un Parco giardino storico consente di definire la ‘Dose terapeutica’ funzionale a specifici protocolli di salute e benessere. Antonio Bettero nasce nel 1945 in un contesto paesano veneto di forte emigrazione (Vescovana PD). Secondo di quattro figli, studente lavoratore per condizione  familiare, irrequieto e sognatore, inizia una lunga  fase di osservazione del mondo che lo circonda alla ricerca di risposte obiettive alla sua innata curiosità. Conseguita la Laurea nel 1977, inizia nell’Università di Padova l’attività di ricerca nel campo di sistemi complessi naturali e formulativi che lo porterà attraverso la legge universale del flusso a valutare su base concettualmente innovativa la  correlazione  natura, struttura e superficie propria di ogni sistema (TVS Concept, 1995 ). Premi e Riconoscimenti ‘IFSCC Award and Honorary Mention (1985);  Premio SICC ‘Paolo Rovesti (1987); Sigillo della ‘Accademia dei Fisiocritici  della Città di Siena (1991); Premio Afi-IRF Pharma Works (1992);  I° Premio ‘Luigi Maggesi (1996); Premio Internazionale ‘Scritture   d’Acqua-Sez. Scienza e Tecnologia (1998); IX ‘Prix Leonardo’ Silver Certificate - Fond. Medikinale International (1999); Distinctión de  Professor  Onorario de la Universidad  Nacional de Trujillo (2006); Distinción   de Segundo Grado José Faustino Sánchez Carrión (2008).   ISBN: 9788854955547 Collana: Scienze storiche Autore: Antonio Bettero Edizione: 2022 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

12,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Il concetto di σωφροσύνη nell’etica e nella cultura greco-arcaica

Il concetto di σωφροσύνη nell’etica e nella cultura greco-arcaica

€ 15,00

Questo volumetto, che nasce dalla rivisitazione di una tesi di laurea, è indubbiamente frutto di competenze professionali e didattiche maturate nel tempo, ma soprattutto di un interesse profondamente nutrito e coltivato per il mondo dell’antica Grecia. Di essa viene qui indagata la particolare concezione etica, di stampo intellettualistico, tipicamente espressa dal lessema σωφροσύνη nei suoi chiari elementi costitutivi di ascendenza indoeuropea. In tale ambito, attraverso l’analisi puntuale dei testi e dei contesti dall’epica omerica fino alla prima lirica, in un quadro storicamente e culturalmente compreso fra l’VIII e il VI sec. a.C., si delineano i prodromi di un processo evolutivo che vedrà il significato del termine volgersi dalla primigenia accezione di "saggezza pratica obbediente a criteri dettati da sana ragione" verso sfumature semantiche sempre più attinenti alla sfera spirituale, fino ad assumere col passar del tempo il senso derivato di "virtuosa temperanza, oculata prudenza, habitus comportamentale scaturente da una dote dell’animo". Si conclude che uno studio approfondito del lessema nelle sue varie sfaccettature, esteso fino al periodo ellenistico e affrontato con gli stessi metodi di ricerca, ispirati coerentemente alla semantica strutturale di saussuriana memoria, potrebbe forse aprire nuovi insospettati orizzonti nella conoscenza della civiltà greca considerata in tutta la sua complessità.   Rocco Pagliani, nato a Foggia nel 1948, risiede e opera a Padova sin dal 1975. Laureato in Lettere Classiche, ha conseguito l’abilitazione all’insegnamento di Materie Letterarie, Latino e Filosofia nei Licei. Chiusa l’esperienza lavorativa pluriennale presso un noto Istituto di Credito, è tornato nel 1995 all’insegnamento nelle scuole pubbliche, congedandosi nel 2016 per sopraggiunti limiti d’età. Il suo esordio in ambito letterario risale alla pubblicazione della sua prima silloge poetica dal titolo Brandelli (Cleup, 2013), alla quale ha fatto seguito l’edizione di una seconda raccolta di componimenti lirici, intitolata Frantumi (Cleup, 2018). Sua è la stesura della sezione introduttiva nel libro di A. Garbetta, Profilo storico, geomorfologico ed ecosistemico della Zona Umida di Margherita di Savoia (Cleup, 2020). Prossima è l’edizione di una terza silloge, che avrà titolo Ritagli, e di una sua traduzione commentata del racconto Cane e Padrone di Thomas Mann. Indice Prefazione Introduzione ISBN:9788861299962 Collana: Scienze Filologico-letterarie Autore: Rocco Pagliani Edizione 2022 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

15,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Il mondo-dato

Il mondo-dato

€ 19,00

Il filo conduttore di questo lavoro, giunto alla seconda edizione, è il “ciclo della datificazione”, vale a dire quella modalità di organizzazione dell’esperienza che si muove attraverso la sequela ricorsiva eventi-dati-conoscenza-decisione-azione-eventi. Quello che è il tipico modo di pensare l’efficientamento di un’organizzazione è diventato ormai – grazie alla rivoluzione informatica – la struttura fondamentale dello sviluppo complessivo delle società più evolute, divenendo paradigma universale di interpretazione e di costruzione della prassi attraverso la pervasività della traduzione in dati dell’esperienza e il corrispondente, necessario, incremento esponenziale dell’automazione. Riflettendo su ciascun momento della datificazione, l’autore indaga i profili ideologici, epistemologici e giuridico-sociali di una trasformazione che ha già sfidato la capacità di resistenza delle categorie fondamentali della comprensione giuridica contemporanea espressa in particolare nei diritti della persona. Claudio Sarra è professore associato di Informatica giuridica nell’Università di Padova. È autore di numerose pubblicazioni di rilevanza internazionale dedicate alla filosofia del diritto e del linguaggio giuridico, all’epistemologia giuridica nonché ai vari aspetti dell’incidenza delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione sul diritto. Tra i suoi lavori ricordiamo Lo Scudo di Dioniso. Contributo allo studio della metafora giuridica e le curatele Positività e Giurisprudenza. Teoria e prassi nella formazione giudiziale del diritto e Tecnodiritto. Temi e problemi di Informatica e Robotica giuridica (per Franco Angeli). Per i tipi della Cleup ha pubblicato Diritto e Ordine. Riflessioni sul sistema delle fonti del diritto e sulla sua crisi.   Indice Prefazione alla seconda edizione ISBN: 9788854955387 Collana: Scienze giuridiche Autore: Claudio Sarra Edizione: 2022 Stato: disponibile dal 4 novembre 2022

Aggiungi al carrello

19,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Cien mil ojos en dos ojos

Cien mil ojos en dos ojos

€ 32,00

Padua 1609: “dos pequeños pedazos de cristal” apuntando al cielo revolucionan la visión, la percepción y la conciencia del mundo. Galileo Galilei abre nuevos caminos al conocimiento. En Padua, donde el científico enseña y transcurre ‘los dieciocho años mejores de toda su vida’ (1592-1610), el ojo y la vista parecen retornar como constantes. Para destacar la centralidad que el ojo ha tenido en la revolución científica llevada a cabo por nuestra Institución, la Universidad de Padua abrió sus puertas (6-8 de junio de 2019) para recibir un encuentro interdisciplinario sobre la imagen del órgano de la vista generador de visiones y miradas, de paradigmas cognoscitivos y estéticos, de esquemas de interpretación y dispositivos emotivo-pasionales en la complejidad y en las intersecciones de los saberes humanos. El coloquio, “Cien mil ojos en dos ojos”. Semántica y representaciones del ojo en el mundo hispánico, se propuso como espacio de diálogo entre estudiosos con diferentes competencias y lenguajes y como terreno privilegiado de contaminaciones y convergencias con el fin de explorar el ojo –físico, simbólico y metafórico– y lo relacionado con él en el campo de la lingüística y de la semiótica, de la literatura y de la comunicación, de la medicina y de la historia de la medicina, de las ciencias, del cine y de las artes visuales, de la filosofía, de la política, del derecho, de la sociología, de la antropología cultural del mundo hispánico. Antonella Cancellier es catedrática de Lingüística y traducción (Lengua española) en la Universidad de Padua (Dipartimento di Scienze Politiche, Giuridiche e Studi Internazionali). Carmelo Spadola es docente de Literatura española en la Universidad del Salento (Lecce) (Dipartimento di Studi Umanistici). Antonella Cancellier è professore ordinario di Linguistica e traduzione (Lingua spagnola) all’Università degli Studi di Padova (Dipartimento di Scienze Politiche, Giuridiche e Studi Internazionali). Carmelo Spadola è docente di Letteratura spagnola all’Università del Salento (Lecce) (Dipartimento di Studi Umanistici). Índice  Presentazione/Presentación ISBN: 9788854955639 Collana: Lince-o. Saperi Nomadi 5 Curatori: Antonella Cancellier, Carmelo Spadola Edizione: 2022 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

32,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Fiume. Appunti per una storia postale di Fiume in Liburnia ora Rijeka in Croazia

Fiume. Appunti per una storia postale di Fiume in Liburnia ora Rijeka in Croazia

€ 20,00

Questo studio approfondito sulla storia postale della città di Fiume, riccamente documentato, esce per la prima volta a dieci anni esatti dalla scomparsa dell’autore. È il frutto di un complesso lavoro di ricerca, compiuto negli anni Ottanta e Novanta e condotto dall’autore con grande passione, lavoro che lascia trasparire le sue doti di studioso e di storico postale a tutto tondo. Le immagini a corredo dell’opera aiutano a comprendere la peculiarità della città di Fiume, terra di confine di paesi e di popoli diversi, terreno di battaglia di opposti nazionalismi, crocevia di avvenimenti drammatici: Fiume austriaca, Fiume ungherese, Fiume italiana. E Fiume croata che diventa Rijeka. Francesco Carlotto (Mestrino Pd, 1929) dopo gli studi classici si laurea in Medicina all’Università di Padova accarezzando l’idea di intraprendere la carriera scientifica. Durante il tirocinio pre e post-laurea, lavorando sul campo, si rende conto dell’importanza della medicina generale. Dopo un periodo di training ospedaliero e di scuola di perfezionamento in pediatria, inizia la sua attività sul territorio come general practitioner. Ma i suoi interessi vanno ben al di là del campo medico. Così, dottore per scelta, scrittore per diletto, storico per habitus mentale, decide di raccontare l’odissea della città di Fiume attraverso il suo hobby preferito, la storia postale. Premessa ISBN: 9788854955516 Collana: Scienze storiche Autore: Francesco Carlotto Curatori: Daniela Carlotto, Elena Basso Edizione: 2022 Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

20,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Specializzazione precoce e rischio di infortunio nello sport giovanile

Specializzazione precoce e rischio di infortunio nello sport giovanile

€ 19,00

L’evoluzione delle conoscenze scientifiche in ambito motorio e l’ individuazione di modelli metodologici e organizzativi per l’ avviamento allo sport in Italia nascono anche dal confronto con i percorsi formativi provenienti da altre realtà nazionali. Attraverso il contributo della ricerca internazionale e grazie ai percorsi di ricerca avviati anche nell’ ambito universitario nazionale presso i Corsi di Laurea in Scienze Motorie e Sportive, il dibattito circa la qualità delle esperienze sportive più rispondenti ai bisogni formativi delle nuove generazioni si sta ampliando, per inquadrarsi nella più ampia cornice dell’ educazione alla salute. Il testo si rivolge ai laureati triennali e magistrali in Scienze Motorie, così come agli insegnanti di educazione fisica e ai tecnici sportivi per condividere aree di criticità e opportunità di integrazione metodologica, in grado di rendere sempre più efficace l’ intervento didattico nel percorso di avviamento allo sport dei giovanissimi.   Italo Sannicandro Professore aggregato e ricercatore presso il Corso di Laurea Magistrale in Scienze e Tecniche delle Attività Motorie Preventive ed Adattate dell’ Università di Foggia. È autore di pubblicazioni in ambito nazionale e internazionale sui temi della prevenzione degli infortuni e sugli aspetti metodologici correlati alla prevenzione in ambito sportivo. La rilevanza dell’ esperienza e delle problematiche che derivano dagli ambiti applicativi, la ricerca orientata ai temi dell’ allenamento giovanile e le relazioni biunivoche e sistematiche tra queste due realtà complementari, rappresentano il nucleo centrale della sua attività scientifica. Indice   Prefazione Introduzione ISBN: 9788854955653 Collana: Scienze dell´educazione Autore: Italo Sannicandro Stato: Disponibile

Aggiungi al carrello

19,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Irene e le colombe

Irene e le colombe

€ 15,00

Irene, un nome che significa ‘pace’. Irene e le colombe, attraverso il magico dialogo tra narrazione e illustrazione, affronta proprio il delicato tema della pace. È una storia che cavalca al trotto lungo le valli verdi e rigogliose della fantasia, con fugaci allusioni alla Storia, ed è animata dalle trascinanti vicende di immaginari personaggi carismatici e immancabili fattucchiere che ben rappresentano pregi e debolezze del genere umano. La lettura di questo libro illustrato farà sgorgare un invito spontaneo: «Vieni, ti racconto una storia», un presupposto fondamentale in cui l’adulto prende per mano il bambino e lo guida nella selva oscura dell’immaginario; allora, richiamando certe classificazioni cinematografiche tanto care all’autore, Irene e le colombe è una ‘fiaba per ragazzi accompagnati dai genitori’. Tanti sono i riferimenti culturali e gli spunti di riflessione sono tanti e tutti da scoprire. Ezio Leoni, giornalista e critico cinematografico, appassionato di western, è direttore della rivista web MCmagazine.it. È stato consulente dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Padova e ha co-diretto il Festival Videopolis. È presidente del circolo The Last Tycoon con il quale gestisce il Lux, cinema d’essai. www.movieconnection.it/ezio-leoni/   Paola Gamba dopo il Liceo Artistico ha frequentato l’Accademia di Belle Arti di Venezia per diplomarsi poi alla Scuola Professionale Grafica Marzio Milani di Padova. Lavora come illustratrice e grafica freelance, nel campo dell’editoria, della pubblicità e della cartotecnica. Dal 2003 si dedica alla pittura e all’arte contemporanea, partecipando a numerose mostre. www.gambapaola.it   ISBN: 9788854955677 Autore: Ezio Leoni Illustratrice: Paola Gamba Edizione: 2022 Stato: disponibile

Aggiungi al carrello

15,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Cannelé

Cannelé

€ 14,00

L’autrice coglie nella sua essenzialità disarmante l’esperienza poetica, nella quale vengono delicatamente sfiorate le cose avvolte nel mistero, che, mirabilmente tradotto nell’afflato nostalgico, non consente di scorgerne nemmeno la radice. Le linee teoretiche sono filtrate da una intensa personale meditazione che si compenetra con gli impulsi della sensibilità traducendosi in immagini-parole pregnanti e profonde. Il paesaggio immaginario forgiato sui ricordi è intessuto di bellezze dalle semplici forme che subentrano al frenetico attivismo divoratore dell’essere. L’epilogo della raccolta celebra l’assunto che la percorre senza soluzione di continuità, seppure in forma atematica: l’essenza musicale del cuore umano, il cui nutrimento è la poesia, che si confonde con l’armonia ispirata dall’amore. Sergio Perini Rina Carli ha pubblicato le raccolte di poesie: Tempi di corallo (Eurocrom 2006), Scarmigliati accordi (Cleup 2010), Il lungo viale delle mimose (Il Leggio 2011), Myosotis (Stampa Alfiero 2011), In forma di canto (Stampa Alfiero 2011), Segno e fuoco (Stampa Alfiero 2012), Impressioni (Cleup 2013), Cetre marine (Stampa Alfiero 2013), Libro di Flora (Cleup 2015), La vita ancora (Cleup 2015), Ho negli occhi l’infanzia (Cleup 20171 e 20192), L’innocenza della solitudine (Cleup 2019). Indice ISBN: 9788854955462 Collana: Poesia Edizione: 2022 Stato: disponibile

Aggiungi al carrello

14,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Segni di mezza vita

Segni di mezza vita

€ 14,00

Un viaggio esistenziale dove l’humanum di Giuseppe Manzato si rivela un empatico Virgilio, capace di condurre per mano il lettore nel cuore di atmosfere venete, dove i valori religiosi profumano di intercalari familiari alla camamilla e dietro ad una gonna a fiori sbirciano gli sguardi dei bambini, ciò che ci resta del paradiso – secondo Dante – oltre alle stelle e ai fiori.L’ispirazione dell’autore attinge inchiostro dalla Filosofia senza mai barattare l’incanto e dopo aver gridato al mondo il suo sdegno di fronte ai mali del proprio tempo, si ferma a riposare sulla penna di un alpino per poi prendere la rincorsa lungo un corridoio accademico e spiccare nuovamente il volo. La nostalgia è il filo d’oro in cui, uno dopo l’altro, si infilano i versi, perle ebbre di una Speranza che diventa il nuovo orizzonte di senso. E il lettore si ritrova così, poesia dopo poesia, a disegnare, con un pastello sull’aia della sua anima, l’immagine di quella bellezza che salverà il mondo. Giuseppe Manzato (San Donà di Piave - VE, 1961) ha conseguito la Laurea Magistrale in Sociologia e il Dottorato in Filosofia e Scienze della Formazione. Docente in ambito universitario e nella scuola secondaria di secondo grado, è autore di numerose pubblicazioni scientifiche e vanta collaborazioni come giornalista. Dal 2015 è membro della giuria del Premio di Poesia “Mario Bernardi”. Questa è la sua prima raccolta poetica. Indice Nota dell'autore Recensione di Ludovica Mazzuccato Recensione di Don Giacomo Ruggeri  Recensione di Alessandro Tonon per la rivista «L'Azione» ISBN: 9788854955493 Collana: Poesia Edizione: 2022 Stato: disponibile

Aggiungi al carrello

14,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello